Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS-APS

 

Testo del Comunicato

Comunicato Numero: 145

Oggetto: Rilevazione dei centri operativi di ipovisione

Data: 10/10/2018

Ufficio: STAM

Protocollo: 12930


Care amiche e cari amici,
durante l'ultima riunione del Comitato Tecnico Nazionale per la Prevenzione della Cecità presso il Ministero della Salute, abbiamo colto l'occasione per sottolineare che, in riferimento alle attività di riabilitazione visiva, sul territorio nazionale operano servizi che ruotano attorno alle strutture collegate alla nostra Unione i quali, spesso, fanno rete con i presidi sanitari pubblici e privati.
Questi servizi possono operare in modo integrato mediante percorsi che coinvolgono aziende sanitarie e strutture extra-aziendali, ponendo al centro della propria azione la persona e le sue esigenze di autonomia.
All'interno di questo percorso virtuoso, una persona con grave deficit può essere presa in carico a partire da diagnosi e terapia, fino a giungere alla vera e propria fase di riabilitazione, alla prescrizione dell'ausilio tecnico e al relativo addestramento all’uso.
Attualmente presso il Ministero della Salute risultano censiti solo i centri di ipovisione che ricevono finanziamento secondo la Legge 284/97. È nostra intenzione, invece, far emergere in quella sede ministeriale, oltre ai centri finanziati grazie alla 284/97, anche tutte quelle realtà attualmente operative che vanno considerate come una preziosa risorsa alla quale dare riconoscimento e opportunità di operare in rete.
Qui allegata, una semplice scheda di rilevazione nella quale riportare i dati essenziali quali il tipo di servizio offerto (ausilioteca, consulenza educativa, centro di riabilitazione visiva, ecc...); l'utenza alla quale il Centro si rivolge (adulti, bambini, intero arco di vita); le figure professionali presenti; le prestazioni erogate.
E’ necessario specificare anche se vengono offerte prestazioni gratuite, a pagamento a tariffa sociale agevolata o di mercato.
È importante avere una rilevazione ampia e completa che ci consenta di redigere una relazione per il Ministero della Salute che offra una fotografia fedele della realtà dei servizi operanti sul nostro territorio.
Scusandomi per i tempi ristretti, sono a pregare le strutture interessate di voler restituire la scheda, debitamente compilata, all’indirizzo:
ipovisione@uiciechi.it
entro il prossimo 22 ottobre, per consentirci di presentare la relazione il 30 ottobre, così come richiesto dal Ministero della Salute.
Confido sulla collaborazione di tutti, anche per inaugurare un capitolo nuovo nella rilevazione e nella definizione dei Centri meritevoli di attenzione e di credito, al di là di quelli riconosciuti ai sensi della 284/97.

Vive cordialità

Mario Barbuto
Presidente Nazionale

Alleg. 1


STAM (AC/mrz)
S:\Stampa\Zauri\Commissione Ipovisione\COMMISSIONE IPOVISIONE\Comunicati\Censimento centri operativi di ipovisione.doc



Download del File del comunicato

Scelta Rapida