Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS-APS

 

Corriere Braille

torna alla visualizzazione del numero 28 del Corriere Braille

Numero 28 del 2020

Titolo: Radio Pinocchio

Autore: Redazionale


Articolo:
L'audioracconto a puntate «Radio Pinocchio», creato dalla Federazione Italiana Teatro Amatori (Fita) in collaborazione con l'Associazione Pedagogisti ed Educatori Italiani (Apei), approda nella pagina Facebook del Centro Nazionale del Libro Parlato «Francesco Fratta» dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti.
Il podcast «Radio Pinocchio», programmato in nove episodi dal 24 aprile al 19 giugno nella pagina Facebook e nel canale YouTube della Federazione, sarà riproposto a partire dal 17 luglio ogni venerdì alle 21 sulla pagina del Centro Nazionale del Libro Parlato per tenere compagnia in questo periodo di vacanza. Inoltre, l'opera completa sarà inserita nel catalogo del Cnlp.
A rendere speciale «Radio Pinocchio» è da un lato il fatto di raccogliere le voci di ben trentasei fra attori e attrici Fita di ogni parte d'Italia, con tutte le piacevoli sfumature che questa varietà di intonazioni può donare all'ascolto; dall'altro il fatto di non offrire una semplice lettura del capolavoro di Collodi, ma una lettura attiva, grazie alla guida e agli approfondimenti curati dai due pedagogisti dell'Apei Matteo Corbucci e Silvia Augusti: un valore aggiunto, questo, pensato per fare di «Radio Pinocchio» anche un ottimo alleato nella didattica, sia a distanza che in aula.
«Abbiamo ritenuto giusto attivare questa collaborazione» ha commentato Mario Barbuto, presidente dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti «non solo per vivacizzare l'estate dei nostri ragazzi. Il modo interattivo di rileggere le pagine di Collodi ci sembra davvero interessante. Ringrazio gli amici dell'Associazione Pedagogisti ed Educatori Italiani che hanno voluto coinvolgere l'Uici in questa sfida pedagogica-educativa a distanza. Il Centro Nazionale del Libro Parlato «Francesco Fratta», voluto dall'Uici nel 1957, ha proprio il compito di divulgazione per la nostra categoria per sconfiggere i tentativi di isolamento culturale dei ciechi e ipovedenti italiani. Speriamo che questa Radio Pinocchio allieti i più piccoli e faccia riflettere i grandi sulla necessità di riscoprire i piccoli gesti per evitare che qualcuno resti indietro».
«Siamo particolarmente orgogliosi» commenta Carmelo Pace, presidente nazionale Fita «che il nostro «Radio Pinocchio» sia stato accolto con tanto entusiasmo dall'Uici ed entri a far parte delle proposte del Centro Nazionale del Libro Parlato «Francesco Fratta». Siamo onorati di dare il nostro contributo a queste realtà così attive e impegnate e siamo certi che da questa prima collaborazione potranno nascerne altre, sempre nel nome del teatro e del suo fondamentale ruolo sociale, per i singoli e per la comunità».



Torna alla pagina iniziale della consultazione delle riviste

Oppure effettua una ricerca per:


Scelta Rapida