Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS

 

Politica per la qualità del CNT

Salta menu | Pagina iniziale CRS | Cerca prodotto | Cerca software da scaricare | Certificazione ISO

Il CNT ha definito la propria politica per la qualità nei seguenti principi guida:

Il capitolo 1 del Manuale Qualità enuncia in chiaro finalità ed obiettivi dell' UIC e del CNT.
In particolare, la politica per la qualità e quanto specificato nel capitolo 1 sono diffusi all'interno ed all'esterno del CNT a mezzo di sito, circolare specifica ed affissione presso i locali del CNT.
In qualità di Ente Morale senza scopo di lucro il CNT non dispone di obiettivi di carattere puramente economico, sebbene interessato ad una migliore utilizzazione del denaro il Centro dispone di obiettivi ed indicatori via via definiti in sede di Consiglio.

L'Unione Italiana Ciechi

L'Unione Italiana Ciechi, nata come associazione non riconosciuta, fu eretta ad ente morale con regio decreto 29 luglio 1923 n. 1789.
Con decreto legislativo, in data 26 settembre 1947 n.1047, sono state attribuite all'Unione le funzioni di rappresentanza e tutela degli interessi morali e materiali dei ciechi, che ancora oggi esercita.
Trasformata in ente pubblico l'Unione, con Decreto del Presidente della Repubblica in data 23 dicembre 1978, è stata poi qualificata quale ente morale con personalità giuridica di diritto privato:
"organizzazione non lucrativa di utilità sociale" (ONLUS), a norma del decreto legislativo 4 dicembre 1997 n.460.
L'Unione Italiana Ciechi ha come scopo fondamentale statutario:

l'integrazione dei minorati della vista nella società, perseguendone l'unità.

Di conseguenza l'Unione promuove ed attua ogni iniziativa a favore dei minorati della vista, anche mediante convenzione con lo Stato ed enti pubblici e privati.
Più in particolare l'Unione Italiana Ciechi:

Il Centro Nazionale Tiflotecnico

E' una struttura di produzione e distribuzione di materiale tecnico specifico per minorati della vista, in origine in prevalenza di tipo ludico, didattico speciale e di sussidi tradizionali (bastone bianco, orologi e sveglie braille, tavolette e punteruoli per scrittura braille, e simili); successivamente il Centro si è dedicato a sussidi sempre più avanzati, soprattutto informatici e d'alta tecnologia.
Il Centro svolge due funzioni insostituibili: una di calmierazione del mercato, l'altra di distribuzione e assistenza di sussidi ed ausili che, non essendo suscettibili di lucro, sono trascurati dalle aziende del settore.
Il Centro Nazionale Tiflotecnico, che dal 1982 svolge un'attività insostituibile a favore dei ciechi nella ricerca, distribuzione, commercializzazione ed assistenza di ausili tecnici ed informatici, è oggi in grado di mettere a disposizione dei minorati della vista una vasta gamma di prodotti che permettono di affrontare con minor disagio la vita di tutti i giorni.

Il Responsabile della Gestione del Centro è stato nominato con delibera della Direzione Nazionale n. 65 del 15/03/2001.

IL RESPONSABILE DEL CNT
Dr. Salvatore Romano


Scelta Rapida