Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS

 

Testo del Verbale

Data: 21/09/2016

Comitato Tecnico-scientifico dei Fisioterapisti e Massofisioterapisti



OGGETTO: Verbale riunione 21 settembre 2016- Costituzione Comitato Nazionale Tecnico-scientifico dei Fisioterapisti e Massofisioterapisti

Il giorno 21 settembre 2016 alle ore 11,00, come da convocazione prot. n. 10499/2016 del 2 agosto 2016, si sono riuniti in presenza, presso i locali della Presidenza Nazionale Uici in via Borgognona 38, terzo piano, i Coordinatori dei Comitati Regionali dei Fisioterapisti e Massofisioterapisti, per rinnovare le cariche all’interno del Comitato Nazionale Tecnico-Scientifico di categoria.

A dirigere i lavori il Vice Presidente Nazionale, Responsabile del Settore Lavoro, Stefano Tortini.

In totale, i presenti sono stati 18:
per l’Abruzzo Francesco Ciardone
per la Basilicata Giovanni Cancelliere
per la Campania Carmine Galano
per l’Emilia Romagna Alessandra Mambelli
per il Friuli Venezia Giulia Samantha De Rosa
per il Lazio Alfio Pulvirenti
per la Liguria Iacolino Lucia
per la Lombardia Mirella Gavioli
per il Molise Giovanni Fiacchino
per il Piemonte Giovanni Laiolo
per la Puglia Nagy Vasile
per la Sicilia Luigi Ammirata
per la Toscana Chiara Pandolfi
per la Provincia di Trento, Gianluigi Toigo, che sostituisce Alessia Bazzoli
per la Provincia di Bolzano Franz Gatscher
per l’Umbria Olindo Alcini
per la Valle d’Aosta Giovanni Ballauri
per il Veneto Salvatore Angiari

Ha partecipato alla riunione Luca Reverberi, come uditore, autorizzato dal Vice Presidente Nazionale.

Gli assenti giustificati sono stati 3:
per la Calabria Francesco Bilotta
per le Marche Marco Piergallini
per la Sardegna Giovanni Marongiu

Le mansioni di segretario sono state svolte da Emanuele Ceccarelli.

Ordine del giorno:
La riunione dei Coordinatori dei Comitati Regionali ha previsto la discussione dei seguenti punti all’Ordine del Giorno:
1. saluti istituzionali;
2. insediamento dei Coordinatori dei Comitati Regionali Tecnico-scientifici dei Fisioterapisti e Massofisioterapisti;
3. nomina del Coordinatore del Comitato Nazionale Tecnico-scientifico dei Fisioterapisti e Massofisioterapisti;
4. elezione, a scrutinio segreto, di n. 4 componenti il Comitato Nazionale Tecnico-Scientifico dei Fisioterapisti e Massofisioterapisti;
5. proclamazione degli eletti;
6. varie ed eventuali.

Verbale
Adempiute le formalità del caso, prende avvio la riunione alle ore 11,10.

Il Vice Presidente Nazionale, dopo aver accertato la regolarità della convocazione e appurata la presenza di tutti i membri indicati, dichiara aperta la seduta. Introduce i lavori soffermandosi a riflettere sui principi ispiratori che dovranno guidare il costituendo Comitato Nazionale Tecnico-Scientifico dei Fisioterapisti e Massofisioterapisti; in particolare:
• passare dalle parole ai fatti per il bene comune;
• agire per obiettivi;
• impegnarsi con la base associativa, ascoltandone proposte ed iniziative, mentre sul piano programmatico redigere un piano operativo in cui indicare azioni, priorità e tempistiche.
• mantenere un diretto contatto con il territorio (Consigli Regionali e Sezioni Territoriali Uici), anche per far conoscere il lavoro del Comitato Tecnico;
• creare una fitta rete di contatti, per cui ciascun componente il Comitato diventerà, per quella area d’interesse, il referente primario.
Con riferimento alla figura del Coordinatore Nazionale, sempre il Vice Presidente ne traccia le responsabilità, ricordando che colui che ricoprirà tale ruolo sarà tenuto a rispondere, in prima persona, del proprio operato a tutti e ventuno i rappresentanti regionali, e avrà la titolarità a partecipare alle riunioni della Commissione Lavoro.

Si passa successivamente al momento delle presentazioni. Ciascun Coordinatore Regionale dichiara la propria candidatura a Coordinatore Nazionale e/o a componente del Comitato Tecnico.

Presentano la propria candidatura:
 Giovanni Cancelliere, per Coordinatore Nazionale e per componente il Comitato Tecnico;
 Salvatore Angiari, per Coordinatore Nazionale e per componente il Comitato Tecnico;
 Carmine Galano, per componente il Comitato Tecnico;
 Luigi Ammirata, per componente il Comitato Tecnico;
 Samantha De Rosa, per componente il Comitato Tecnico;
 Francesco Ciardone, per componente il Comitato Tecnico.

Al momento delle votazioni, il Vice Presidente fa presente che per il Coordinatore Nazionale si può esprimere una sola preferenza, mentre per il componente il Comitato Tecnico fino ad un massimo di quattro preferenze. In caso di ex equo, verrà ritenuta dirimente l’anzianità di iscrizione all’Unione dei canditati a pari punteggio.

Lo spoglio delle schede prevede un doppio controllo, da parte di soggetti esterni al Comitato medesimo (per le schede in braille, intervengono in prima lettura Stefano Tortini e in seconda lettura Luca Reverberi; per le schede in nero intervengono in prima lettura Emanuele Ceccarelli e in seconda lettura Fernando Marras).

Per quanto riguarda la nomina a Coordinatore Nazionale, le 18 persone votanti esprimono così la propria preferenza: Giovanni Cancelliere (11 voti) e Salvatore Angiari (3 voti). 4 schede sono nulle.
Giovanni Cancelliere è il neo Coordinatore Nazionale del Comitato Nazionale Tecnico-Scientifico dei Fisioterapisti e Massofisioterapisti.

Per quanto riguarda la nomina a componente, le 18 persone votanti esprimono così la propria preferenza: Francesco Ciardone (17 voti), Samantha De Rosa (15 voti), Luigi Ammirata (15 voti), Salvatore Angiari (12 voti) e Carmine Galano (8 voti).

Pertanto, il neo Comitato Nazionale Tecnico-Scientifico dei Fisioterapisti e Massofisioterapisti è formato da:
Giovanni Cancelliere Coordinatore Nazionale e i signori componenti Francesco Ciardone, Samantha De Rosa, Luigi Ammirata e Salvatore Angiari.

La riunione termina alle ore 13,54.

In seduta pomeridiana, si è insediato il Comitato Nazionale Tecnico Tecnico-Scientifico dei Fisioterapisti e Massofisioterapisti.
Ordine del giorno:
La riunione del Comitato Tecnico ha previsto la discussione dei seguenti punti all’Ordine del Giorno:
1. insediamento del Comitato Nazionale Tecnico-Scientifico dei Fisioterapisti e Massofisioterapisti;
2. riferimenti del Vice Presidente Nazionale;
3. assegnazione degli incarichi e ripartizione territoriale delle sfere di competenza;
4. esame delle risoluzioni approvate dal XXIII Congresso Nazionale dell’Unione;
5. varie ed eventuali.

Verbale
Adempiute le formalità del caso, prende avvio la riunione alle ore 14,50.

Secondo il piano programmatico, la ripartizione per aree territoriali di riferimento è così modulata:
 A Giovanni Cancelliere è attribuita la responsabilità su Basilicata (d’ufficio, in quanto regione di appartenenza), Lazio, Campania e Puglia;
 A Samantha De Rosa, quella su Friuli Venezia Giulia (regione di appartenenza), Trentino Alto Adige, Emilia Romagna e Liguria;
 A Luigi Ammirata, quella su Sicilia (regione di appartenenza), Sardegna e Calabria;
 A Francesco Ciardone, quella su Abruzzo (regione di appartenenza), Toscana, Marche, Molise e Umbria;
 A Salvatore Angiari, quella su Veneto (regione di appartenenza), Valle d’Aosta, Lombardia e Piemonte.

In merito alle azioni da esperire, il Comitato Tecnico assume il suo primo compito, ovvero quello di mappare, Regione per Regione, lo status delle persone non vedenti impiegate nella professione di massofisioterapista e di fisioterapista, con l’attenzione rivolta soprattutto a conoscere: se occupati o disoccupati e, se occupati, quale sia il rapporto di lavoro in essere (di dipendenza presso un datore di lavoro pubblico o privato, ovvero in regime di libero professionismo); inoltre, se il titolo professionale sia stato conseguito prima o dopo il 1999.
È il questionario lo strumento che il Comitato decide di adottare per il monitoraggio.
Rientrano, poi, nell’interesse del Comitato, sempre in questa prima fase di azione, anche i seguenti compiti:
• il dialogo con gli Atenei con la Facoltà di Fisioterapia, per ottenere una riserva di posti, in sede di test di ingresso, in favore dei nostri ragazzi non vedenti e ipovedenti e, correlativamente, la garanzia di accessibilità dei test stessi;
• la programmazione, in partnership con l’I.Ri.Fo.R. di un corso di aggiornamento, accreditato ECM

Per l’adempimento a tale compito, che è posto a conoscenza pubblica, ciascun componente ha mandato a prendere contatti diretti con i Coordinatori dei Comitati regionali secondo ripartizione territoriale. Il trade d’union all’interno del Comitato e nei rapporti con l’esterno resta, però, in capo al Coordinatore Nazionale, Giovanni Cancelliere.

La riunione termina alle ore 16.00 di cui si redige il presente verbale.



L

Scelta Rapida