Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS-APS

 

Uiciechi.it

torna alla visualizzazione del numero 15 del Uiciechi.it

Numero 15 del 2018

Titolo: Tre nuovissime applicazioni per iPhone realizzate per i disabili visivi.

Autore: Giuseppe Fornaro.


Articolo:
Tre nuovissime applicazioni per iPhone realizzate per i disabili visivi.

Di Giuseppe Fornaro.

Finalmente fanno il loro ingresso al pubblico le tanto attese App di cui a lungo si è parlato durante questi mesi.

Il giorno 19 Luglio 2018, presso la Sezione Territoriale UICI di Napoli, La Commissione Nazionale Ausili e Tecnologie e la Commissione sezionale Ausili, Nuove Tecnologie e Accessibilità, insieme agli sviluppatori della Apple Developer Academy di Napoli, hanno presentato tre nuovissime applicazioni realizzate per i disabili visivi.

Si ricorda in breve il sodalizio che nasceva un anno fa tra la Commissione Nazionale Ausili e Tecnologie e la Apple Developer Academy e dalla quale nacque Cromnia, l’App che aiuta a discriminare i colori.

A ricordarci Cromnia, era presente a questa manifestazione Luigi Fornaro, l’ingegnere che, assieme ai colleghi, sviluppò questa applicazione. L'ing. Fornaro collabora ancora oggi con la Commissione Ausili e Tecnologie, anche se è da anni che mette al servizio dei disabili visivi la sua professionalità e le sue competenze, e di questa sua disponibilità non possiamo che essere onorati.

Lo scopo di questa collaborazione è quello di migliorare la vita ai disabili e renderli più autonomi, affinché la diversità possa diventare opportunità.

E' proprio questo scopo che ha indotto tre team della Apple Developer Academy a mettersi al lavoro per capire come mettere a disposizione di chi ha bisogno le loro competenze tecnologiche, perché, anche se sono stati fatti tanti passi avanti con le tecnologie, sono ancora numerose le difficoltà che devono affrontare quotidianamente i ciechi e gli ipovedenti.

Già lo scorso anno i giovani sviluppatori guidati dal direttore Giorgio Ventre della Federico II e dai docenti dell'Academy crearono l'app «Cromnia» per aiutarli a riconoscere (e quindi abbinare) i colori degli abiti. Fu una creazione che entusiasmò la numero due di Apple, Lisa Jackson, che volle inserirla sull'AppStore immediatamente e fu un successo internazionale. Gli studenti del secondo anno hanno continuato la collaborazione con l' UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) mettendo a punto tre app per favorire l'autonomia dei disabili visivi, ma anche l'intrattenimento, coadiuvati dalla Commissione Ausili, Nuove Tecnologie e Accessibilità della Sezione Territoriale di Napoli e dalla Commissione Nazionale Ausili e Tecnologie dell'UICI.

Il team Speaking Panda (Paolo Mirabella, Vittorio Grimaldi, Renato Tramontano, Antonio di Giovanni, Matteo Stellato, Ilaria Gison e Giada Di Somma) ha creato "Audiograph", una sorta di album dei ricordi più belli come feste di compleanno o matrimoni, non composti da immagini, ma da memo vocali di alta qualità e con attenuazione del rumore.

Gli utenti possono così sfogliare le registrazioni e riprovare la gioia dei momenti più importanti della loro vita.

Il team Breaking Barriers (Maher Al Qawabeh, Sara Brancato, Fabrizio Natale, Francesco Picerno e Francesco Pignorato) ha invece creato "QRecord", nata dall'esigenza di fornire alle persone affette da disabilità visive un supporto per migliorare la loro indipendenza. Attraverso codici QR, si possono associare tutte le informazioni che si vogliono.

I codici vengono stampati su etichette adesive che vengono poi attaccate ad oggetti o alimenti. Ad esempio, il nome e la data di scadenza di un farmaco, il nome e la data di scadenza di un alimento, Il contenuto di un CD, eccetera. Successivamente tramite questa app si può rileggere quello che è stato inserito nell'etichetta.

Infine, il Fortuna Team (Simone Penna, Carlo Santoro, Mirko Pennone, Roberto Pelonara e Mattìa De Rosa) ha creato "Dusk", una serie di giochi da fare da soli o in coppia, progettato per non vedenti.

"La collaborazione tra Apple Academy e Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti continuerà anche con gli studenti del terzo anno" ha sottolineato il Presidente Mario Mirabile, "orgoglioso che da Napoli partano iniziative creative e sociali che fanno il giro del mondo», e come confermato dal Consigliere Nazionale Nunziante Esposito, dal coordinatore della Commissione Ausili, Tecnologie ed Accessibilità di Napoli, Giuseppe Fornaro, e dal Docente Apple Stefano Perna.

Tra le sfide, quella di creare un'app per persone sordo-cieche, un impegno che è stato già assunto e che ci fa ben sperare.

Dunque, la realizzazione di QRecord, Audiograph e Dusk, non sono altro che la continuazione ed il riverbero del precedente lavoro.

La presentazione di queste tre app ha ricevuto una positiva risposta tra il pubblico presente, superando di gran lunga non solo le aspettative degli sviluppatori, ma anche quelle nostre.

Da notare che i tre gruppi di sviluppatori, costantemente in contatto con la Commissione Ausili, Tecnologie e Accessibilità della Sezione Territoriale di Napoli, coordinata da Giuseppe Fornaro, hanno avuto la possibilità di riflettere sul tema dell’autonomia, tenendo in considerazione vari aspetti della vita quotidiana dei disabili visivi, così da intercettare vari bisogni. Tra i tanti è stata focalizzata l'attenzione sui tre bisogni che hanno dato origine alle tre app:

- Etichettare i propri oggetti per poi riconoscerli più facilmente.

- Registrare i momenti della propria vita, catturando i suoni al posto delle immagini,.

- Intrattenimento offerto da ben cinque giochi accessibili che si coniugano bene anche con il concetto di “integrazione”, in quanto possono essere giocati non solo da tutti i disabili visivi, ma anche in coppia con vedenti.

Tecnologia, ricerca e giovani studenti, o meglio, giovani e duttili menti pronte a cambiare il futuro... questo trinomio è il motore propulsore che anima la stretta collaborazione tra la Commissione e l’Academy che, come si è detto più volte durante gli interventi di oggi, continuerà con ulteriori nuovi progetti nel 2019.

All’incontro erano presenti: il Coordinatore della Commissione Nazionale Ausili e Tecnologie, Nunziante Esposito, il Coordinatore della Commissione Sezionale Ausili, Tecnologie e Accessibilità Giuseppe Fornaro, già Referente della Commissione Nazionale, alcuni dei membri della Commissione Sezionale, tra cui Sandra Minichini, Giuseppe De Cola ed Antonio Maione; il Professore/Mentor della Apple Developer Academy, Stefano Perna; il Presidente della sezione Uici di Napoli, Mario Mirabile; il Consigliere Regionale Uici, Gaetano Cannavacciuolo; l’Assessore Bruno Beneduce del Comune di Sant’Anastasìa; l’Onorevole Paolo Russo; il Dottor Balzamo del Comune di Napoli.

Attraverso la ricerca che incontra lo spirito solidaristico, si muoveranno altre iniziative che avranno un solo fine ultimo, l’autonomia dei disabili visivi.

Un grazie infinito ai giovani studenti della Apple Developer Academy per la sensibilità dimostrata e l’impegno profuso. Siamo fieri di voi e ancor più fieri di avere qui a Napoli questo centro di sviluppo di Apple.

Giuseppe Fornaro



Torna alla pagina iniziale della consultazione delle riviste

Oppure effettua una ricerca per:


Scelta Rapida