Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ETS-APS

 

Testo del Verbale

Data: 14/11/2017

AUTONOMIA, MOBILITA’ E VITA INDIPENDENTE


Il giorno 14 novembre 2017, alle ore 11,00,si riunisce a Roma, presso i locali della Presidenza Nazionale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, Via Borgognona 38, la Commissione Nazionale per l’Autonomia, la Mobilità e la Vita Indipendente, per discutere sul seguente ordine del giorno:
1) Comunicazioni del Coordinatore
2) Programma attività 2018
3) Questionario sulla mobilità attraverso i diversi mezzi di trasporto: eventuale somministrazione
4) necessità di un aggiornamento del dpr 503/96, in particolare sugli indicatori tattili di tipo "LOGES" da sostituire con "Loges Vett Evolution"
5) richiedere un unico data-base e una regolamentazione per gestire la messaggistica fornita dalla parte "evolution" di LVE, dato che già una ditta sta realizzando un software e un dispositivo alternativo concorrente
6) accessibilità elettrodomestici
7) accessibilità POS
8) Varie ed eventuali.

Sono presenti:
Annita Ventura Coordinatrice
Fabrizio Marini referente
Componenti
Manuela Storani
Gaetano Marchetto
Domenico Ietto
Giuliano Frittelli
I lavori della Commissione, coordinati dalla Responsabile Nazionale prof.ssa Annita Ventura.
1) Comunicazione del Coordinatore
La signora Ventura porge il saluto ai presenti, ringrazia della collaborazione dimostrata per i vari interventi che la Commissione ha fatto negli ambiti di propria competenza ed in collaborazione con altri gruppi di lavoro dell’Unione.
La coordinatrice riferisce ed aggiorna i colleghi sulle attività portate avanti negli ultimi mesi da lei stessa e dagli altri componenti specificatamente incaricati.
) 15 Marzo: incontro con l’”autorità trasporti” istituita con il regolamento 181 CE; riunione tenuta in teleconferenza con la direzione di Torino. Un primo contatto in cui abbiamo posto le problematiche della mobilità dei PRM con minorazioni visiva. L’autorità in questione si occupa soprattutto del trasporto su gomma. Dunque accessibilità dei mezzi, delle stazioni e relativi stalli. Discorso complesso perchè le aziende interessate sono molteplici.

2) 16 marzo 2017 : inaugurazione nuova sala blu di termini.

3) 15 settembre: esame prototipo treno rock a Pistoia. Molti i rilievi sollevati sui requisiti di accessibilità per la disabilità visiva, quali presenza di pittogrammi, non segnalazione di SOS o scale (il treno è a due piani) nè di porte.

4) 20 settembre: Premio Braille: consegna del premio a RFI per servizi Sala blu.

5) 5 ottobre: esame, da parte del componente Marchetto, del prototipo del treno regionale POP a Milano: molti i rilievi effettuati sull’accesibilità per minorati visivi.

6) 24 ottobre: FANd DAY: partecipazione ad una delle tavole rotonde. Argomento: trasporto aereo. Abbiamo posto alcuni problemi relativi alla sicurezza del viaggio per PRM non vedenti e ipovedenti quali: funzionalità dei totem ed eventuali numeri di emergenza; efficace assistenza a bordo nella illustrazione degli accessori in dotazione nei vettori utili in situazioni di particolare criticità. Approfittando della presenza di ENAC, di ADR e, in sala, di qualche dirigente di RFI, abbiamo chiesto di estendere anche ad altri aereoporti la sperimentazione che viene fatta con Fiumicino per l’integrazione dell’assistenza ai PRM. In pratica un’assistenza intermodale.

7) 26 ottobre: partecipazione al tavolo delle associazioni presso il ministero dei trasporti, sia con RFI che con FS. In tale occasione è stata lanciata la “prenotazione online” per i servizi di Sala blu. Sono stati affrontati molti temi, discutendo le criticità ancora in essere e le possibili soluzioni sia tecniche, che aziendali. Disponibilità sicura, ma percorso ancora molto lungo.

8) Easydom: i componenti Marini e Marchetto hanno preso parte alla presentazione di un software, e si sono resi disponibili per i relativi test di tale software che dovrebbe semplificare la vvita indipendente delle persone disabili.

9) In collaborazione con la Commissione Ausili e Tecnologie abbiamo ricevuto presentatori di ausili di vario tipo: bastoni dotati di sensori, cinture con segnalatori per la mobilità, occhiali quali Horus e Orcam. Contatti che vengono indirizzati alle sezioni territoriali per diffonderne la conoscenza e per farli testare da dai soci.

Alle ore 11,30 interviene ai lavori il componente dell’Ufficio di Presidenza UICI, Eugenio Saltarel, per portare il saluto della Presidenza e della Direzione Nazionali.
La Coordinatrice e la Commissione tutta propongono a Saltarel la richiesta di integrazione nella Commissione della dr.ssa Michela Vassena, architetto, esperta in barriere architettoniche e sensoriali, ivi compresi i percorsi tattilo plantari, che già collabora con le strutture territoriali della Lombardia
Saltarel sottoporrà alla Direzione Nazionale la richiesta.
La coordinatrice Ventura riferisce a Saltarel la necessità di un coordinamento per l’interscambio di informazioni e attività con il gruppo OSI, sulle problematiche dell’accessibilità e della mobilità; specificatamente in occasione di tavoli tecnici e di valutazione con organismi esterni sia sui sistemi di comunicazione che di abbattimento di barriere architettoniche e di accessibilità informatica.
Saltarel informa che la direzione nazionale ha stabilito di inviare ai coordinatori delle Commissioni e Gruppi di lavoro interessati ad argomenti specifici gli estratti dei verbali delle varie commissioni sugli argomenti correlati.
Il componente della direzione nazionale Marco Condidorio, interviene per un breve saluto.
La Commissione, ringraziati gli ospiti per la loro presenza, salutandoli, continua i propri lavori con un confronto e scambio di idee sul lavoro fin qui svolto e sulle diverse iniziative per proseguire sulle attività intraprese.
Si ravvisa la necessità di creare una rete di confronto, di interesse e verifica sul trasporto intermodale a livello regionale, coinvolgendo i responsabili regionali sull’autonomia, con monitoraggi e aggiornamento sulle informazioni a livello territoriale.
La Coordinatrice, Annita Ventura, propone di variare la trattazione degli argomenti all’ordine del giorno per una continuità sulle idee a confronto che si aperto.
Si passa quindi a trattare il punto 3) Questionario sulla mobilità attraverso i diversi mezzi di trasporto: eventuale somministrazione.
Ventura illustra ai colleghi il questionario, già precedentemente inviato. La somministrazione del questionario, che riguarda la condizione e la qualità dei servizi di trasporto a livello territoriale, è indirizzata alle strutture periferiche della UICI. Conoscere le criticità, le lacune e le situazioni di corretta accessibilità dei trasporti, consentirà alla Commissione di avere più informazioni e proposte da utilizzare durante i confronti ai tavoli tecnici con gli enti preposti alla mobilità.
Dopo un fattivo e costruttivo confronto, la Commissione, valutati anche alcuni altri item da inserire nel questionario (trasporto marittimo, valutazioni intermedie su alcune domande, contattare il capotreno, assistenza nelle piccole stazioni e negli scambi intermodali) da mandato ai componenti Marchetto e Storani, supportati dalla dott.ssa Vassena, a completare ed ottimizzare il questionari che sarà poi trasmesso alla Direzione Nazionale per l’autorizzazione alla diffusione alle strutture territoriali dell’Unione.
Si passa al punto 4) all’ordine del giorno; Necessità di un aggiornamento del DPR 503/96, in particolare sugli indicatori tattili di tipo Loges da sostituire con Loges Vett Evolution.
Sull’argomento interviene il componente Gaetano Marchetto, il quale comunica che gli risulta che in Lombardia vi sia una Azienda che propone di installate percorsi tattili simili al LVE utilizzando TAG con tecnologia diversa che non sono inseriti nella sequenza che serve i percorsi LVE. Per accedere alle informazioni si utilizzerebbe comunque lo stesso bastone/lettore ma con app diverse.
A parere di Marchetto l’Unione dovrebbe intervenire affinchè, pur nel rispetto del libero mercato, venga rispettata la banca dati europea sui codici di segnalazione nei percorsi tattilo plantari per garantire un efficace orientamento e la sicurezza nella mobilità di ciechi ed ipovedenti..
La coordinatrice ricorda che la Presidenza Nazionale ha emanato il comunicato numero 101 dove ribadisce la posizione dell’Unione in merito alla commercializzazione dei sistemi tattilo plantari.
Invita quindi il componente Marchetto a verificare i siti dove il nuovo sistema tattilo plantare è stato installato.
Alle ore 13,30 i lavori vengono sospesi per un breve break, per riprendere alle ore 14,30
Si prende in esame il punto 2 all’odg
2) Programma attività 2018
Nell’obiettivo del pieno diritto di cittadinanza dei ciechi e degli ipovedenti, come sancito dalla Convenzione ONU per tutte le persone disabili, nel 2018 si procederà:
• nella collaborazione con Reti Ferroviarie Italiane per il continuo miglioramento dei servizi rivolti a PRM con disabilità visiva, proponendo l’estensione dei servizi delle sale blu, per rispondere alle esigenze dei viaggiatori ciechi ed ipovedenti in autonomia e con cane guida;
• nella vigilanza sui requisiti di accessibilità delle Stazioni ferroviarie in ristrutturazione in base al piano industriale 2016/2026;
• nel dialogo con Ferrovie dello Stato e dei gruppi ad esse connessi, per la verifica dei prototipi delle carrozze ferroviarie, corredate o meno da quegli elementi che le rendono idonee ai viaggiatori con difficoltà visive;
• la partecipazione ai tavoli tecnici sia generali che tematici, dove porre allo studio soluzioni per una migliore garanzia di sicurezza prima e durante il viaggio, tramite l’utilizzo di app per smartphone ;
• approfondire la collaborazione, iniziata nel 2017, con l’”Autorità dei Trasporti” istituita dal Regolamento CEE 181, per estendere l’accessibilità al trasporto su gomma, alle relative autostazioni, nell’ottica del trasporto intermodale;
• nell’intraprendere un rapporto con le maggiori istituzioni aereoportuali sempre nella prospettiva delle garanzie dei servizi ai viaggiatori con minorazioni visive;
• nell’attenzione alla corretta e mirata posatura dei percorsi tattilo-plantari secondo i nuovi sistemi;
• accessibilità dei POS per i professionisti ciechi
• continuare la proficua collaborazione con la Commissione Ausili e Tecnologie nella conoscenza e nei test dei nuovi dispositivi per non vedenti ed ipovedenti;
• istaurare rapporti di maggiore collaborazione con l’OSI che, su suggerimento della Commissione Autonomia è stata coinvolta in test di siti ed app relativi ai temi afferenti la mobilità;
• consolidare la rete interna delle commissioni autonomia regionali per un maggior controllo e verifica sul territorio.
Annita Ventura illustra gli argomenti che ha segnato alla Presidenza Nazionale perché vengano inseriti nella programmatica nazionale per le attività da intraprendere nel 2018.
I componenti apprezzano gli argomenti e suggeriscono alcune altre iniziative:
Storani:
attivare una mappatura sullo stato dell’arte per l’autonomia dei ragazzi minorati della vista, per una futura vita indipendente; sull’argomento proposto si impegna ad inviare una bozza di questionario e le indicazioni per la somministrazione.
verificare lo stato dell’arte sull’accessibilità degli elettrodomestici coinvolgendo l’EBU perche venga abolita la frase sulle istruzioni degli stessi “disincentivare l’utilizzo delle persone con disabilità”
Ietto: verificare le azioni di finanziamento da parte delle Regioni per i corsi di autonomia e mobilità, affinchè si unifichino le iniziative e lee procedure.
Null’altro essendovi da discutere i lavori hanno termine alle ore 16,00
La segretaria la Coordinatrice
Anna Maria Sgroi Annita Ventura

Download del File del Verbale

Scelta Rapida