Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS

 

Testo del Verbale

Data: 09/02/2011

Gruppo per autofinanziamento anche attraverso sponsorizzazioni


Il giorno 9 febbraio 2011 alle ore 16.30 si è riunito, tramite conferenza Skype, il “Gruppo per Autofinanziamento anche attraverso Sponsorizzazioni” per iniziare un discorso sull’argomento, tanto vario quanto difficile da attuare.
Sono presenti:
Ferdinando CECCATO – coordinatore
Federico BORGNA – componente
Paolo COLOMBO – componente
Claudio ROMANO – componente
Annunziata DI LORENZO - segretario del Gruppo di Lavoro
Inizia la discussione il dr. Ceccato osservando che il tema dell’Autofinanziamento e della Raccolta Fondi non è di certo semplice per la categoria dei non vedenti. Anche perché, valutando la situazione di Trento nota che, gli sponsor non hanno mai coperto, per intero, il costo delle iniziative intraprese dalla Sezione.
Il dr. Romano pensa che sia il caso di mobilitare tutto il territorio: Sede Centrale e sedi periferiche, con una raccolta fondi atta a rafforzare l’intera organizzazione. Siccome non ha idea di come poter recuperare finanziamenti esterni, crede che una Lotteria a livello nazionale, che coinvolgerebbe tutte le strutture (come quella a cui ha dato vita la Lombardia), possa essere una buona idea. Ovviamente, questa iniziativa dovrà avere delle caratteristiche tali da far sì che le Sezioni siano interessate, in modo tale da rilanciare anche il rapporto con i nostri Soci.
Il dr. Ceccato teme che alcune Sezioni sarebbero molto interessate a questa Lotteria, ed altre meno, come del resto in tutto quello che viene loro proposto.
L’avv. Colombo, dal canto suo, crede che dal Pubblico sarà sempre più difficile ricevere dei contributi, quindi è il caso di rivolgere tutte le azioni al Privato, attraverso dei Progetti.
Si dovrebbe: promuovere il riconoscimento dell’Unione come Patronato; migliorare ed aumentare la collaborazione con l’UNIVOC; intensificare le campagne di sensibilizzazione come il “5 per mille”; trovare ACCORDI tramite dei bandi con - ad esempio - i commercialisti per il finanziamento di Progetti (ai commercialisti verrebbe corrisposta una percentuale ad acquisito finanziamento); organizzare LOTTERIE ed INIZIATIVE VARIE (Cene al buio/ Doni solidali/ SMS solidali/ Solidariety Card).
Tra l’altro, l’avv. Colombo pensa che la Solidariety Card, dovrebbe essere la soluzione migliore, in quanto coinvolge i Soci, ed il lavoro del Gruppo dovrebbe essere principalmente questo.
Inoltre, sostiene che sarebbe utile portare in Direzione Nazionale un vademecum con tutte le proposte risultanti da questa conferenza, in modo da distribuirlo, in seguito, anche alle Sezioni.
Il coordinatore del Gruppo dà parere positivo alla presentazione di un documento in Direzione, che poi avrà il suo seguito.
Prende la parola il dr. Borgna, anche lui sostiene che non si debba più contare sui trasferimenti statali. Sia perché negli anni a venire non ci saranno più, sia perché non è giusto contare solo su questi.
In Piemonte, si è organizzato un corso sulla Raccolta Fondi, ed il dr. Borgna ritiene che sia molto interessante come guida ed approccio alla materia. E pensa che sia un esempio da seguire ciò che fa la Lega del Filo d’Oro, in quanto raccoglie moltissimi fondi.
A ciò l’avv. Colombo oppone che, la ragione per cui la Lega del Filo d’Oro riesce a raccogliere così tanti Fondi, sta nel fatto che questa associazione tratta di pluriminorazione quindi ha un maggior richiamo nella società. Invece, i non vedenti sono visti come integrati, autonomi, hanno un lavoro.
Il dr. Borgna prosegue sostenendo che sia necessario il coinvolgimento di tutti. Consapevole anch’egli che ci sarà chi non parteciperà, ma si trarranno comunque benefici per tutti. E crede che la prima fonte di Autofinanziamento dovrebbero essere i Tesserati dell’Unione.
Il dr. Romano pensa che sia il caso di capire cosa manca e cosa sia necessario al lavoro delle Sezioni, impegnandosi in modo tale che il socio venga attirato dalle iniziative della Sezione di riferimento e partecipi attivamente, ad esempio con un corso informatico, usufruendo del servizio di accompagnamento, ecc..
Ritiene altresì indispensabile, stabilire quale finalità della campagna di Autofinanziamento, il rafforzamento delle Strutture provinciali che, alla luce di un questionario, risultassero in condizioni di non poter offrire servizi ai soci, e dunque venir meno la ragione di essere interessante per i potenziali soci.
Il coordinatore conclude la conferenza ritenendo fondamentale – con la conferma anche degli altri componenti del Gruppo – operare per incrementare il numero dei Soci. Si dovrà provvedere alla raccolta dei dati riguardanti i Soci, e con tutte le informazioni acquisite procedere poi - se del caso - ad un rinnovamento.

Infine, con l’approvazione di tutti, si ritiene di essere solo all’inizio di un lungo e difficoltoso lavoro di reperimento Fondi.
La conferenza termina alle ore 17.20.



Download del File del Verbale

Scelta Rapida