Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS-APS

 

Corriere dei Ciechi

torna alla visualizzazione del numero 9 del Corriere dei Ciechi

Numero 9 del 2019

Titolo: ATTUALITĀ- Conte bis e disabilitā

Autore: Redazionale


Articolo:
Per la prima volta, durante una crisi politica, il premier incaricato della formazione del nuovo governo, ha deciso di incontrare i rappresentanti delle Associazioni delle persone con disabilitā. Nella stesura del nuovo programma governativo, infatti, nelle intenzioni del premier Conte, c'č la volontā di attuare misure qualificanti per le persone con disabilitā e i loro familiari, anche se sarā necessario recepire nuovi fondi per aumentare il capitolo di spesa sulla non autosufficienza. In questo incontro tutti i rappresentanti delle Associazioni delle persone disabili hanno segnalato una serie di tematiche rilevanti quali: Diritto allo studio, Lavoro, Autonomia e Mobilitā, Dopo di Noi. Mario Barbuto, nella sua duplice veste di Presidente Nazionale dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti e Presidente del Forum Italiano della Disabilitā, ha nel suo intervento sottolineato ulteriori aspetti che meritano approfondimento e giuste iniziative attuative.
"Come Presidente del Forum Italiano della Disabilitā, vorrei sottolineare la necessitā di sveltire i percorsi parlamentari e governativi di recepimento delle direttive europee in materia di disabilitā come ad esempio lo "European Accessibility Act"; la necessitā di dare specifica disciplina agli enti e alle associazioni della disabilitā, ben al di lā delle norme relative al terzo settore che non soddisfano le attese e spesso rischiano di complicare i processi decisionali, organizzativi e operativi delle nostre istituzioni specifiche; l'utilitā di non confinare le tematiche della disabilitā in appositi ministeri, col pericolo di una specie di ghettizzazione, ma piuttosto di istituire un coordinamento politico a livello della Presidenza del Consiglio per armonizzare tutti i provvedimenti legislativi, normativi e amministrativi in corso di emanazione in modo che la disabilitā venga sempre tenuta nel debito conto come aspetto specifico e non escludente delle norme generali che interessano la vita del Paese" cosė Mario Barbuto ha tenuto ad evidenziare queste tre specifiche problematiche al Premier incaricato Giuseppe Conte durante l'incontro del 2 settembre scorso.



Torna alla pagina iniziale della consultazione delle riviste

Oppure effettua una ricerca per:


Scelta Rapida