Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS-APS

 

Uiciechi.it

torna alla visualizzazione del numero 15 del Uiciechi.it

Numero 15 del 2018

Titolo: Novità dal Web.

Autore: Barbara Lispi.


Articolo:
Novità dal Web.

Di Barbara Lispi.

Ecco le novità dal Web:

1. Windows 10 April Update (ex Spring Creators Update) renderà il sistema in grado di riconoscere eventuali manomissioni. Con Windows 10 April Update, Windows Defender userà anche la cosiddetta runtime attestation. La soluzione per la sicurezza integrata in Windows 10 sarà ancora più legata ai componenti core del sistema operativo e potrà: rilevare modifiche non autorizzate del kernel; fornire ai prodotti antivirus di terze parti indicazioni su comportamenti sospetti; consentire l'esecuzione in ambiente sicuro di applicazioni bancarie. Le novità faranno parte della nuova piattaforma Windows Defender System Guard, interrogabile, attraverso apposite API, anche dai produttori di soluzioni per la sicurezza informatica.

2. Chuwi HiGame: primo Mini PC al mondo con CPU Intel di ottava generazione e scheda grafica Radeon RX Vega M. Chuwi ha lanciato HiGame, primo Mini PC al mondo dotato di processore Intel Core I7-8709G di ottava generazione con scheda grafica Radeon RX Vega M GH dotata di 4 GB di memoria HBM2; ha 8 GB di RAM e 256 GB di SSD espandibili. La dotazione hardware lo rende anche una piattaforma adatta per i videogiochi grazie alla possibilità di gestire la codifica e la decodifica di contenuti 4K UHD e al supporto di visori per la realtà virtuale e aumentata.

3. Programmazione Sky Italia su Mediaset Premium: si parte oggi con due canali vetrina. Sky Italia e Mediaset hanno stretto uno storico accordo che porterà parte della programmazione di Premium su Sky e, viceversa, renderà disponibili agli abbonati Mediaset Premium alcuni contenuti accessibili solo su Sky; questa novità si chiama Sky Vetrina. I contenuti offerti da Sky agli abbonati Mediaset Premium non saranno gli stessi trasmessi contemporaneamente anche via satellite: sarà il network televisivo a scegliere quali trasmettere.

4. Traduttore per Android e iOS: Microsoft aggiorna Translator che usa l'intelligenza artificiale anche offline. Chi installerà Microsoft Traduttore per Android, la versione per iOS non è ancora stata approvata da Apple, potrà fidare sui nuovi algoritmi d’intelligenza artificiale sfruttabili anche offline. Il nuovo Microsoft Translator funzionerà con qualunque dispositivo, anche se sprovvisto di un chip dedicato per le elaborazioni legate all'intelligenza artificiale. Con il nuovo aggiornamento, inoltre, Microsoft consentirà agli sviluppatori di interfacciare le loro app con Translator. Applicazioni di terze parti potranno richiamare Translator in background, ottenere la traduzione e mostrarla all'utente.

5. Come convertire PDF in Word senza installare nulla in locale. Per convertire PDF in Word senza installare alcun programma, ci si può rivolgere a servizi online come LightPDF; ottimo convertitore online che, ricevuto in input un documento PDF, permette di produrre un file in formato Microsoft Word preservando il più possibile il layout originale. Per usare LightPDF non bisogna creare un account; l'applicazione web è gratuita e usabile senza fare alcuna registrazione; può essere usata su sistemi Windows così come su macOS e, addirittura, dai dispositivi mobili.

6. La VPN gratuita di Opera non è più disponibile né su Android né su iOS. Nel 2016 Opera integrò una VPN gratuita nel suo browser web. Dopo una revisione peggiorativa della stessa funzione lato desktop, ora la società ha deciso di ritirarla definitivamente. Agli utenti è consigliato di passare a SurfEasy Ultra, la piattaforma VPN commerciale sulla quale la funzione integrata in Opera a sua volta era basata. La decisione di Opera segue quella dell'abbandono di Opera Max, app per i dispositivi mobili che consentiva di risparmiare traffico, recentemente fatta propria da Samsung.

7. Windows Hello abbraccia le chiavette FIDO2 e lo standard aperto WebAuthn. Windows Hello, il nuovo sistema di autenticazione introdotto in Windows 10 che permette il login con un lettore d’impronte digitali, una videocamera, un dispositivo collegato e un device USB o un token, presto sarà compatibile anche con le chiavette FIDO2. Dopo l'approvazione dello standard aperto WebAuthn, si potrà accedere a Windows 10 senza digitare password collegando al sistema una chiavetta USB compatibile.

8. Windows 10 Spring Creators Update: ecco perché è stato rimandato il rilascio. Microsoft, con un comunicato sul suo blog, ha spiegato che la build 17133, che sarebbe dovuta essere rilasciata pubblicamente, conteneva alcune imperfezioni. Alcuni bug avrebbero potuto provocare l'improvvisa visualizzazione di schermate blu (BSOD). Microsoft ha quindi generato una nuova build (17134 RS4) di Windows 10 che, probabilmente, sarà destinata anche agli utenti non iscritti al programma Windows Insider.

9. Google Fuchsia è il nuovo sistema operativo che forse sostituirà sia Android che Chrome OS. Fuchsia in quest'ultimo anno si è arricchito di molte funzioni anche se la sua installazione, possibile sui Pixelbook e su alcuni Mini PC Intel NUC, è ancora molto complessa. Con gli ultimi aggiornamenti, Fuchsia ha abbracciato l'utilizzo del motore ART (Android Runtime) che da Android 5.0 Lollipop ha sostituito la virtual machine Dalvik. Fuchsia, quindi, dovrebbe supportare l'installazione e l'esecuzione di applicazioni Android. L'idea di Google è di sviluppare un sistema operativo unico, capace di funzionare su qualunque tipo di dispositivo.

10. Google lancia i domini .app: dall'8 maggio per tutti c'è la possibilità di registrarli. Con la liberalizzazione dei domini di primo livello (TLD), molti soggetti, versando una notevole somma, hanno accentrato a sé la gestione di alcune denominazioni. Tre anni fa Google aveva versato circa 25 milioni di dollari per gestire il TLD .app. Google ha annunciato che dall’8 maggio chiunque potrà registrare un dominio di secondo livello .app. Google svolgerà il ruolo di registro internazionale mentre aziende e privati potranno rivolgersi ai vari provider. Tutti i siti veicolati attraverso nomi a dominio .app, però, dovranno usare, sin da subito, il protocollo HTTPS con un certificato digitale valido e non scaduto.

11. Facebook permetterà di cancellare la cronologia e i cookie legati al proprio account. Tra qualche mese debutterà la nuova funzione chiamata "Cancella cronologia" che consentirà di rimuovere i cookie usati da Facebook e tutte le informazioni legate alle sessioni di navigazione: siti web visitati, link cliccati ecc. Questa funzione non eliminerà i dati dai server di Facebook, ma li scollegherà dagli account dei singoli utenti. Facebook, comunque, assicura che non saranno più usabili per risalire all'identità dei singoli iscritti. Questa è solo la prima delle nuove funzioni, che debutteranno nei prossimi mesi, studiate per offrire agli iscritti un maggior controllo sui loro dati.

12. Centinaia di siti Drupal trasformati in piattaforme per il mining di crittomonete. Drupal è il terzo CMS al mondo per la condivisione di contenuti online. Molti webmaster non hanno installato gli aggiornamenti rilasciati da Drupal o non hanno adeguato le versioni ormai non più supportate, quindi, i loro siti sono stati presi di mira installandovi codice capace di attivare il mining di crittomonete al momento della visita degli utenti. Tra i siti web Drupal presi di mira, alcuni sono italiani e spesso fanno capo a enti pubblici o realtà aziendali.

13. Android Things 1.0, sistema operativo per l'Internet delle Cose in versione finale. Android Things è progettato per sovrintendere al funzionamento dei dispositivi smart: termostati, sensori, lampade intelligenti, videocamere WiFi ecc. Diversamente rispetto alla versione tradizionale di Android, Things può funzionare con una dotazione hardware molto ridotta: bastano 32 MB di RAM. Se prima Android Things era considerata come una versione di anteprima, per i prossimi tre anni l'azienda s’impegna a rilasciare aggiornamenti e patch.

14. Microsoft presenta nuovi strumenti per collegare gli smartphone Android e iOS a PC Windows 10. Microsoft ha presentato una nuova versione dell'app "Collega il tuo telefono" di Windows 10 e ha parlato dell'integrazione della Timeline negli iPhone; ha inoltre mostrato un'anteprima del nuovo Microsoft Launcher per Android che erediterà il supporto per la Timeline di Windows 10. Sono aggiornamenti per la funzione "Continua sul tuo PC" che, come suggerisce il nome, consente di continuare sul computer il lavoro iniziato su un Device Android o iOS (e viceversa). Le novità arriveranno in ottobre, col rilascio del prossimo aggiornamento di Windows 10.

Per ulteriori spiegazioni, scrivere a: Barbara Lispi



Torna alla pagina iniziale della consultazione delle riviste

Oppure effettua una ricerca per:


Scelta Rapida