Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS-APS

 

Uiciechi.it

torna alla visualizzazione del numero 15 del Uiciechi.it

Numero 15 del 2018

Titolo: Relazione utilizzo Sunu Band.

Autore: Nunziante Esposito.


Articolo:
Relazione utilizzo Sunu Band.

Di Nunziante Esposito.

Oggetto: prove pratiche e considerazioni sull'utilizzo del device Sunu band, commercializzato in Italia da Vision Dept: http://www.visiondept.it

Ormai, e non dobbiamo meravigliarci, siamo nell'era della miniaturizzazione e dell'automazione spinta e sono tanti gli ausili che i costruttori ci mettono a disposizione per aiutarci a muoverci sia in ambienti interni, sia in ambienti esterni. Questi ausili hanno tutti lo stesso scopo: rintracciare gli ostacoli, per evitarli più facilmente.

Partendo dalla guida rapida di questo braccialetto elettronico a vibrazione che ci aiuta a discriminare gli ostacoli, fornitami dalla Vision Dept assieme al dispositivo per poterlo provare, descriverò di seguito la mia esperienza di utilizzo per fornire a tutti coloro che leggono questo scritto delle indicazioni per avere la possibilità di valutarne le caratteristiche.

Questo dispositivo non lo si usa da solo, ma bensì integrando l'utilizzo di un comune bastone bianco o l'utilizzo del cane guida, ma si può utilizzare anche quando si viene accompagnati da un vedente, perché serve a salvaguardare l'utente da ostacoli sul lato opposto a quello dell'accompagnatore, oltre che del bastone o del cane guida.

Di seguito, intercalandole nelle spiegazioni di questa mini-guida di utilizzo, metto in evidenza l'esperienza dell'l'uso pratico di questo ausilio, cercando di individuare caratteristiche positive e negative, fornendo delle considerazioni che sono personali e per l'esperienza fatta.

Per prima cosa, vediamo quello che troviamo nella scatola quando ci arriva il dispositivo.

- Un bracciale sonar SUNU Band.

- Un Cavo Micro USB.

- Un Manuale in nero per le istruzioni.

- Le indicazioni per una App per Smartphone.

Premessa:

Quanto segue è stato provato negli ambienti interni avendo il solo braccialetto al polso, mentre per esterni utilizzando un normale bastone bianco o usandolo quando accompagnato da un vedente. Tutte le deduzioni sono personali e non vogliono in alcun modo giudicare la bontà di questo ausilio, ma solo dare delle indicazioni dell'esperienza fatta.

Di seguito si susseguono, una dopo l'altra, le indicazioni fornite dalla ditta costruttrice, seguite dalle mie considerazioni.

**

Ecco quanto dichiarato:

Sunu band è il primo dispositivo per la mobilità dedicato ad utenti disabili visivi. Sunu band combina un sonar e un sistema di vibrazione, ad alta sensibilità, per captare oggetti ed ostacoli fino a 5 metri di distanza. Sunu band aumenta la sensibilità dell’utilizzatore al riconoscimento dell’ambiente circostante, diminuisce gli incidenti e incrementa la possibilità di muoversi liberamente.

**

Ecco le mie deduzioni:

E' vero che questo ausilio è stato costruito appositamente per un disabile visivo, ma se il disabile visivo non utilizza uno smartphone, il device deve essere programmato dal rivenditore e, per ogni variazione, si deve affidare a chi ha uno smartphone con l'applicazione Sunu-App installata e sincronizzata con il device stesso.

Di positivo c'è che l'app per iPhone installata, configurata, sincronizzata e provata in ogni sua funzione, è completamente accessibile. Infatti, con questa applicazione si può configurare tutto quello che la Sunu Band consente, come interazione con l'iPhone, intensità dei segnali vibranti, calibrazione bussola, pedometro, eccetera. La ditta che produce questo ausilio dichiara che in futuro integrerà altre funzioni e che tali funzioni aggiuntive saranno installate in automatico non appena il device si sincronizza con l'iPhone.

E per chi non utilizza uno smartphone?

Non può interagire con il device e non può impostare nulla o modificare i dati impostati dal costruttore. Tutte queste cose se le deve far impostare o modificare da terzi.

**

Ecco quanto dichiarato:

Sunu band recepisce l’eco dell’onda sonar che ritorna all’origine, dopo essere stata riflessa da un’oggetto. In questo caso l’onda sonora viene emessa in direzione di dove avete puntato il sonar collocato sul vostro dispositivo, e solo in quella zona verranno captati gli ostacoli.

Gli ultrasuoni avranno , però, un angolo di azione e quindi la sensibilità di captare ostacoli aumenta in relazione a quest’angolo. Attenzione a non aumentare mai troppo l’angolo di rilevazione per non incorrere in problemi quali: rilevamento di muri accanto a voi, o di altri oggetti non utili alla vostra navigazione interna o esterna.

**

Ecco le mie deduzioni:

Usandolo all'interno di un appartamento, aiuta a discriminare gli ostacoli in modo molto più efficace scegliendo una distanza di azione di un metro o poco inferiore.

Usandolo all'interno di un ufficio pubblico, una banca e in generale in ambienti con spazi più ampi di quelli di un appartamento, è più efficace se si utilizza un range di azione intorno ad un metro e mezzo.

Usandolo all'aperto, in spazi molto ampi come terrazzi, piazze, marciapiedi e spazi simili a queste tre categorie di ambienti, possiamo avere la necessità di regolare la distanza all'aperto in base alle nostre necessità, usando Sunu-App, ma non è consigliato superare i 2,5 metri. La distanza ottimale, da esperienza fatta, è di 2 metri. Se si imposta una distanza maggiore, la distanza massima consentita è 5 metri, questo ausilio diventa molto difficile da usare per i troppi segnali emessi, al punto di confondere l'utilizzatore fino ad impedire di camminare in modo sciolto, anche se si ha il bastone, il cane guida o si cammina accompagnati da un vedente. Il consiglio è quello di impostare a 2 metri la ricerca ostacoli per esterno e 1 metro per quella per interni. Siccome con un semplice gesto si può commutare tra esterno ed interno , si consiglia di commutare il sonar su interni quando, usando la segnalazione ostacoli per esterni, viene segnalato un ostacolo con vibrazione continua. Infatti, commutando su 1 metro, nel momento che anche questa modalità ci fornisce un segnale continuo, ci possiamo rendere conto di cosa si tratta con il bastone o anche stendendo un braccio.

**

Ecco quanto dichiarato:

Perché indossare Sunu per la vostra mobilità?

Potete indossare Suno sia sul polso destro che sinistro. È però importantissimo indossarlo con il sensore dal lato del vostro pollice, cosi potrà puntare in avanti quando camminate con il braccio in posizione naturale.

**

Ecco le mie deduzioni:

Il dispositivo è fatto veramente bene e, se posizionato al polso in modo corretto, si intercettano molto facilmente gli ostacoli, pali, persone e qualsiasi altro ostacolo che si presenta davanti a noi alla distanza scelta.

Si fa presente che non sempre riesce a segnalare gli ostacoli alti, quelli che, quasi sempre, sono causa di problemi seri per chi cammina con un bastone o con un cane guida.

**

Ecco quanto dichiarato:

Sonar Range.

Come le vibrazioni cambiano intensità a seconda della presenza dell’ostacolo?

Sunu band utilizza vibrazioni per indicare oggetti vicini. La frequenza di queste aumenta in relazione alla vicinanza con l’oggetto/ostacolo.

Di seguito viene indicato come possono cambiare le vibrazioni:

- Vibrazioni intermittenti: questo tipo di riscontro indica che nella distanza impostata per il rilevamento dell’ostacolo è entrato un oggetto, e Sunu ha iniziato a rilevarlo.

- Vibrazioni frequenti: questo tipo di vibrazione indica che l’oggetto si sta avvicinando a voi ; nel caso vi allontanaste da esso, allora diventeranno meno frequenti.

- Vibrazioni fisse: questo tipo di vibrazione indica che siete sufficientemente vicino all’oggetto/ostacolo. Potete quindi estendere la vostra mano o fare un passo o utilizzare il bastone per tastare l’ostacolo rilevato.

**

Ecco le mie deduzioni:

Le vibrazioni sono abbastanza precise e consentono di discriminare la presenza di ostacoli non appena entrano nel raggio di azione del sonar, ma diventa praticamente impossibile tenere attivo il dispositivo quando si è in luoghi affollati, come le stazioni, gli aeroporti e tutti i luoghi dove c'è molta presenza di persone in movimento, perché praticamente si ha una vibrazione continua, al punto di non discriminare più nulla e ad indurre a disattivarlo.

Però, per esempio se si è fermi da soli, questo device ci segnala le persone che si avvicinano con un certo anticipo, consentendoci di non avere sorprese. Quando si è in luoghi affollati, da esperienza fatta, è meglio avere attiva la modalità a corto raggio, impostata ad 1 metro.

**

Ecco quanto dichiarato:

Le funzionalità Sunu band sono amplificate dalla connessione Bluetooth con l’applicazione Sunu.

**

Ecco le mie deduzioni:

Si è obbligati ad usare uno smartphone, altrimenti non si amplifica un bel nulla. Se non si utilizza uno smartphone, come già detto sopra, non si possono utilizzare le altre funzioni e non si possono variare le impostazioni.

**

Ecco quanto dichiarato:

Funzioni:

- Funzione Orologio: tramite le vibrazioni avrai informazioni sull’ora esatta.

- Funzione Allarme: le vibrazioni ti ricorderanno una sveglia o un evento impostato.

- Funzione Rilevazione Ostacoli: con il sonar attivo, potrai rilevare ostacoli che sono intorno a te.

- Aggiornamento Firmware illimitato: gli aggiornamenti inseriranno nuove funzioni o
miglioreranno quelle esistenti.

**

Ecco le mie deduzioni:

La funzione orologio è quella che ho apprezzato di più, per la discrezione con la quale si può consultare l'ora, ma ci si deve abituare a leggere le vibrazioni, cosa che non è semplice se non si fa molta pratica. Per me, forse perché conosco la telegrafia, è stato un poco più semplice e riesco a leggere molto facilmente qualsiasi orario. Questa funzione, tranne per la sincronizzazione dell'ora in caso di cambio di fuso orario, non ha bisogno di smartphone. Se si cambia fuso orario e non si usa lo smartphone, non è possibile sincronizzare e si deve mantenere per forza l'ora del proprio paese.

Le vibrazioni che ci arrivano dalla Sunu Band tramite i segnali captati dal sensore sonar sono molto chiare anche se si usa una intensità della vibrazione bassa, e si consiglia di usare tale modalità quando si sa che il dispositivo si deve usare a lungo. Se invece si sa che il dispositivo lo si deve usare di meno, si può impostare una intensità media, perché, ovviamente, le vibrazioni sono molto più chiare. Da tener presente che con vibrazione media si riesce ad usare il dispositivo anche più di 15 ore.

Le vibrazioni che servono a capire se è attivo il sonar a breve distanza, piuttosto che a lunga distanza, quelle per capire se il dispositivo è attivo o disattivo, sono meno percepibili anche a media intensità, ma , una volta presa confidenza con il dispositivo, queste indicazioni servono a poco. Infatti, una volta abituati che facendo un flick verso il sensore si attiva la modalità a corto raggio e viceversa con un flick dal sensore all'altro lato della superfice a tocco si attiva quella a largo raggio, i segnali per queste due modalità servono solo a capire che la variazione è avvenuta.

Per la sveglia, essendo programmabile solo con uno smartphone e tramite la sezione dell'app apposita, siamo al solito discorso, chi non usa smartphone, non la può usare.

Per gli aggiornamenti, spero che quanto dichiarato sia mantenuto nel tempo, anche perché questo device non costa poco per quello che riesce a fare al momento.

**

Ecco quanto dichiarato:

Le parti di Sunu band.

È importante conoscere le varie parti della vostra Sunu band. Di seguito sono spiegate le diverse sezioni: da sopra, dal fianco, da sotto.

A: Il Sensore Sonar rotondo di metallo fissato su Sunu. Questo è un trasduttore che emette ultrasuoni che rimbalzando sull’ostacolo vengono recepiti e da lì calcolata la distanza. E' facilmente rilevabile perché sporge dal dispositivo piatto e sottile.

B. Sunu band possiede due pulsanti collocati sullo stesso lato sottile. Il pulsante HOME è più vicino al sensore sonar e ha una superficie più ruvida. Il pulsante menu si trova opposto al sensore sonar e ha una superficie più liscia.

C: La superficie piatta di Sunu band, dove da uno dei lati corti sporge il sonar, è composta da una parte touch. Questa può venire utilizzata per interagire con il dispositivo.

D: Il connettore micro-USB è collocato al di sotto della Sunu band, sul lato opposto al sonar.

E: Sunu band ha un cinturino di silicone ipo-anallergico da 20mm nero.

**

Ecco le mie deduzioni:

Il dispositivo è molto anatomico dal punto di vista allacciamento al polso. I pulsanti, sensore e parte touch sono ben posizionati, ma il pulsante liscio ed opposto al sonar, è un po' difficoltoso da individuare immediatamente, anche se, presa la mano, non ci sono troppe difficoltà. La presa micro USB per ricaricare il dispositivo non da nessun fastidio anche se posizionata sulla parte che poggia sul polso, perché è in una posizione che praticamente è allo stesso livello della parte piana e quindi quasi non tocca il polso.

L'unica cosa negativa è il cinturino che, nonostante sia veramente anallergico, proprietà ottima, quando fa caldo praticamente mantiene il polso umido e da fastidio.

**

Ecco quanto dichiarato:

Ricaricare Sunu Band.

È necessario mettere in carica Sunu band appena lo ricevete. Sunu band ha una durata di circa una giornata di utilizzo e potrebbe durare di più se messo in standby tramite il pulsante home. Tempo di ricarica suggerito circa 3 ore. Per ricaricare correttamente Sunu band fare quanto segue:

1. Connettere il cavo micro-USB all’ingresso di ricarica sotto alla Sunu band.

2. Connettere l’altra USB ad un adattatore da rete c. a., oppure al pc.

3. Attendere circa 3 ore per la piena ricarica.

**

Ecco le mie deduzioni:

La presa micro USB è in posizione ottima per l'allacciamento del dispositivo al polso, ma lo è un po' meno per inserire il cavetto nella presa e bisogna fare attenzione e pratica, proprio per le ridotte dimensioni di cavetto e presa, perché c'è il pericolo, se non si è delicati, di rovinare la presa o il cavetto. Forse sarebbe stato meglio posizionare la presa micro USB al lato opposto dei pulsanti.

Effettivamente se il dispositivo viene usato con parsimonia e solo quando serve veramente, si riesce molto facilmente a usarlo per una giornata intera e anche di più. Da calcoli fatti in modo non proprio accurato, si riesce ad usarlo, con media potenza di vibrazione, più di 15 ore.

La carica avviene nelle tre ore dichiarate, ma non c'è nessun segnale quando la carica è completa, per cui si può sapere quando è carico solo con l'app sullo smartphone, quindi chi non usa uno smartphone non può nemmeno controllare il livello della batteria.

**

Ecco quanto dichiarato:

Indossare Sunu band.

Potete indossare Sunu band su entrambi i polsi come un orologio. È però importante collocare il sensore sonar di Sunu band dallo stesso lato del vostro pollice. Stringete il cinturino finché non sarà comodo per voi. Si raccomanda di posizionare Sunu band sulla mano opposta al vostro bastone o cane guida.


**

Ecco le mie deduzioni:

Al di la che quanto dichiarato è preciso e vero, ho provato ad usare anche il dispositivo senza allacciarlo al polso, camminando in casa ed usandolo come si utilizza una torcia elettrica, ed ho apprezzato la precisione con cui mi indica gli ostacoli, con la distanza impostata a corto raggio di circa un metro.

**

Ecco quanto dichiarato:

Comandi per l’interfaccia utente di Sunu band.

I comandi per l’interfaccia utente di Sunu band sono così disposti:

- Due pulsanti collocati sul lato più sottile.

- Una parte piana con un touch al di sopra del device dove sporge il sonar.

I pulsanti:

1. Il pulsante HOME: è collocato vicino al sonar.

2. Il pulsante MENU: è posizionato più lontano dal sonar.

I due modi per interagire con i pulsanti sono:

- Premere: significa premere e rilasciare subito dopo.

- Premere e mantenere premuto: significa premere e tenere premuto per un tempo stabilito di 3 secondi.

**

Ecco le mie deduzioni:

i comandi sono ben posizionati, sia se si allaccia il dispositivo sul polso sinistro, sia su quello destro. Solo il pulsante menu con superficie liscia e meno individuabile. Però, dopo averlo usato per un certo periodo, il problema non sussiste, perché ci si abitua a premere alla distanza giusta dall'altro pulsante individuabile molto facilmente.

Il tempo per premere e tenere premuto è difficile da discriminare, ma poi ci si abitua a calcolarlo a mente, contando i tre secondi necessari.

**

Ecco quanto dichiarato:

Il sensore touch.

Potete interagire con il sensore touch come un qualunque dispositivo smartphone o tablet. I movimenti primari da eseguire sono riportati di seguito:

1. Scorrimento:

- Swipe-Out: scorrere in direzione opposta al sensore sonar.

- Swipe-In: scorrere in direzione del sensore sonar.

2. Toccare la parte touch:

- Toccare e tenere premuto: posizionare il dito sul touch e tenerlo premuto per un tempo di 3 secondi, per poi rilasciare.

- Doppio tocco: toccare due volte consecutivamente con il dito.

**

Ecco le mie deduzioni:

La posizione della parte touch è facilmente accessibile con l'altra mano, ma se si ha il bastone, se si ha il cane guida o si è sotto braccio ad un accompagnatore, ci si deve fermare per poterlo usare.

I comandi sono molto semplici da eseguire, sia lo scorrimento sia i tocchi, movimenti che sono simili a quelli che si usano con uno smartphone. Chi non usa lo smartphone deve comunque imparare questi semplici gesti di sfioramento verso e dal sensore, tocco e doppio tocco con un dito.

**

Ecco quanto dichiarato:

Operazioni primarie.

HOME: Il pulsante HOME di Sunu band equivale al blocca schermo di un qualsiasi dispositivo mobile. Chiude qualunque funzione attiva e porta il dispositivo in uno stato di risparmio energetico tipo stand-by. Da qui potete però interagire ugualmente con Sunu band effettuando dei movimenti sul sensore touch per farvi dare un riscontro sull’ora e sui minuti. Quando premete il pulsante Home, sentirete subito una lunga vibrazione che vi da indicazione di essere entrati in quella modalità. Sunu passerà alla modalità di riposo subito dopo aver premuto il pulsante Home.

**

Ecco le mie deduzioni:

Quanto dichiarato è preciso e fedele a quello che avviene in pratica, ma Quando si preme il tasto home, le vibrazioni che segnalano la condizione di stand-by, sono molto evidenti e si potrebbero anche abbassare per ridurre il consumo, perché, se si esegue questa operazione molte volte, si riduce la durata della batteria. Inoltre, dopo aver messo in stand-by il device, senza lo smartphone e l'app apposita, non si può sapere che grado di carica ha la batteria. Il dispositivo, se la batteria si scarica, muore, per così dire, senza nessun avvertimento.

**

Ecco quanto dichiarato:

Applicazioni interne di Sunu band.

Le applicazioni interne di Sunu band vi permettono di eseguire specifiche funzioni. Altre funzionalità vengono implementate dall’applicazione per iOS e per Android a breve. Le due applicazioni interne di Sunu band sono:

1. Orologio (accedendo dal pulsante HOME).

2. Rilevamento ostacoli, accedendo con il pulsante Menu.

Orologio.

Sunu band ha un orologio interno che fornisce informazioni su ora e minuti tramite vibrazioni di diversa lunghezza, ma non dispone di alcuna lancetta. Potete scegliere se ricevere informazioni su ore e minuti, semplicemente utilizzando la parte touch. Per avere informazioni dall’orologio fare quanto segue:

1. Premere il pulsante HOME. Sentirete una vibrazione corta per indicare che siete entrati in modalità HOME. Subito dopo, utilizzare la parte touch per sentire le ore o i minuti. Per eseguire la lettura, fare quanto segue:

- Fare uno Swipe-In, per leggere le ore.

- Fare uno Swipe-Out, per leggere i minuti.

Tipologia di vibrazione per comprendere l’orologio.

Le informazioni dall’orologio sono emesse sotto forma di vibrazioni lunghe o corte ed eccone il significato:

- Una vibrazione lunga equivale a 5.

- Una vibrazione corta equivale a 1.

- Più vibrazioni consecutive dovranno essere sommate l’una all’altra.

Ecco come leggere l’ora:

Swipe-In, sulla parte touch per leggere l’ora, quindi, sfiorare con un dito sulla parte touch verso Il sensore. Sentirete subito una serie di vibrazioni. Per esempio:

- Vibrazione corta: aggiunge 1 ora.

- Vibrazione lunga: aggiunge 5 ore.

Ecco come leggere i minuti.

Swipe-Out, sulla parte touch per leggere i minuti. Le informazioni sui minuti sono suddivise in due parti da una lunga pausa:

1. Sunu band emette vibrazioni in riferimento a blocchi di 10 minuti: (10, 20, 30, 40, 50
minutes). Se non sentirete vibrazioni allora non saranno ancora passati i primi 10 minuti
dell’ora in atto o saranno le ore esatte.

2. La seconda vibrazione rileverà quanti singoli minuti sono passati dopo quella decina.

Per esempio, per la prima vibrazione:

- Vibrazione corta: aggiunge +10 minuti.

- Vibrazione lunga: aggiunge +50 minuti.

- Nessuna vibrazione: indica che l’ora è esatta o non sono ancora trascorsi I primi 10 minuti dell’ora.

Per esempio, per la seconda vibrazione:

- Vibrazione corta: aggiunge 1 minuto.

- Vibrazione lunga: aggiunge 5 minuti.

- Nessuna vibrazione: indica che l’ora è esatta o non sono ancora trascorsi I primi 10 minuti dell’ora.

NOTA bene: Sunu band imposta l’orario quando è collegato al vostro dispositivo iOS o Android tramite app. Il dispositivo verrà sempre connesso da Vision Dept prima della vendita.

**

Ecco le mie deduzioni:

Al di la che, per questo tipo di vibrazioni e le sequenze spiegate sopra dobbiamo imparare per essere in grado di leggere l'orologio facilmente, così come si fa per tutte le cose nuove che si usano la prima volta, la lettura dell'ora è su 12 ore, quindi, in un certo senso siamo agevolati a leggere ore e minuti.

Tanto per far capire meglio il significato delle vibrazioni, se si sfiora con un dito il touch verso il sensore e si hanno delle vibrazioni, esse saranno:

Una vibrazione breve, è l'Una

Due, tre e quattro vibrazioni brevi , sono rispettivamente le due, le tre e le quattro.

Una vibrazione lunga, sono le cinque.

Una vibrazione lunga ed una corta sono le sei, eccetera fino alle nove.

Due Vibrazioni lunghe sono le dieci.

Due vibrazioni lunghe ed una corta, sono le undici.

Due vibrazioni lunghe e due corte, sono le dodici.

Per i minuti, invece, facendo uno sfioramento dal sensore verso la parte opposta, si hanno le seguenti letture:

Una pausa evidente e una vibrazione breve, un minuto.

Una pausa evidente e due, tre e 4 vibrazioni brevi, sono rispettivamente 2,3 e 4 minuti.

Una pausa evidente e una vibrazione lunga, cinque minuti. Aggiungendo una, due, tre e quattro vibrazioni brevi, leggeremo rispettivamente sei, sette, otto e nove minuti.

Se dopo lo sfioramento si ha immediatamente una vibrazione corta, leggeremo 10 minuti.

Due corte venti minuti, tre corte trenta minuti, quattro corte quaranta minuti, una lunga cinquanta minuti.

Associando le decine con i minuti di cui sopra, leggeremo da un minuto fino a cinquantanove minuti.

Nell'app che gestisce questo dispositivo ci sono altre funzioni che funzionano bene, ma senza smartphone non si possono usare, come il pedometro, la sveglia, eccetera.

**

Ecco quanto dichiarato:

Applicazione rilevamento ostacoli

Il rilevamento degli ostacoli sfrutta il sensore sonar per calcolare la distanza esatta dall’ostacolo rientrante all’interno del raggio d’azione. Le vibrazioni sono in tempo reale e variano a seconda di quanto più vicino ci si trovi all’oggetto aumentando di intensità. le distanze possono variare se è utilizzata la funzione interna o esterna e se è modificata tramite app. Vision Dept imposterà sempre una misura standard per entrambe le situazioni. L’applicazione per rilevamento di ostacoli ti consente di:

- Attivare il feedback vibrante.

- Alternare i due diversi metodi e distanze di rilevamento.

Per attivare il rilevamento ostacoli

1. Premere il pulsante MENU. Dopo la pressione, Sunu band emetterà una vibrazione per indicare che la funzione è attiva.

2. Dopo una piccola pausa, sentirete due piccole vibrazioni per indicare che il sonar è attivo.

3. Dopo questi segnali, l’applicazione di rilevamento ostacoli sarà funzionante. Muovete il polso in diverse direzioni per essere sicuri che realmente il sensore è attivo.

**

Ecco le mie deduzioni:

niente da eccepire. Tutto è come spiegato sopra. I comandi sono molto semplici e non si fa nessuna fatica ad assimilarli dopo averli usati qualche volta. Solo il pulsante menu, come spiegato sopra, non è molto evidente e ci si deve abituare ad usarlo.

**

Ecco quanto dichiarato:

Modificare la distanza di rilevamento dell’ostacolo.

Sunu band ha due diverse modalità di rilevamento ostacolo:

1. Corto raggio, per interni: è consigliato utilizzare al massimo un raggio di azione di 1.5/2 metri. Questa funzione è ideale per il rilevamento di ostacoli in luoghi chiusi come supermercati o banche, eccetera.

2. Lungo raggio per esterno: è consigliato impostare la distanza da utilizzare in un raggio da 2 a 5 metri. Questa funzione è ideale per il rilevamento di ostacoli in luoghi aperti come marciapiedi, strade, piazze, eccetera.

**

Ecco le mie deduzioni:

1. Da prove fatte scegliendo varie distanze, in una abitazione è consigliato regolare la distanza al massimo di un metro. In questo modo, si rilevano facilmente gli ostacoli e i vani liberi delle porte senza ombra di dubbio, anche senza usare il bastone bianco.

Sui marciapiedi o in luoghi più grandi degli spazi che si possono avere in un ufficio o una banca, è consigliabile stabilire la massima distanza in 2 metri, passando da una modalità all'altra quando con la lunga distanza abbiamo vibrazione continua.

**

Ecco quanto dichiarato:

Come passare velocemente da una funzione all'altra:

Con la funzione di rilevamento ostacoli attiva, sulla parte touch, fare come segue:

- Uno Swiping-in, per la modalità per interno.

- Uno Swiping-out, per passare alla modalità per esterno.

Vediamo come funziona:

1. Swipe-In, per entrare in rilevazione di corto raggio. Si sente subito una vibrazione doppia e molto breve che indica che questa funzione è attiva.

2. Swipe-Out, per entrare in rilevazione a lungo raggio. Si sentono subito due vibrazioni doppie e molto brevi che indicano che questa funzione è attiva.

**

Ecco le mie deduzioni:

Questa modalità di passaggio da una distanza di rilevamento all'altra è molto comoda e rapida da usare ed è tutto molto semplice. Con un semplice sfioramento si cambia.

**

Ecco quanto dichiarato:

Uscire dall’applicazione di rilevamento ostacoli.

- Premere il pulsante HOME per ritornare alla funzione Home (stand-by) e chiude il rilevamento ostacoli.

**

Ecco le mie deduzioni:

Non ci sono problemi ed è tutto molto semplice e facile da usare, anche perché, se si ha l'altra mano impegnata, si può fare un doppio tocco della cinghietta contro l'anca e si disattiva la modalità rilevamento ostacoli.

**

Ecco quanto dichiarato:

Controllo con gesti.

I gesti sono semplici movimenti della mano che ti permettono di controllare certe funzioni della smartband Sunu. I sensori di Sunu tracciano la posizione e il movimento della tua mano per attivare, ad esempio, lo stand-by istantaneo o un rapido ON / OFF della smartband Sunu.

Il gesto ha lo scopo di aiutare in situazioni in cui è possibile avere le mani occupate e premere un pulsante risulterebbe complicato.

La tua smartband Sunu è dotata di due controlli gestuali attivi che ti consentono di attivare e disattivare rapidamente l'Applicazione rilevamento ostacoli. Questi gesti sono particolarmente utili quando si viaggia e si verifica una situazione in cui non è necessario usare l'applicazione rilevamento ostacoli della Sunu Band. I gesti ti consentono di inviare rapidamente alla smartband il comando per disattivare e riattivare la funzione di riconoscimento degli ostacoli. Ecco di seguito come fare.

Rilevazione ostacoli ATTIVAZIONE e DISATTIVAZIONE:

Questo gesto funziona solo quando ci si trova in una delle modalità di rilevamento ostacoli dell'applicazione rilevamento ostacoli. Dovresti eseguire il gesto con la mano che indossa la smartband Sunu. Per mettere in stand-by la funzione di rilevamento ostacoli:

1. Tocca due volte l’anca. Se si effettua questo gesto con il palmo rivolto verso l'anca, non funziona. Se invece si tocca con il lato "fibbia" della fascia Sunu contro l'anca due volte, si mette in sospensione il rilevamento ostacoli.

2. Sentirai un impulso lungo. Questo impulso inizia con una forte intensità e si riduce ad un'intensità leggera. Indica che la modalità di rilevamento ostacoli è sospesa.

Per RIATTIVARE la smartband Sunu:

1. Toccare due volte sul fianco. Se si effettua con il palmo rivolto verso l'anca, non funziona. Se si tocca il lato "fibbia" della fascia Sunu contro l'anca due volte, si riattiva la modalità rilevamento ostacoli.

2. La banda Sunu effettuerà le vibrazioni di attivazione, per indicare che la modalità sonar è attiva.

C'è anche un altro modo per sospendere e riattivare la smartband Sunu:

1. Portare il braccio all'altezza del torace.

2. Ruota il polso finché non è piatto e il palmo della mano è rivolto verso il basso.

3. L'Applicazione rilevamento ostacoli rapidamente si sospende quando la tua mano è ferma in questa posizione.

Riattivarla:

1. Riporta il braccio al tuo fianco.

2. L'applicazione rilevamento ostacoli si riattiverà rapidamente.

3. La banda Sunu continuerà a funzionare nella stessa modalità selezionata in precedenza.

**

Ecco le mie deduzioni:

Mentre è molto semplice effettuare la sospensione del rilevamento ostacoli con il primo gesto, non è semplice utilizzare la seconda modalità, anzi, attivando da smartphone la seconda modalità che ho trovato disattivata di default, ho avuto problemi perché è vero che mettendo la mano in orizzontale si sospende il rilevamento ostacoli, ma non appena si abbassa la mano, si riattiva immediatamente.

La sospensione con il gesto di doppio tocco sull'anca invece funziona veramente bene. Però, mentre nelle spiegazioni si dice che non si deve toccare con la cinghietta del dispositivo, praticamente funziona solo se si fa un doppio tocco sull'anca proprio con tale cinghietta di allacciamento al polso. Praticamente, mentre si tiene il braccio in posizione di rilevamento ostacoli, basta toccarsi con l'interno polso all'anca due volte velocemente e si disattiva il dispositivo di rilevamento.

**

Ecco quanto dichiarato:

Ripristino di Sunu.

Sunu può essere ripristinato alle sue impostazioni di fabbrica. Per ripristinare Sunu, eseguite i seguenti comandi:

1. Premere e tenere premuto il pulsante Menu per 3 secondi, l'unità Sunu inizia a vibrare.

2. Consenti a Sunu di eseguire il processo di ripristino ed aspetta. Questo dovrebbe richiedere circa 10 secondi.

3. Una volta che Sunu avrà smesso di vibrare sarà pronto per l'uso.

**

Ecco le mie deduzioni:

Fino a questo momento non ho mai avuto bisogno di resettare il dispositivo, ma dopo aver letto queste spiegazioni, ho resettato l'apparecchio che poi ho dovuto riprogrammare con l'aiuto dell'app che è fortunatamente accessibile, per rimettere a posto le distanze di rilevamento ostacoli.

Per l'orario, non appena viene accesa l'app e si collega tramite bluetooth il dispositivo, si aggiorna immediatamente l'orologio.

Quello che ritengo inutile è far parlare la sintesi dello smartphone quando si ha l'app collegata e si rileva l'orario, perché viene meno la discrezione.

Da questo punto in poi, nella guida viene spiegato come si installa l'app su iOS e su Android, come si usa l'app, nelle varie sezioni e come si impostano i parametri di utilizzo, come ad esempio distanze di rilevamento, calibrazione e tutto quanto interessa le varie funzioni di Bussola, pedometro, sveglia eccetera.

In conclusione, devo dire che tutto quanto spiegato è molto chiaro e funzionale per far capire ad un utente che usa uno smartphone come usare tutto quello che questo device ci mette a disposizione. Però, faccio una riflessione a voce alta: Sveglia, pedometro, bussola, orologio che sono funzioni che già abbiamo in uno smartphone, non servono a molto, anzi, diciamo che non è utile averle anche in questo dispositivo se non le possiamo usare senza smartphone.

Se invece si valuta la possibilità di rilevare ostacoli a corto e lungo raggio, proprio dal lato dove non siamo salvaguardati dal bastone, dal cane guida o da un accompagnatore distratto, posso dire che, con l'esperienza vissuta con l'utilizzo del Sunu Band in molteplici occasioni in ambiente chiuso e all'aperto, in stazioni, aeroporti, per la strada, in villa comunale, in giro per i supermercati, risulta molto utile e ne ho apprezzato soprattutto la precisione.

Unica nota dolente: il prezzo che personalmente ritengo un po' alto. Forse in futuro daranno la possibilità di usare tutte le funzioni con il solo device e senza smartphone, in modo da agevolare anche chi lo smartphone non lo utilizza. Speriamo, anche se nelle spiegazioni non viene minimamente accennato.

Quindi, la mia relazione si ferma qui, con la speranza che gli ideatori di questo ausilio ci pensino e implementino le altre funzioni con l'utilizzo del solo Sunu Band, tramite la funzione touch o con la pressione diversa e combinata dei pulsanti che già esistono.

La durata della batteria è più che sufficiente, quindi da questo punto di vista è molto positivo, perché per caricare si fa in fretta e dura in modo sufficiente per una intera giornata di utilizzo continuo a media potenza di vibrazione.

La Vision Dept mi ha informato che il costo al pubblico è di 290,00 euro più IVA e che con la funzione di orologio tattile che questo ausilio possiede, si può avere una contribuzione dallo stato tramite l'ASL di appartenenza.

Nunziante Esposito



Torna alla pagina iniziale della consultazione delle riviste

Oppure effettua una ricerca per:


Scelta Rapida