Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS-APS

 

Voce Nostra

torna alla visualizzazione del numero 11 del Voce Nostra

Numero 11 del 2020

Titolo: Attualità

Autore: a cura di Vincenzo Massa


Articolo:
Estero
27 maggio, Bruxelles
Il pacchetto del Recovery Fund proposto dalla Commissione europea per l'Italia ammonta a 172,7 miliardi di euro. Lo apprende l'Ansa da fonti ben informate. 81,807 miliardi sarebbero versati come aiuti e 90,938 miliardi come prestiti. I 172,7 miliardi proposti dalla Commissione Ue per l'Italia nell'ambito del pacchetto Recovery Fund rappresentano la quota più alta destinata a un singolo Paese. E questo sia in termini assoluti sia per quanto riguarda gli aiuti a fondo perduto che i prestiti. Segue l'Italia la Spagna, con un totale di 140,4 miliardi, divisi tra 77,3 miliardi di aiuti e 63,1 miliardi di prestiti.

27 maggio, Rio de Janeiro
L'America Latina è diventato il nuovo epicentro della pandemia di coronavirus. È l'allarme lanciato dal direttore regionale dell'Oms, Clarissa Etienne. «Non ci sono dubbi che la nostra regione è diventata l'epicentro della pandemia di Covid-19», ha dichiarato sottolineando che «questo non è il momento di allentare le restrizioni o ridimensionare le strategie di prevenzione». Il direttore dell'Oms America Latina ha avvertito che «questo è il momento di restare forti, vigili e di attuare in modo aggressivo le misure di sicurezza sanitaria». Il coronavirus è arrivato in Sudamerica probabilmente a febbraio. Da allora i contagi sono aumentati vertiginosamente e sono arrivati a circa 700.000 casi superando Stati Uniti ed Europa. Le vittime del Covid-19 in America Latina sono invece 33.000.

27 maggio, Minneapolis (Usa)
Centinaia di persone sono scese in piazza a Minneapolis per manifestare contro la morte di George Floyd, un afroamericano morto soffocato dopo che un poliziotto gli ha tenuto premuto il ginocchio per sette minuti sul collo. Tensione con la polizia. Gli agenti, incalzati dall'avanzata dei manifestanti, sono ricorsi al lancio di gas lacrimogeni. La famiglia di George Floyd, intanto, chiede che i quattro agenti coinvolti nella vicenda siano incriminati per omicidio.

29 maggio, Washington
Derek Chauvin, il poliziotto di Minneapolis coinvolto nella morte dell'afroamericano George Floyd, è stato arrestato. Si tratta dell'agente che, premendo sul collo di Floyd, lo ha soffocato. Intanto sulle vicende di Minneapolis si sono espressi l'ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama e il premier canadese Justin Trudeau. «Tutto ciò non dovrebbe essere normale nell'America del 2020», ha detto Obama, lanciando un appello perché nel Paese si possa creare un «new normal», una nuova normalità «dove eredità come l'intolleranza e il trattamento diseguale tra cittadini non infetti più le nostre istituzioni e i nostri cuori». Secondo Trudeau «molti canadesi di tutte le origini guardano le notizie dagli Stati Uniti con stupore e orrore». «Il razzismo è reale» ha aggiunto: «è presente negli Stati Uniti ma anche in Canada».

2 giungo, New York
Il numero dei morti provocati dal coronavirus a livello mondiale ha superato la soglia dei 380.000: è quanto emerge dal conteggio aggiornato dell'università americana Johns Hopkins. I dati pubblicati dall'ateneo indicano un bilancio complessivo di 380.318 decessi, mentre i casi nel mondo sono a quota 6.382.951. I guariti sono 2.731.340. Record di vittime per Covid-19 in Brasile: sono 1.262 quelle registrate nelle ultime 24 ore, che portano il bilancio totale a 31.199 morti dall'inizio della pandemia. Lo rivela il ministero della Salute. I nuovi contagi sono 28.936, per un totale di 555.383. L'India ha registrato quasi 9.000 nuovi casi di coronavirus in 24 ore, il livello giornaliero più alto da quando è iniziata la pandemia. Lo riporta la Cnn. Secondo i dati dell'università americana Johns Hopkins l'India conta ad oggi un totale di 207.615 contagi, inclusi 5.829 morti. L'India è attualmente il settimo Paese al mondo più colpito dal virus dopo Stati Uniti, Brasile, Russia, Regno Unito, Spagna e Italia.

Italia
26 maggio, Roma
Multe fino a 500 euro per chi abbandona guanti e mascherine usate per strada. È quanto prevede un'ordinanza firmata dalla Sindaca di Roma Virginia Raggi contro l'abbandono dei dispositivi di protezione individuale monouso. Questi rifiuti, così come previsto dalle norme, devono essere conferiti nei contenitori della raccolta indifferenziata. «In questi mesi di emergenza sanitaria legata al coronavirus» dice Raggi, «i nostri operatori ecologici hanno segnalato più volte di dover raccogliere guanti e mascherine usati, buttati per terra da persone incivili. Un comportamento vergognoso che, grazie a questo provvedimento, sarà duramente sanzionato».

27 maggio, Roma
Dal prossimo anno scolastico la valutazione finale degli alunni nella scuola elementare non sarà più espressa con i voti numerici ma con un giudizio. È quanto prevede un emendamento presentato dai senatori Verducci, Iori e Rampi e approvato in Commissione Cultura e Istruzione. Intesa nella maggioranza sulle modifiche al dl sulla scuola. È stato presentato l'emendamento a firma del relatore al dl, che sarà messo ai voti in commissione al Senato questa mattina e che sintetizza l'accordo sul concorso straordinario per i precari. Il concorso con la prova scritta si terrà nel corso dell'anno scolastico 2020-2021 - si legge nel testo - e prevede quesiti a risposta aperta. Rispetto alla prima formulazione respinta da Pd e LeU scompare la precisazione del numero dei quesiti.

2 giugno, Roma
Cerimonia all'altare della Patria, ma senza la tradizionale parata, per le massime cariche dello Stato in occasione della Festa della Repubblica. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il premier Giuseppe Conte, i presidenti di Camera e Senato Roberto Fico e Maria Elisabetta Casellati si sono recati all'Altare della Patria per rendere omaggio alla festa del 2 giugno. Presente anche la presidente della Corte Costituzionale Marta Cartabia. A causa dell'emergenza Covid è stata una cerimonia con pochi presenti quella di quest'anno: decine di curiosi sono rimasti ad assistere al passaggio delle Frecce Tricolori all'inizio di piazza Venezia, all'incrocio con via del Corso, salutando Mattarella al passaggio del corteo di auto presidenziali.

3 giugno, Roma
A quasi tre mesi dall'inizio del lockdown e 33.530 morti, cade un altro dei divieti ancora in vigore: si torna a circolare liberamente in tutta Italia «senza condizioni», con i cittadini dell'area Schengen e della Gran Bretagna che potranno venire nel nostro paese senza obbligo di quarantena e senza altre restrizioni che non siano quelle in vigore per tutti: divieto di assembramento, mantenimento della distanza interpersonale e uso della mascherina nei luoghi chiusi. «Oggi sembra una conquista - dice il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia - ma ce l'abbiamo fatta con il sacrificio di tutti e senza dimenticare le vittime e gli operatori sanitari che hanno lavorato in modo incredibile». La riapertura dei confini regionali non significa però che il virus è sconfitto, come confermano ancora una volta i numeri: a fronte di un incremento giornaliero di «sole» 55 vittime (il dato più basso dal 2 marzo), sei regioni più la provincia di Bolzano senza morti, meno di 40 mila attualmente positivi e 160 mila guariti, i contagi tornano a salire.

3 giugno, Roma
Durante la conferenza stampa tenutasi alle 18, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte parla nel primo giorno della riapertura dei confini delle Regioni. Conte ha illustrato i primi obiettivi del recovery plan che sarà attuato nei prossimi mesi con i fondi che arriveranno dalla Ue: modernizzazione e digitalizzazione del Paese, per favorire i pagamenti elettronici e contrastare l'economia sommersa; disponibilità della banda larga in tutta Italia; consolidare le piccole e medie imprese, rilanciare gli investimenti pubblici e privati; investire in reti e infrastrutture; avviare una vigorosa transizione verso l'economia sostenibile; consolidare il diritto allo studio; procedere all'assunzione di ricercatori. Conte ha parlato della necessità di riformare la giustizia («servono tempi certi per i processi») e il fisco («attualmente è iniquo e inefficiente»). Ha evidenziato la necessità di rilanciare i trasporti pubblici e in particolare la rete dell'alta velocità. Conte ha infine precisato che a settembre le scuole riapriranno («Dobbiamo fare di tutto per assicurare ai nostri studenti il ripristino di una fase di normalità») e che si tornerà alla didattica in presenza, dopo questi mesi di insegnamento a distanza.

3 giugno, Roma
Al via i primi esami di terza media con le norme sanitarie anti Covid: nell'Istituto comprensivo Manin di Roma gli studenti dalle 14 stanno discutendo on line gli elaborati. L'esposizione orale da parte dell'alunno della tesina, su un argomento concordato con i docenti, ha di fatto sostituito per quest'anno scolastico a causa dell'emergenza sanitaria, l'esame tradizionale di terza media. All'Istituto Manin i test andranno avanti fino a sabato 6 giugno. Il 9 ci saranno gli scrutini.

Sport
28 maggio, Roma
Riparte il calcio italiano e lo fa con le partite di Coppa Italia. Le due semifinali di ritorno si giocheranno il 13 e il 14 giugno, mentre la finale si terrà il 17 giugno.

1 giugno, Roma
La Serie A ha ufficializzato il nuovo calendario dopo lo stop al campionato per il coronavirus a marzo. Si riprenderà sabato 20 giugno (la settimana precedente ci sarà la Coppa Italia): sono 124 le partite da giocare fino al 2 agosto. Tre le fasce orarie: 17,15 (ma solo 10 partite saranno giocate a quell'ora), 19,30 e 21,45. Di notte sarà giocata oltre metà delle gare, mancano solo le ultime tre giornate che saranno rese note più avanti.

2 giugno, Roma
La Formula 1 si appresta a tornare in pista dopo il lungo stop per il Covid-19: la Fia ha ufficializzato il calendario con le prime 8 gare nel continente europeo. Il primo Gp si disputerà il 5 luglio in Austria, sul circuito Red Bull Ring, che ospiterà una seconda prova il successivo 12 luglio. Doppio appuntamento anche in Gran Bretagna, mentre il 6 settembre andrà in scena Gp d'Italia, sul circuito di Monza.
a cura di Vincenzo Massa



Torna alla pagina iniziale della consultazione delle riviste

Oppure effettua una ricerca per:


Scelta Rapida