Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS-APS

 

Testo della News

Oggetto: Articolo pubblicato sul Corriere della Sera - Buone Notizie - del 17 dicembre 2018 di Fausta Chiesa

Data: 18/12/2018 10:05:00


La vera prova del cuoco? Cucinare bendati, come Sonia Peronaci

La food blogger testimonial per l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti ha cucinato un piatto di spaghetti al pomodoro senza poter vedere nulla

La prova del cuoco questa volta è davvero «sfidante», come si usa dire oggi. Perché consiste nel cucinare bendati, senza vedere, come se si fosse ciechi. L’ha superata Sonia Peronaci, che con gli occhi bendati si è cimentata nella preparazione di un piatto di pasta. Con l’aiuto di Simone Alessandrina, chef amatoriale cieco, la food blogger ha preparato un piatto di spaghetti al pomodoro e basilico nella sua cucina. Il video affianca «Scintille in Cucina», la campagna dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti lanciata il 13 dicembre, giorno di Santa Lucia (la santa cieca), e vuole far riflettere su come anche le attività più semplici, quali ad esempio la preparazione di un piatto di pasta al pomodoro, possano risultare estremamente difficili se non si può utilizzare la vista.
«Non è un caso se abbiamo deciso di destinare il ricavato della campagna allo sviluppo di iniziative lavorative per ciechi e ipovedenti», ha detto Mario Barbuto, presidente nazionale Uici. «L’integrazione lavorativa è una leva fondamentale per queste persone, poiché ne promuove l’autonomia e la dignità sociale e ne valorizza le aspirazioni personali. Il lavoro è luce che ritorna - come diceva Paolo Bentivoglio, uno dei "padri nobili" dell’Unione - e come tale aiuta a tracciare percorsi e a dare gli strumenti per migliorare se stessi superando i propri limiti e difficoltà». La campagna si inserisce, infatti, all’interno del programma «Sfiora» di Uici, che tutela l’istruzione, il lavoro e la socializzazione delle persone con disabilità visiva. «Obiettivo di questa iniziativa è sensibilizzare le persone per raccogliere fondi che ci permetteranno di realizzare tirocini formativi presso aziende ed enti privati con una prevalenza nel mondo del food, per ciechi e ipovedenti», afferma Linda Legname, Responsabile dell’Ufficio Fundraising e Progettazione di Uici e Componente della Direzione Nazionale dell’Unione. Le donazioni potranno essere effettuate sia online (pagine social e sito di Uici https://bit.ly/2zVeBWj) sia attraverso il bollettino postale che verrà inviato a migliaia di persone in tutta Italia


File della news

Scelta Rapida