Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS

 

CENTRO DI DOCUMENTAZIONE GIURIDICA "GIANNI FUCÀ"

Anche nel corso del 2002, il Centro Nazionale di Consulenza e Documentazione Giuridica sull’Handicap Visivo "Gianni Fucà" ha svolto per tutte le strutture associative e per i singoli soci la consolidata attività di documentazione e consulenza, confermandosi un vero punto di riferimento, oltre che all’interno dell’Unione, anche per amministrazioni pubbliche quali Asl, tribunali, scuole ed enti locali.
A proposito della struttura organizzativa, bisogna ricordare che nel corso del 2000 il Centro è stato intitolato alla memoria dell’avvocato Gianni Fucà, prematuramente scomparso, che ne era, oltre che il direttore responsabile, il vero padre fondatore. Il Centro di Documentazione, da lui creato e, nel corso del tempo, potenziato con cura e intelligenza, si è rivelato una risorsa preziosa non soltanto per l’Unione Italiana dei Ciechi, ma per tutte le istituzioni che lavorano a favore dei ciechi.
Si rammenta che nel recente passato il Centro ha visto un ampliamento della propria struttura, tramite il coinvolgimento tra i soggetti finanziatori, oltre all’Unione, anche della Biblioteca Italiana per Ciechi di Monza, della Federazione Nazionale delle Istituzioni pro Ciechi e dell’I.Ri.Fo.R. Inoltre, l’organico a disposizione si è accresciuto con la nomina dell’Avv. Paolo Colombo quale direttore responsabile e di altri esperti, in qualità di consulenti giuridici, nonché coinvolgendo direttamente gli uffici amministrativi della Presidenza Nazionale con compiti di supporto e di ricerca giuridica e giurisprudenziale.
In tal modo, il Centro di Documentazione è riuscito a svolgere, in termini di consulenza e di servizio, quell’attività che si è confermata sugli elevati standard qualitativi raggiunti negli scorsi anni.
Dal punto di vista dei supporti tecnico-informativi il Centro può disporre di articolate fonti di documentazione giuridica, quali, per la parte cartacea, Guida Normativa e Guida al Diritto, Terzo settore e Guida al Lavoro e, per le banche dati, della normativa vigente delle Leggi d’Italia con la giurisprudenza commentata, del testo vigente dei Codici d’Italia commentati, della normativa regionale, della Banca Dati Ufficiale del Diritto Comunitario, della banca dati sugli enti locali, del repertorio del Foro Italiano, di banche dati relative alle principali sentenze di merito e della Cassazione Civile, queste ultime per esteso.
Il Centro è anche presente in Internet con un proprio sito (http://cdg.uiciechi.it), dove è possibile consultare un considerevole archivio, in costante aggiornamento, riguardante la legislazione nazionale e regionale che interessa i non vedenti, la giurisprudenza significativa dei settori direttamente correlati e i pareri espressi dal Centro stesso, suddivisi per materia. Inoltre, gli utenti hanno la possibilità di inoltrare richieste di consulenza direttamente attraverso il sito stesso, con possibilità di consultazione on line. Tale iniziativa ha riscontrato un notevole successo, se si pensa che, in poco più di tre mesi di attività, si è registrato un totale di circa 9.000 contatti.
L’attività del Centro nel periodo di tempo considerato può essere schematizzata nei seguenti punti essenziali:

  1. trasmissione di leggi, sia via e-mail, sia stampate in nero, ai soci e alle strutture che ne hanno fatto richiesta;
  2. formulazione di pareri scritti su questioni diverse sollevate sia dagli organi periferici dell’U.I.C., sia dai singoli soci, sia dalla Presidenza Nazionale;
  3. risposta a numerosi quesiti orali formulati, per via soprattutto telefonica, dagli organi periferici, dai singoli soci e da strutture pubbliche, con fornitura di un servizio di consulenza on line assimilabile alle funzioni esercitate dagli uffici del difensore civico;
  4. c) collaborazione con l’Ufficio Stampa della Presidenza Nazionale U.I.C. per la redazione della rubrica "A lume di legge" pubblicata su "Il Corriere dei ciechi" e su "Il Corriere Braille";
  5. attività di consulenza sulle principali norme che regolano l’attività di volontariato in Italia, in collaborazione con l’Unione Nazionale Italiana Volontari pro Ciechi (U.N.I.Vo.C.).
Il Centro ha continuato a curare anche rubriche di consulenza giuridico-amministrativa per altre riviste associative e ha collaborato all’organizzazione del Convegno sul ruolo dei difensori civici rammentato nella precedente sezione della presente relazione.

Scelta Rapida