Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS

 

Testo del Verbale

Data: 06/04/2017

ORGANIZZAZIONE UICI E TERRITORIO


Il 6 aprile 2017 alle h. 11,00 si è riunita de visu, presso gli uffici della Presidenza Nazionale, la Commissione UICI e Territorio.
Partecipano alla riunione : il coordinatore Eugenio Saltarel , i componenti della commissione Linda Salis (tramite linea telefonica) , Claudio Romano, Santino Di Gregorio e Roberto Callegaro (di persona) - Rita Alfano segretaria della commissione. Presente anche il Presidente Nazionale Mario Barbuto.
Il coordinatore saluta i componenti e inizia i lavori facendo una sintesi su ciò che è stato fatto fino ad ora e evidenziando i problemi che ancora sono da risolvere:
1) Accorpamento delle Sezioni Territoriali: non è obbligatorio, laddove è utile a garantire ai soci gli stessi, se non maggiori servizi, diminuendo il carico amministrativo contabile, si procederà all’accorpamento, considerando le dimensioni territoriali e la facilità di comunicazione con la Sezione principale, oltre al numero degli attuali iscritti. Sulla base di queste indicazioni , sarà necessario prima sentire cosa ne pensano l’assemblea dei quadri e il consiglio nazionale.
2) Potrebbe essere un’idea pensare al fondo sociale quale aiuto per mettere insieme le sezioni, tenendo conto della situazione generale.
3) L’accorpamento potrebbe alleggerire il lavoro delle sezioni così da dare più spazio al personale e ai dirigenti per dedicarsi ai servizi nei confronti di quanti hanno problemi alla vista.
4) Accorpare le sezioni più piccole senza però destrutturarle, prevedendo che i componenti del consiglio abbiano una rappresentanza territoriale delle sezioni accorpate.
5) L’Accorpamento delle sezioni potrebbe rappresentare l’occasione per offrire così tutti gli stessi servizi su tutto il territorio nazionale.
6) Si potrebbe partire iniziando dalle città metropolitane perseguendo i seguenti obiettivi:
a) Verificare una struttura del territorio meglio rispondente alle esigenze di soci e non;
b) Predisporre progetti per attivare servizi meglio rispondenti alle esigenze del territorio;
c) Semplificare le operazioni per mettere a disposizione dei consigli regionali e del livello nazionale i dati delle sezioni e dei singoli soci (dati INPS, anagrafica soci, e bilancio);
c) Garantire migliori risposte nei campi degli anziani, della tiflologia e dello sport;
e) Individuare meglio i settori in cui sollecitare e stimolare nuove attività da parte delle sezioni;
f) Aver cura di verificare e controllare le spese complessive in rapporto al numero dei soci;
g) Individuare parametri di valutazione geopolitica italiana;
h) Pervenire in questo modo ad una gestione più efficiente delle spese.

Non essendoci null’altro da discutere, la riunione termina alle h. 14,00

La segretaria di Commissione
Rita Alfano



Download del File del Verbale

Scelta Rapida