Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS-APS

 

Uiciechi.it

torna alla visualizzazione del numero 05 del Uiciechi.it

Numero 05 del 2020

Titolo: Conto Revolut , ottima alternativa ad un conto bancario.

Autore: Giovanni Clerici.


Articolo:
Conto Revolut , ottima alternativa ad un conto bancario.

Di Giovanni Clerici.

Con l'utilizzo degli smartphone, ormai siamo invasi da app di qualsiasi genere e inoltre, per ogni tipologia di applicazioni, ognuno ci propina la sua. Di app veramente utili ce ne sono tantissime ed abbiamo addirittura l'imbarazzo della scelta, ma molte di queste app sono inaccessibili, anche se tante sono veramente utili e ci semplificano moltissimo la vita.

Per noi disabili della vista, è un poco più problematico a causa dell'accessibilità che non tutti i programmatori curano come si dovrebbe, anzi, sono pochi i programmatori che rispettano i protocolli di programmazione che Apple e Google hanno sempre indicato. Comunque, non credo che abbiamo da lamentarci troppo, proprio perché di app ce ne sono veramente tante, soprattutto in ambiente Android. In sostanza, se si cercano le app che interessano, tra di esse si riesce sempre a trovarne qualcuna che è accessibile. Basta installare e fare dei test con le nostre tecnologie assistive per verificarne accessibilità e usabilità.

Ciò premesso, avendone installata e testata una che ci consente di gestire un'alternativa al conto corrente e ad una carta prepagata, l'ho trovata molto utile, ve la propongo esortandovi a provarla.

Questa che vi propongo praticamente è una applicazione disponibile sia per Android che per iOS e si chiama Revolut, per chi non la conoscesse o non ne avesse mai sentito parlare è praticamente un'app che ci consente di gestire un conto bancario diverso dal solito.

Premesso che è un conto disponibile solo da applicazione, quindi non supportato da web, di conseguenza il suo utilizzo è disponibile solo da smart phone, questo particolare non dovrebbe essere comunque un problema, dato che Revolut è accessibile e dall’applicazione è praticamente possibile fare tutto.

Partiamo prima dalla applicazione, la quale una volta installata ci richiede una registrazione, la procedura è molto semplice, però, per quanto riguarda la verifica della propria identità, se utilizzate Voice over, o comunque un assistente vocale, avrete probabilmente bisogno di un occhio per fotografare un documento di identità.

Se tutto è stato fatto correttamente, in breve tempo riceverete un messaggio, sia sms, che da notifica app, che vi avverte dell’avvenuta convalida, in caso contrario, sempre via sms o notifica, verrete avvisati che qualcosa è andato storto e dovrete ripetere la procedura.

Ora veniamo al conto vero e proprio, il quale ha delle particolarità rispetto a un conto tradizionale.

Innanzitutto esistono tre tipi di conto, uno standard gratuito, e due a pagamento: quello Premium e quello Metal. Diciamo che le due opzioni a pagamento non sono delle più economiche, ma avendo comunque delle caratteristiche interessanti e particolari, servono sicuramente, ma non a tutti possono interessare. Con la versione standard abbiamo comunque già delle buone opzioni.

Ovviamente vi invito a informarvi e confrontare tutte e tre le versioni, al fine di poter valutare bene quale potrebbe fare al caso vostro.

Una volta aperto il conto e verificato, ci viene chiesto di effettuare un deposito, somma minima 10 Euro, il deposito può essere effettuato in vari modi, collegando un’altra carta di credito se ne possedete una, tramite bonifico Sepa , oppure anche tramite Apple Wallet.

Ad avvenuto deposito vi viene sbloccata la possibilità di richiedere una carta di credito ricaricabile, potete sceglierne anche una virtuale che vi viene abilitata immediatamente, con questa carta virtuale potete pagare nei negozi online, ma essendo anche abilitata a Apple Wallet, la potete anche utilizzare nei negozi fisici che permettono questo tipo di pagamento.

Richiedendo anche una carta fisica, potrete invece avere a disposizione uno strumento con tutte le caratteristiche della comune carta di credito, per prelievi ai Bancomat, pagamento con Ticketless, eccetera.

Con il conto Standard, che come è detto è gratuito, si possono prelevare fino a 200 Euro mensili senza pagare commissioni, cifra che aumenta sottoscrivendo i conti a pagamento Premium o Metal.

La sottoscrizione dei conti a pagamento fornisce inoltre una maggiore flessibilità e gratuità per quanto riguarda la compravendita di azioni, oltre che ai cambi valuta.

Altra funzione interessante è quella di poter abilitare vari conti in divisa estera, in questo modo potete convertire parte o tutto il vostro deposito in Euro, in Dollari, Sterline, franchi svizzeri e tante altre valute.

L’applicazione è abbastanza compatta, ma non mancano delle funzioni. Troviamo quattro schede: la prima è conti, dove troviamo i dati e il saldo del nostro conto.

Troviamo poi la scheda statistica, dove troveremo dei dati relativi alle nostre spese, potendo anche impostare dei limiti a secondo delle categorie di acquisto.

Di seguito la scheda pagamenti, dove possiamo inviare o richiedere denaro ad altri utenti di Revolut, effettuare bonifici o inviare link di richiesta pagamento.

La scheda carte ci mostra le nostre carte Revolut, permettendoci di ordinare anche altre carte, virtuali o fisiche, potendo anche scegliere la grafica e il materiale della carta.

Per ultimo, una sorta di menù dove troviamo varie voci, personalizzabili: impostazione del profilo, supporto, preferiti, trading, convertitore di moneta, insomma, tutto sufficientemente ordinato e ben intuibile.

Tra le varie troviamo anche la possibilità di negoziare con le cripto valute, funzione bloccata nella versione standard.

Esiste comunque la possibilità di sbloccare le cripto passando alla versione Premium o Metal, oppure, invitando tre amici in Revolut, sempre che questi attivino un conto.

Nel supporto però si fa riferimento che una volta cliccato su sblocca cripto, viene preso in considerazione il proprio interesse su questa funzione e nel giro di qualche settimana potrebbe venirvi sbloccata in automatico dal sistema.

Se volete però anticipare i tempi, potete chiedere dal menù supporto, entrando in chat con un operatore, che vi venga abilitato il conto in cripto, con molta probabilità l’operatore vi aiuterà in questo e una volta sbloccata la funzione potrete anche convertire la vostra valuta nelle cripto monete supportate da Revolut.

Naturalmente siamo di fronte a un tipo di conto che non è di tipo tradizionale, non abbiamo uno sportello fisico in cui recarci, diciamo che si deve essere aperti a questo tipo di conto che non è certo quello offerto da poste.

In termini di sicurezza possiamo comunque stare sufficientemente tranquilli, l’applicazione viene protetta in apertura da un codice scelto da noi, oppure dal Face ID o dall’impronta se supportata dal nostro dispositivo.

Sebbene con questo conto possiamo fare molte operazioni simili a un conto tradizionale, come ricevere e fare bonifici, prelevare contante, pagare nei negozi fisici oppure online con la carta di debito, potrebbe essere una buona scelta per chi vuole iniziare a investire sulle cripto valute e su alcune azioni dei mercati azionari americani.

Revolut gode anche di buone recensioni sullo store, se dunque volete approfondire eccovi il link: https://apps.apple.com/it/app/revolut-beyond-banking/id932493382

Per ulteriori spiegazioni, scrivere a: Giovanni Clerici



Torna alla pagina iniziale della consultazione delle riviste

Oppure effettua una ricerca per:


Scelta Rapida