Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS

 

UTILIZZAZIONE DI PERSONALE SCOLASTICO IN QUALITÀ DI COORDINATORE DI TIROCINIO PRESSO LE UNIVERSITÀ

(D.M. P.I. DEL 2 DICEMBRE 1998, TRASMESSO CON C.M. 475 DEL 4 DICEMBRE 1998)

Con il decreto sopraindicato vengono stabiliti i contingenti del personale scolastico che può chiedere l’utilizzazione presso l’Università per i compiti sopraindicati e le condizioni di ammissione al concorso e per la formazione delle graduatorie.

Per gli anni scolastici 1998/99 e 1999/2000 sono disponibili rispettivamente 590 posti e 1500 posti, a tempo parziale per un biennio, eventualmente rinnovabile per una sola volta, a favore del personale direttivo, docente ed educativo delle scuole statali di ogni ordine e grado.

Sono inoltre disponibili, secondo i posti che si renderanno vacanti, altri posti a tempo pieno per la durata di un quadriennio, a favore del solo personale direttivo e docente della scuola elementare.

La durata complessiva del servizio è di 36 ore settimanali, che gli utilizzati a tempo parziale svolgeranno per metà nella propria scuola di titolarità. L’attività svolta presso l’università è considerata servizio scolastico a tutti gli effetti.

Gli interessati presentano domanda all’Università, entro i termini fissati nei bandi emanati dalle singole università che verranno inviati a tutti i Provveditorati agli studi.

Requisiti di ammissione sono costituiti da almeno 7 anni di permanenza in ruolo, di cui 5 di servizio effettivo.

Gli interessati dovranno corredare la domanda con titoli comprovanti la loro competenza in almeno 2 delle seguenti aree:

  1. Insegnamento e/o conduzione di gruppi di insegnanti in attività di aggiornamento;
  2. Partecipazione a progetti di sperimentazione ai sensi degli artt. 277 e 278 del decreto legislativo n. 297/94;
  3. Partecipazione a gruppi di ricerca didattica gestiti dall’Università o da Enti pubblici di ricerca;
  4. Incarichi di coordinamento educativo-didattico o di sovraintendenza a tirocini all’interno della scuola (se non già considerato nel punto 2).

La Commissione attribuirà, per ogni candidato, una valutazione ai seguenti titoli (30/40 punti su 100):

  1. Attività documentate di cui sopra;
  2. Pubblicazione nel campo della ricerca e della formazione;
  3. Pubblicazioni su argomenti trasversali, quali, ad esempio, l’handicap;
  4. Titoli culturali italiani ed esteri, quali ulteriore laurea, specializzazioni, dottorato di ricerca;
  5. Per i soli dirigenti e docenti di scuola elementare utilizzati a tempo pieno per il tirocinio presso Università negli anni precedenti, ai sensi della legge n. 1213/67, il servizio svolto, fino ad un massimo di 10 punti.

I candidati sono ammessi a sostenere una prova scritta il cui punteggio (massimo 30/35 punti) va sommato a quello dei titoli. Si formula quindi una graduatoria e vengono ammessi ad un colloquio, nell’ordine, i candidati con punteggio più alto, sino a concorrenza dei posti messi a concorso.

Scelta Rapida