Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS

 

Testo del Verbale

Data: 19/01/2011

Commissione Nazionale Cani Guida


Il giorno 19 gennaio 2011 alle ore 12,00 si è riunita, in modalità on line la Commissione Nazionale Cani Guida, nominata dalla Direzione Nazionale nella seduta del 16 novembre 2010, e convocata con nota n. 190 in data 5.1.2011.
Partecipano alla riunione:
Giuseppe Terranova coordinatore
Balbo Irene componente
Baravalle Franca “
Raffaeli Luigia “
Ciniglio Vittorio “
Zingale Fabrizio “
Rubagotti Maria consulente
Assiste ai lavori con funzioni di segretaria della commissione la signora Anna Maria Sgroi.
L’avv. Terranova, aperta e dichiarata valida la seduta, porge il saluto del Presidente Nazionale ed il suo personale. Ringrazia poi i componenti la Commissione per la collaborazione presente e futura.
Fa dare lettura dell’ordine del giorno:
1. comunicazioni del Coordinatore nazionale;
2. lettura mozione congressuale;
3. attività programmatica;
4. varie ed eventuali.
Terranova chiede ai partecipanti se intendono leggere la mozione congressuale; i componenti la commissione la ritengono letta poiché ne sono tutti a conoscenza condividendone i contenuti.
Gli obiettivi specifici che la mozione congressuale ha evidenziato riguardano:
a) assicurare alla persona non vedente maggiori spazi di autonomia con una più ampia facoltà di mobilità;
b) favorire l’inclusione sociale anche attraverso l’utilizzazione del cane, opportunamente istruito, in modo da svolgere il suo nobile servizio impeccabilmente, garantendo disponibilità e aiuto in qualsiasi momento, tanto da meritare l’appellativo di “compagno di libertà” della persona non vedente;
c) rendere consapevole l’utente che i livelli della sua autonomia dipendono esclusivamente dall’affinamento delle proprie capacità ed abilità di orientamento, dalle proprie capacità di gestione del rapporto con il cane ed infine dal corretto impiego dello splendido soggetto a quattro zampe.
d) Curare la selezione degli animali, con particolare riferimento al carattere ed alle qualità fisico-comportamentali che debbono armonizzarsi con le qualità psico-fisiche dell'utente;
e) la formazione e l'aggiornamento permanente del personale addetto,anche con riferimento sia alle tecniche di autonomia,orientamento e mobilità che a tutti gli ausili utilizzabili per il massimo decondizionamento dalle conseguenze legate alla disabilità visiva;
f) il rispetto delle procedure indicate dalla Federazione Internazionale delle Scuole Cani Guida per Ciechi, cui devono essere improntati le attività ed i programmi didattici;
g) ) un apposito patentino abilitante alla conduzione del cane guida,rilasciato dalle scuole autorizzate, dopo il corso e la consegna del cane;
h) la "dog card" certificante l'abilitazione del cane guida per ciechi e contenente,altresì,la foto dell'animale;
i) l'accreditamento obbligatorio delle strutture alla Federazione Internazionale delle Scuole Cani Guida per Ciechi per le ragioni sopradette.
Sul punto 3) Attività programmatica – il coordinatore invita i presenti a fare proposte e presentare progetti per iniziative mirate.
Emergono le seguenti proposte da tutti condivise:
· necessità di continuare nell’opera di sensibilizzazione sociale, con specifico indirizzo verso i gestori di attività commerciali, magari con l’intervento delle Amministrazioni locali per far rispettare il dettato delle leggi 37/1997 e 60/2006.
· Viene anche segnalata la necessità di sollecitare Trenitalia perché in caso di prenotazione di viaggiatore minorato della vista, accompagnato dal cane guida, gli venga assegnato il posto riservato alle persone con disabilità motorie, naturalmente se libero. Viene infatti osservato che nelle vetture di recente costruzione i posti a sede hanno spazi molto ridotti e il cane guida non riesce a sistemarsi vicino al padrone.
· Viene anche segnalata la difficoltà che alcuni ciechi hanno riscontrato nell’entrare in chiesa con il cane.
· Inoltre, viene proposto di far chiarezza sulle norme fiscali, relativamente alla quota di detrazione delle spese sanitarie.
· Viene ancora segnalata la opportunità della gratuità delle spese sanitarie veterinarie.
I presenti riferiscono su iniziative poste in essere localmente per coinvolgere le scuole con iniziative mirate alla conoscenza dell’alta funzione sociale del cane guida.
Terranova ed i Componenti la Commissione, sono d’accordo che far conoscere i ciechi, le loro esigenze e, contestualmente, la funzione del cane guida per ciechi, è il mezzo per una integrazione sociale responsabile.
Il coordinatore invita i componenti ad informare la sede centrale sulle attività svolte, anche per darne diffusione sulla stampa associativa.
Essendo esauriti gli argomenti all’ordine giorno, i lavori hanno termine alle ore 13,30, con l’impegno del coordinatore a riconvocare la commissione per l’approfondimento di taluni argomenti.

Il Coordinatore la Segretaria
Avv. Giuseppe Terranova Anna Maria Sgroi


Download del File del Verbale

Scelta Rapida