Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS

 

Testo del Verbale

Data: 12/01/2011

Commissione Nazionale per la Tutela dei Diritti degli Insegnanti


Il giorno 12.1.2011, in modalità on-line a mezzo del programma Skype, come da convocazione prot. n. 25665, si è insediata la nuova Commissione Nazionale per la Tutela dei Diritti degli Insegnanti per discutere ed approvare le linee guida operative post XXII Congresso Nazionale, di orientamento per la futura azione dell’Unione a tutela dei diritti e degli interessi degli insegnanti e dei dirigenti privi della vista.
I rappresentanti nominati in sede di Direzione Nazionale UIC del 16.12.2010 sono i seguenti: Paolo Colombo (coordinatore), Vitantonio Zito (responsabile operativo), Pier Michele Borra (componente), Marco Condidorio (componente), Daniela Floriduz (componente) e Gian Mario Nieddu (componente).
L’avvocato Colombo, dopo aver accertato la regolarità della convocazione e appurata la presenza dei membri indicati, ha dichiarato aperta la seduta alle ore 16,05, mostrando da subito ampia disponibilità da un punto di vista sia progettuale che gestionale per la pianificazione degli obiettivi in prospettiva futura.
In via preliminare, dopo le presentazioni di rito, ciascun interessato ha formalizzato la propria accettazione dell’incarico come da invito UIC 23.12 scorso, prot. n. 25626.
Per una maggiore esemplificazione, si ritiene opportuno riepilogare le analisi e le riflessioni poste in essere durante la riunione secondo il seguente schema riepilogativo, indicando punto per punto le istanze prodotte:

Ordine del Giorno

1) Insediamento della Commissione
2) Esame del documento congressuale su Lavoro e Pensionistica – Linee guida per gli insegnanti e i dirigenti scolastici (precedentemente trasmesso in allegato alla convocazione per una preventiva presa visione)
Le fasi evolutive delle riforme scolastica e universitaria e di innovazione dei rispettivi programmi di corso impongono all’Unione interventi mirati presso il Ministero della Pubblica Istruzione a tutela dei diritti della categoria (quindi sia nei confronti degli insegnanti che a sostegno degli alunni disabili visivi), coinvolgendo gli Uffici Scolastici Regionali (U.S.R.) in una partecipazione attiva alle iniziative che vedono direttamene impegnati gli operatori privi della vista.
Altro problema insoluto, la rigorosa ottemperanza alla legge 4/2004 (c.d. Legge Stanca) per favorire l’accesso degli insegnanti non vedenti agli strumenti informatici (a partire dalla reperibilità delle comunicazioni rivolte al personale quali circolari informative, comunicazioni interne/di servizio, buste paga, rilevazione presenze, etc).
Di pari importanza, l’accessibilità e la usabilità dei testi scolastici. Trattasi di un problema che la Commissione ha già perorato in altre occasioni e che ancora non ha trovato soluzione a mezzo di accordo diretto con i singoli editori, neanche con la mediazione della Biblioteca di Monza. Infatti ampie restrizioni sussistono per la reperibilità di file digitali dei manuali scolastici, tutelati dal copyright e che non possono autonomamente essere prelevati in violazione del diritto d’autore e, quindi, senza autorizzazione dell’editore.
Valutati positivamente i risultati dei corsi indetti dall’I.Ri.Fo.R., è stata confermata da parte dei presenti la necessità di un aggiornamento continuativo, dato che le competenze certificate a qualsiasi segmento della formazione scolastica, professionale e dell’apprendistato costituiscono dei requisiti essenziali per rispondere in maniera rinnovata alle mutate esigenze di un sistema lavorativo sempre più dinamico e flessibile.
3) Programma di attività anno 2011
Secondo una metodologia di lavoro per priorità d’interesse, al momento tre sono le urgenze che impegneranno l’Unione entro breve tempo: potenziamento e maggiore pubblicizzazione dei corsi di aggiornamento I.Ri.Fo.R. dedicati (su lavagna multimediale LIMM, o sul software BME Braille Music Editor, ovvero anche sull’uso del registro elettronico) sia attraverso i canali informativi dell’Unione (ivi compresa la mailing list per docenti) che intercedendo presso i C.S.A. per un coinvolgimento più attivo dei colleghi normodotati, nel senso di un confronto proficuo e costruttivo; rafforzamento dei rapporti interministeriali attraverso canali preferenziali, in riferimento ai quali deve fare da contrappeso una decisa posizione propositiva da parte dell’Unione; creazione di un data-base di testi scolastici accessibili suddiviso per materie di insegnamento. Sul punto, ad ognuno dei componenti è stato demandato il compito di agire per aree territoriali di specifica competenza: Piemonte, Liguria ed Emilia al professor Borra, Triveneto alla professoressa Floriduz, Area Centrale al professor Condidorio, Abruzzo, Puglia e Calabria al professor Zito, Campania all’avvocato Colombo (in alternativa il professor Di Bartolo) ed infine le Isole Sicilia e Sardegna al professor Nieddu.
4) Varie ed eventuali
Ricordata la memoria del signor Pietrosanti, un punto di riferimento importante per l’attività associativa UIC, la nuova Commissione ha inteso, poi, confermare la professoressa Floriduz nel ruolo di moderatore della maling list per docenti visti i risultati più che incoraggianti ottenuti fino ad ora (circa 100 iscritti), oltre ad essere la stessa il trade d’union con la Commissione Nazionale UIC dell’Istruzione.
In termini di aggiornamento per la categoria, si è proposto di demandare all’I.Ri.Fo.R. la governance di un nuovo corso, da tenersi in via previsionale tra marzo ed aprile prossimi, periodo durante il quale l’attività didattica risulta meno cogente.

Ultimata la trattazione di tutti i punti in programma, l’incontro si è concluso alle ore 17,11.


19.1.2011, Roma
IL SEGRETARIO DELLA COMMISSIONE
Emanuele Ceccarelli

Download del File del Verbale

Scelta Rapida