Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS-APS

 

Uiciechi.it

torna alla visualizzazione del numero 15 del Uiciechi.it

Numero 15 del 2019

Titolo: Tessera di libera circolazione Io viaggio agevolata.

Autore: Giovanni Clerici.


Articolo:
Tessera di libera circolazione Io viaggio agevolata.

Di Giovanni Clerici.

Premessa: la tessera di circolazione agevolata, utilizzabile su molti mezzi di trasporto pubblici, riguarda solo la Regione Lombardia, quindi è possibile richiedere questa tessera se, oltre essere in grado di soddisfare i requisiti, si risiede in questa Regione.

Ci sono vari tipi di tessera agevolata, ma in ogni caso quella rilasciata a non vedenti permette di viaggiare gratuitamente anche con l’accompagnatore, dicitura che viene impressa anche sulla tessera.

Come detto, questa tessera di libera circolazione agevolata permette al suo possessore di viaggiare su molti mezzi pubblici, treni, bus, metrò, funicolari, anche su alcuni battelli che navigano sui laghi della regione Lombardia.

Attualmente il canone che si paga per mantenere attiva la tessera è pari a 10 Euro l’anno, cifra che si paga tramite un bollettino postale che viene recapitato a casa e che va pagato tassativamente in Posta, no dunque ai pagamenti online tramite canali di banking o similari.

Per fruire del servizio, si deve sempre mostrare la tessera, avere sempre con se anche la ricevuta di versamento del bollettino, oltre che un documento di riconoscimento.

Normalmente il personale addetto ai trasporti non chiede altro che la tessera, però, per evitare spiacevoli situazioni è meglio essere in possesso di tutti i documenti sopra indicati e, in caso di controlli ulteriori, è obbligatorio esibirli al controllore.

Per quanto riguarda la validità, c’è da sottolineare che una volta pagato il bollettino, l’abbonamento sarà valido per un anno, il permesso di viaggio sarà però valido fino alla fine del mese, se dunque pagate il 14 settembre del 2019, potete viaggiare fino al 30 settembre 2020.

La richiesta della tessera Io viaggio agevolata si può fare compilando il modulo cartaceo, reperibile anche negli uffici postali, oppure più comodamente da casa online, compilando e allegando la documentazione necessaria.

Esistono tre fasce della tessera agevolata Io viaggio, ogni grado di agevolazione corrisponde a una fascia di utenza con il rispettivo importo da pagare. Quella che interessa noi disabili della vista è la prima e fa parte di quelle che sono rivolte a disabili e anziani. Comunque, durante la richiesta si ha modo di capire a quale categoria di agevolazione si ha diritto e, di conseguenza, quale richiedere.

A questo link potete avere maggiori informazioni, oltre che accedere per effettuare la richiesta online: https://www.ioviaggioagevolata.servizirl.it/IVOLonline/

Ultima e personale mia considerazione: anche se presumo che ogni Regione italiana disponga di agevolazioni dirette ai cittadini riguardanti il trasporto pubblico, peccato dunque che un cittadino disabile italiano possa disporre di agevolazioni sul trasporto pubblico solo in un’area limitata del proprio Paese.

Speriamo che in futuro qualcuno si accorga che, a parte i confini fiscali, un cittadino disabile lo è in tutto il Paese, come del resto il trasporto pubblico riguarda l’intero territorio.

Produrre a livello nazionale delle agevolazioni sul trasporto pubblico locale semplificherebbe sicuramente le cose, producendo un servizio più logico e completo, agevolando anche chi per qualsiasi motivo si trovi a viaggiare fuori dalla propria provincia e Regione.

Per ulteriori spiegazioni, scrivere a: Giovanni Clerici



Torna alla pagina iniziale della consultazione delle riviste

Oppure effettua una ricerca per:


Scelta Rapida