Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS

 

Testo della Circolare

Circolare Numero: 181

Oggetto: Verso l’unita’ dei ciechi: stato dell’arte.

Data: 03/07/2013

Ufficio: PN

Protocollo: 11101


Ai Consigli Regionali

dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti


Alle Sezioni Provinciali

dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti


Ai Componenti il Consiglio Nazionale
dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti


Ai Componenti il Collegio dei Probiviri
dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti


LORO SEDI
Questa circolare e’ presente in forma digitale sul Sito Internet: http://www.uiciechi.it/documentazione/circolari/main_circ.asp

OGGETTO: Verso l’unita’ dei ciechi: stato dell’arte.

Carissimi,

con circolare n. 149/2013 abbiamo indicato le associazioni che sarebbero state invitate a costituire la Federazione. Ecco l’elenco
- ANPVI - Associazione nazionale Privi della vista ed Ipovedenti
- ADV - Associazione Disabili Visivi Onlus
- FIARP - Federazione Italiana Associazioni Retinite Pigmentosa
- ASCITEL- Associazione ciechi telematici
- A.S.C.I. - Associazione Scacchisti Ciechi Italiani
- MAC - Movimento Apostolico Ciechi
- IABE - Federazione Esperantista Italiana
- MOLCES - Movimento operativo per la lotta contro l'emarginazione sociale
- Associazione Guidiamoci Onlus
- ANS - Associazione Nazionale Subvedenti ONLUS
- Associazione Nazionale Ciiva Onlus
- Comitato Nazionale permanente cani guida per ciechi
- Retina Italia Onlus
- Movimento Disabili Rinnovamento Democratico
- Associazione Acromati Italiani
- Associazione Pro Retinopatici e Ipovedenti ONLUS
Al momento abbiamo ricevuto l’adesione di massima delle associazioni appresso indicate: ANPVI, ADV, MAC, Associazione Guidiamoci Onlus, Retina Italia Onlus, Associazione Acromati Italiani, Associazione Pro Retinopatici e Ipovedenti Onlus.
Invitiamo le associazioni che non hanno ancora aderito a rispondere alla nostra lettera entro la fine del mese di luglio, anche per dire che non sono interessate.
La lettera indirizzata al MOLCES e’ tornata indietro. Probabilmente l’indirizzo era sbagliato. Chiunque fosse in possesso dell’indirizzo giusto e’ pregato di segnalarcelo.
E’ nostra ferma intenzione proseguire nella iniziativa della Federazione approvata a grandissima maggioranza dall’Assemblea dei Quadri; a tale scopo la Direzione Nazionale ha proceduto rapidamente alla stesura di una bozza di Statuto che sottoponiamo alla vostra attenzione con preghiera di farci pervenire eventuali obiezioni o suggerimenti. Naturalmente, si tratta solo di una bozza suscettibile di modifiche nella prossima riunione degli aderenti all’iniziativa che in linea di massima dovrebbe avere luogo nell’ultima decade di settembre.
Allego alla presente la suddetta bozza di Statuto e vi saluto cordialmente.


IL PRESIDENTE NAZIONALE
Prof. Tommaso Daniele

Alleg. 1


FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI DEI CIECHI E DEGLI IPOVEDENTI

STATUTO
Titolo I
Costituzione — Sede — Scopi

Art. 1
E’ costituita la Federazione Italiana delle Associazioni dei Ciechi e degli ipovedenti (F.I.A.C.I.).
Fanno parte della Federazione, quali membri fondatori:
- l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti
- ANPVI - Associazione nazionale Privi della vista ed Ipovedenti
- ADV - Associazione Disabili Visivi Onlus
- FIARP - Federazione Italiana Associazioni Retinite Pigmentosa
- ASCITEL: Associazione ciechi telematici
- A.S.C.I. - Associazione Scacchisti Ciechi Italiani
- MAC - Movimento Apostolico Ciechi (OSSERVATORE)
- IABE - Federazione Esperantista Italiana
- MOLCES - Movimento operativo per la lotta contro l'emarginazione sociale
- Associazione Guidiamoci Onlus
- ANS - Associazione Nazionale Subvedenti ONLUS
- Associazione Nazionale Ciiva Onlus
- Comitato Nazionale permanente cani guida per ciechi
- Retina Italia Onlus
- Movimento Disabili Rinnovamento Democratico
- Associazione Acromati Italiani
- Associazione Pro Retinopatici e Ipovedenti ONLUS
Alla Federazione possono essere ammesse, con voto unanime dei membri fondatori, altre
Associazioni di persone con disabilita’ visiva, di rilevanza nazionale, che abbiano strutture
democraticamente elette e che svolgano la loro attivita’ da non meno di un triennio.

Art. 2
La Federazione ha sede legale in Roma presso la sede centrale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus, Via Borgognona, 38.

Art. 3
Scopo della Federazione e’ perseguire l’unita’ e l’integrazione sociale dei ciechi e degli ipovedenti.

La Federazione:
- promuove ed attua ogni iniziativa a favore dei ciechi e degli ipovedenti;
- favorisce la piena attuazione dei diritti umani, civili e sociali dei ciechi e degli ipovedenti;
- promuove e sostiene iniziative per la prevenzione della cecita’, per il recupero visivo, per la riabilitazione funzionale e sociale dei ciechi e degli ipovedenti e la ricerca medico scientifica;
- promuove e sostiene iniziative per l’istruzione dei ciechi e degli ipovedenti e per la loro formazione culturale e professionale;
- promuove e sostiene la piena attuazione del diritto al lavoro per i ciechi e per gli ipovedenti;
- promuove e sostiene le iniziative assistenziali rispondenti alle necessita’ dei ciechi e degli ipovedenti, con particolare attenzione ai pluriminorati e agli anziani;
- promuove e sostiene le attivita’ sportive volte allo sviluppo psicofisico dei non vedenti e degli ipovedenti;
- Promuove e rivendica il diritto all’accessibilita’ globale dei servizi;
- Promuove e sostiene la ricerca in materia di tecnologie assistite;


Art. 4
Le Associazioni che fanno parte della Federazione conservano la loro autonomia secondo i propri statuti.

Le Associazioni federate sono impegnate a non assumere iniziative in contrasto con le linee tracciate dagli organi statutari della Federazione e, pertanto, lesive della sua immagine o di quella di una delle associazioni ad essa federata.

La Federazione, in applicazione del vincolo di solidarieta’, si impegna a sostenere anche le iniziative di interesse particolare delle singole Associazioni federate.

Titolo II
Organi della Federazione
Art. 5
Gli Organi della Federazione sono:
a) l’Assemblea.
b) l’ufficio di Presidenza.
c) il Presidente.

Titolo III
Dell’Assemblea
Art. 6
L’Assemblea e’ l’organo supremo della Federazione.
Essa e’ costituita dai Presidenti Nazionali delle Associazioni federate, o da un loro delegato, e da un altro rappresentante per ciascuna delle Associazioni federate.
I membri dell’Assemblea durano in carica quattro anni e possono essere confermati.

Art. 7
Per la sua storia, per la sua presenza su tutto il territorio nazionale, per la sua rappresentativita’, l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus ritiene legittimo rivendicare la presidenza di diritto della Federazione. Per converso si impegna a consentire la partecipazione della Federazione, con diritto di parola, alle attivita’ dell’Assemblea Quadri Dirigenti, del Consiglio Nazionale e delle Commissioni di Lavoro dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS
L’Assemblea elegge su proposta del Presidente due Vicepresidenti.
Possono essere eletti Vicepresidente della Federazione, i Presidenti Nazionali delle
Associazioni di cui all’art. 1.
E’, inoltre, di esclusiva competenza dell’Assemblea:
a) determinare gli indirizzi generali cui l’attivita’ della Federazione deve attenersi;
b)approvare le modifiche allo Statuto della Federazione con una maggioranza di almeno 2/3 dei suoi componenti;
c) ratificare il proprio Regolamento;
e) deliberare l’entita’ della quota sociale;
f) approvare il preventivo di spesa ed il rendiconto annuali.
f) decidere su eventuali provvedimenti disciplinari.

Art. 8
L’Assemblea si riunisce, in via ordinaria, una volta l’anno e, in via straordinaria, tutte le volte che il Presidente lo ritenga opportuno oppure a richiesta di almeno un terzo dei
membri in carica dell’Assemblea stessa.
L’Assemblea e’ convocata, tramite posta elettronica, almeno venti giorni prima della riunione o, in caso di urgenza almeno 48 ore prima.
Essa delibera validamente con la presenza della meta’ piu’ uno dei suoi componenti.
Le deliberazioni sono assunte con voto favorevole della maggioranza dei presenti.
A ciascuna Associazione viene attribuito un numero di voti pari al numero degli organi provinciali democraticamente eletti.
I soci osservatori hanno diritto di parola e non di voto.

Titolo IV
Dell’Ufficio di Presidenza, del Presidente Nazionale, dei Vice Presidenti Nazionali

Art. 9
Dell’Ufficio di Presidenza
L’Ufficio di presidenza e’ composto dal Presidente e dai due Vice Presidenti.
Predispone il Regolamento, il preventivo di spesa ed il rendiconto annuali.
Redige annualmente il piano d’azione delle attivita’ della Federazione.

Del Presidente Nazionale, dei Vice Presidenti Nazionali
Art. 10
Il Presidente Nazionale ha la rappresentanza della Federazione, presiede l’Assemblea, l’Ufficio di Presidenza e provvede a dare esecuzione alle deliberazioni dei suddetti organi. Adotta, in caso di urgenza e con riserva di ratifica, provvedimenti di competenza dell’Assemblea.
Il Presidente e i Vicepresidenti durano in carica quattro anni e sono rieleggibili.
Il Presidente nazionale vigila sull’osservanza delle norme statutarie e regolamentari.
Per il funzionamento degli organi della Federazione, il Presidente si avvale della segreteria della propria associazione.

Titolo V
Dei proventi
Art. 11
I mezzi economici di cui la Federazione dispone per il proprio funzionamento sono le quote delle Associazioni federate ed eventuali contributi.




Download del File della circolare

Scelta Rapida