Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS-APS

 

Testo della News

Oggetto: Bando per la selezione di 39.646 operatori volontari da impiegare in 3.797 progetti di servizio civile universale in Italia e all’estero.

Data: 04/09/2019

L'UNIONE ITALIANA dei CIECHI e degli IPOVEDENTI ONLUS-APS (di seguito Unione) comunica che è stato pubblicato il bando per la selezione di 39.646 operatori volontari da impiegare in 3.797 progetti di servizio civile universale in Italia e all’estero. Quest’anno, tra le altre cose e per la prima volta, la candidatura dei giovani avverrà esclusivamente in modalità on-line grazie ad una specifica piattaforma, raggiungibile da PC fisso, tablet o smartphone, cui si potrà accedere attraverso SPID, il “Sistema Pubblico d'Identità Digitale”. È una piccola rivoluzione per il servizio civile universale che risponde alla priorità che il nostro Paese si è data di garantire ai cittadini un accesso unico, sicuro e protetto ai servizi della Pubblica Amministrazione e che assicurerà maggiore trasparenza delle procedure. Inoltre, tale modalità, permetterà una riduzione dei tempi dei procedimenti e una semplificazione dei processi, agevolando l’attività del Dipartimento, delle Regioni e Province Autonome e degli enti di servizio civile. Ai giovani verrà dato tutto il supporto necessario per la compilazione della domanda attraverso siti web, semplici manuali, indirizzi mail dedicati e, se necessario, riceveranno assistenza diretta da parte degli enti di servizio civile interessati. Chi intende partecipare al Bando che, si ricorda, è destinato a giovani tra i 18 e i 28 anni, può richiedere lo SPID con un livello di sicurezza 2; sul sito dell’AGID - Agenzia per l’Italia digitale (www.agid.gov.it/it/piattaforme/spid) sono disponibili tutte le informazioni necessarie, anche con faq e tutorial. I progetti dell’Unione, elencati di seguito, prevedono la possibilità di partecipare alle numerose attività svolte dalla stessa Unione per favorire l'integrazione, l'informazione, l'emancipazione nella vita sociale e nel lavoro dei minorati della vista. Si tratta di un'esperienza di crescita e formazione che offre l'opportunità di confrontarsi in maniera consapevole con la disabilità visiva aiutando gli altri.

BRINDISI.doc
CAGLIARI.doc
CROTONE.doc
FROSINONE - LATINA.doc
NAPOLI UNIVOC.doc
NAPOLI.doc
PADOVA.doc
PORDENONE.doc
REGGIO EMILIA UNIVOC.doc
ROVIGO.doc
SIRACUSA.doc
TARANTO.doc
TORINO IRIFOR.doc
ARICCIA (RM).doc
BARI C. R..doc
BOLOGNA.doc
RENDE (CS).doc
ROMA 2.doc
ROMA C. R..doc
ROMA UNIVOC.doc
ROMA.doc
VENEZIA.doc
VERONA.doc
VIBO VALENTIA.doc
Scelta Rapida