Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS-APS

 

Voce Nostra

torna alla visualizzazione del numero 11 del Voce Nostra

Numero 11 del 2020

Titolo: Concorso europeo di temi sul Braille. Scadenza ricezione degli elaborati: 2 luglio 2020

Autore: Redazionale


Articolo:
L'Unione Europea dei Ciechi organizza anche quest'anno il Concorso Europeo di Temi sul Braille, sponsorizzato dalla società Onkyo e dalla rivista «Braille Mainichi» giapponesi.
Come negli anni passati, il concorso suggerisce una pluralità di temi tra i quali è possibile scegliere:
- Il ruolo del Braille nel promuovere la partecipazione delle persone con disabilità visiva alla vita politica, economica, culturale, educativa, sociale e familiare;
- Il Braille nell'era della tecnologia;
- Usare il Braille ad ogni età;
- Il Braille e il voto;
- La vita con il Braille - incoraggiamo insegnanti, trascrittori, coloro che usano il Braille in qualsiasi modo o vorrebbero usarlo, a scrivere riguardo il ruolo del braille;
- La descrizione concreta di potenziali innovazioni, prodotti e idee in grado di promuovere il Braille in tutta Europa;
- Storie divertenti incentrate sul Braille;
- Il futuro del Braille;
- Vantaggi e svantaggi del Braille a confronto con la sintesi vocale e i libri e i documenti registrati;
- Il Braille e la musica;
- Il Braille e l'accesso al turismo;
- Giocare con il Braille;
- Il linguaggio segreto del Braille;
L'elenco non ha carattere restrittivo e i partecipanti al concorso hanno facoltà di trattare un tema di loro scelta relativo all'uso del Braille.
I concorrenti saranno comunque liberi di trattare il tema scelto interpretandolo secondo la propria immaginazione e sono altresì incoraggiati a dare spazio alla propria creatività non limitandosi al classico racconto della storia della propria vita, ma elaborando il testo sotto forma, ad esempio, di lettera, poesia o intervista.
La lunghezza degli elaborati di tipo narrativo deve essere tra le 600 e le 1000 parole. Se selezionati dalla giuria italiana, potranno concorrere alla selezione europea anche elaborati di tipo non narrativo quali lettere, poesie, ecc. di lunghezza inferiore.
L'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti collabora allo svolgimento del concorso provvedendo alla diffusione delle informazioni a livello nazionale, svolgendo funzioni di segreteria per la fase iniziale del concorso e procedendo alla scelta degli elaborati italiani che saranno ammessi alla selezione europea. Le composizioni, in formato elettronico accessibile, dovranno pervenire entro il 2 luglio 2020 al nostro Ufficio Relazioni Internazionali, tel. 06 69988388/375/385, e-mail: inter@uiciechi.it.



Torna alla pagina iniziale della consultazione delle riviste

Oppure effettua una ricerca per:


Scelta Rapida