Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS

 

STAMPA ASSOCIATIVA

Nel corso del quadriennio 1998-2001 sono state edite le seguenti pubblicazioni:

  1. "Il Corriere dei Ciechi", numeri a cadenza mensile 10, più un numero speciale;
  2. "Gennariello", numeri a cadenza mensile 10;
  3. "Voce Nostra", numeri a cadenza mensile 10;
  4. "Il Progresso", numeri a cadenza mensile 10;
  5. "Corriere Braille", numeri a cadenza mensile 11;
  6. "Tiflologia per l’integrazione", numeri a cadenza trimestrale 4, più un numero di indici;
  7. "Notizie internazionali", numeri a cadenza mensile 10;
  8. "Kaleîdos", numeri a cadenza bimestrale 4.

Le riviste, oltre ad essere inserite integralmente nel sito internet dell’U.I.C., nello spazio dedicato alla stampa, sono disponibili anche in Braille e su supporto informatico.

In questo stesso periodo, al fine di far conoscere sempre meglio la realtà dei ciechi e degli ipovedenti, i servizi per la stampa e per le relazioni esterne si sono impegnati in una fascia progettuale ed operativa che ha abbracciato diverse attività che di seguito si riassumono.

Nell’ambito dell’attività editoriale, oltre alla fase di preparazione, redazione e diffusione dei periodici sopra indicati, è stata impostata una trasformazione della veste grafica de "Il Corriere dei Ciechi" che ora prevede anche caratteri tipografici per la lettura agevolata degli ipovedenti, giungendo ad una foliazione complessiva di 84 pagine.

È stata anche curata la realizzazione del volume "In cammino verso le pari opportunità" di Carlo Monti, distribuito in occasione dell’80° anniversario della fondazione dell’Unione.

Il settore, inoltre, ha curato la parte pubblicitaria e di pubbliche relazioni in occasione delle più importanti manifestazioni ed iniziative organizzate dall’Unione, svoltesi nel quadriennio. Tra esse si rammentano la celebrazione dell’80° anniversario dell’Unione avvenuta al Teatro alla Scala e a Genova, il raid in pedalò, la XLII Giornata Internazionale del cieco e gli stand organizzati durante la  Conferenza Nazionale sulle politiche dell’handicap e la Fiera "Ability" svoltasi a Torino.

In merito ai rapporti e contatti con la stampa a livello nazionale, a partire dal 1998 è stato impostato un indirizzario, in costante aggiornamento, riguardante le principali agenzie, i quotidiani e i periodici specializzati nel terzo settore, le radio e televisioni pubbliche e private, giornalisti specializzati, rappresentanti di pubbliche amministrazioni coinvolte nel settore, organizzazioni ed associazioni varie, rappresentanze diplomatiche. Quest’attività ha fatto sì che in molti casi le più importanti pubblicazioni edite dall’Unione abbiano registrato la presenza, con propri articoli o interviste, di giornalisti, scrittori, studiosi ed esperti di fama nazionale ed internazionale. Inoltre, con oltre 40 pubblicazioni operanti nel sociale, è stato attivato un sistema di scambi di comunicati ed articoli riguardanti il mondo dell’handicap in generale.

In più, con il settimanale "Vita" è stato attivato uno stretto rapporto operativo che consente all’Unione di essere presente in tale pubblicazione con un servizio di vaste dimensioni una volta all’anno, un servizio di minore ampiezza una volta al mese e, occasionalmente, con brevi note. Inoltre, nel sito internet della rivista compaiono due notizie alla settimana scelte e redatte dall’Ufficio Stampa dell’Unione che, con propri rappresentanti, fa anche parte del suo comitato editoriale e può quindi partecipare alla programmazione delle più significative iniziative del settimanale.

Le strutture territoriali dell’Unione sono state attivate per intensificare i rapporti con la stampa a livello locale con risultati quantitativamente e qualitativamente cospicui.

È stato anche predisposto un servizio di organizzazione, coordinamento ed integrazione di materiale per le trasmissioni settimanali dal titolo "Le mani che leggono", trasmesse dall’emittente Rete News (che è collegata in differita con più di 40 emittenti locali operanti su tutto il territorio nazionale), a partire dall’ottobre 2000. Il programma fa parte di un contenitore giornalistico intitolato "Rotocalco", nel quale compaiono interviste a dirigenti, rappresentati ed esperti dell’Unione che hanno occasione di illustrare le attività svolte nei principali settori di competenza dell’associazione. I positivi riscontri su testate nazionali e locali, nonché su radiotelevisioni pubbliche e private, hanno testimoniato la riuscita di tale iniziativa.

A partire dal 1998 è iniziata un’opera annuale di selezione dei ritagli stampa riguardanti direttamente l’Unione ed il mondo della cecità in generale, che vengono successivamente raccolti in appositi volumi, ripartiti nei vari argomenti istituzionali. In tali volumi compare anche una mappa delle testate italiane che hanno scritto dell’Unione, con la specifica del numero delle uscite. Da tale raccolta, che viene inviata gratuitamente alle strutture territoriali che ne fanno richiesta, si ricava che in media almeno una volta al giorno è apparsa sulla stampa italiana una notizia riguardante l’Unione e le iniziative da essa intraprese.

Scelta Rapida