Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS

 

Testo del Verbale

Data: 24/07/2014

Commissione nazionale nuove professioni - ALA


Il giorno giovedì 24 luglio 2014, come da convocazione prot. N. 10210/2014 del 18/07/2014, si è tenuta, in modalità on-line con procedura Talkyoo, la riunione della Commissione Nazionale Nuove Professioni – ALA.
È stato l’avvocato Paolo Colombo, coordinatore di Commissione, a dirigere i lavori.
Hanno partecipato il professore Vitantonio Zito, responsabile operativo, ed i signori membri di Commissione: Roberto Callegaro, Giuseppe Ambrosino e Barbara Leporini.
Assenti giustificati i signori Osvaldo Benzoni e Egidio Sosio.
È intervenuto all’incontro il Presidente Nazionale, Mario Barbuto.
Le mansioni di segretario sono state svolte da Emanuele Ceccarelli.
La discussione è iniziata alle ore 15,40
A richiesta, è stata accordata priorità di discussione al punto 2) dell’ordine del giorno, ovvero al problema della mancata iscrizione, in una apposita sezione dell’Albo professionale nazionale dei centralinisti telefonici non vedenti, dei neo diplomati Operatori amministrativi segretariali ex DM 11 luglio 2011.
La dottoressa Leporini ha esposto, passo dopo passo, i punti salienti della questione.
In breve, si riporta quanto segue.
L’I.Ri.Fo.R. Toscana, in collaborazione con la Provincia di Firenze, ha organizzato un percorso professionale per non vedenti (Acronimo SEGR4VIP) per il conseguimento della qualifica di Operatore amministrativo segretariale, presente nel Repertorio Regionale delle Figure Professionali (RRFP) della Toscana.
Il carattere innovativo dell’offerta formativa ha attirato l’interesse di alcuni ragazzi non vedenti extra regionali.
L’abilitazione è stata regolarmente conseguita dopo che i corsisti, su un programma di esame da Operatore amministrativo segretariale integrato con materie attinenti allo svolgimento delle mansioni da parte di soggetti con difficoltà visive, hanno sostenuto prima un esame interno presso l’I.Ri.Fo.R. Toscana con il rilascio dell’attestato di qualifica professionale, poi un esame esterno davanti alla Commissione come disciplinato dalla Legge N. 113/1985, all’art. 2, con il rilascio dell’attestato di abilitazione alle funzioni di Operatore amministrativo segretariale (va tenuto presente che in Commissione era presente anche un rappresentante del Ministero del Lavoro, in ottemperanza al comma 8 del citato art. 2).
L’empasse si è verificato al momento dell’iscrizione dei neo diplomati all’Albo professionale nazionale dei centralinisti non vedenti (le maggiori criticità si sono incontrate in Campania), quando le Direzioni Regionali del Lavoro e la stessa Direzione Generale del Mercato del Lavoro non hanno riconosciuto la validità del titolo, perché non conseguito secondo un programma ministeriale ufficiale adottato a livello centrale dal Ministero del Lavoro (con riferimento alle qualifiche equipollenti ex DM 10 gennaio 2000, si ricorda invece che vennero diramate le circolari ministeriali del 10 marzo 2005 prot. 296/PU/C/C e del 1/12/2006 N. 32, con allegati i programmi di esame A e B per l’abilitazione).
Anche la Presidenza Nazionale UICI ha preso posizione, ad adiuvandum alle richieste dei diretti interessati di vedersi riconoscere dal Ministero del Lavoro la validità del titolo ottenuto seguendo tutti gli step previsti dalla Regione Toscana (interventi Sede Centrale vedi prot. UICI N. 7311/2014 del 22/05/2014, N. 9303/2014 del 03/07/2014 e N. 9331/2014 del 04/07/2014, e nei confronti della DRL Campania vedi prot. UICI N. 7603/2014 del 29/05/2014 e N. 8236/2014 del 12/06/2014).
In sintesi, abbiamo richiesto alla Direzione del Mercato del Lavoro di Roma di emanare una circolare ministeriale con cui vengano definiti i programmi di esame per l’abilitazione a Operatore amministrativo segretariale per non vedenti e recante le istruzioni operative alle Direzioni Regionali per l’apertura di una apposita Appendice all’Albo professionale – Appendice D (con lettera prot. UICI N. 9303/2014 abbiamo anche rirpoposto il nostro piano didattico di Operatore amministrativo segretariale, elaborato dall’avvocato Giorgio Rognetta per congiungere funzionalmente tale nuova figura ai profili di operatore di telemarketing, di addetto alle relazioni con il pubblico e di gestore di banche dati, tutte qualifiche equipollenti a quella di centralinista telefonico non vedente).
Il problema ancora è in fase di stallo (per il momento si è avuta solo la garanzia di iscrizione degli interessati all’Albo professionale come centralinisti telefonici non vedenti  vedi comunicazione DRL Campania agli atti dell’Unione con prot. 10075 del 16/07/2014). Ciò che la Commissione ha constatato è soprattutto l’esiguità e la difficoltà dell’attività negoziale dell’UICI con gli Uffici Centrali del Mercato del Lavoro, dovute all’assenza di un referente presso il Ministero, motivato alla promozione dei diritti e degli interessi dei lavoratori non vedenti e ipovedenti.
L’avvocato Colombo ha così proposto la creazione di un gruppo di lavoro ristretto, composto appunto da lui stesso, dalla dottoressa Leporini e dal professor Paschetta, col compito di seguire da vicino il futuro della figura di Operatore amministrativo segretariale, cercando di interloquire più da vicino con gli Uffici ministeriali, per giungere ad una positiva soluzione del problema.
Esaminato il punto 2), l’avvocato Colombo ha fatto il punto della situazione.
In particolare:
1. ha riferito del successo dell’Unione per quel che riguarda il ripristino del pagamento, con diritto ai ratei maturati e non riscossi, dell’indennità di mansione ai centralinisti non vedenti dipendenti del Ministero della Difesa, nei giorni di assenza per fruizione dei permessi Legge 104/1992 (vedi parere positivo del Ministero della Difesa, Direzione Generale per il Personale Civile, 3° Reparto – 5^ Divisione – 3^ Sezione, prot. M_D GCIV 0049501 22-07-2014);
2. ha constatato la scarsa partecipazione alla mailing list dell’ALA;
3. ha confermato l’idea di organizzare un Convegno Nazionale sul lavoro, con probabile data al prossimo dicembre 2014. Tutti i dettagli (scaletta, relatori e location) saranno definiti in un progetto da sottoporre all’I.Ri.Fo.R. per il finanziamento.
Il signor Ambrosino ha candidato la città di Napoli a sede del Convegno.
4. ha dato notizia della partecipazione dell’Onorevole Battafarano alla rubrica “Parla con l’Unione” il prossimo 18 settembre, come persona autorevole ed esperta sui temi del lavoro, del collocamento obbligatorio, della formazione, dell’impiego, della gestione delle graduatorie riservate e dell’applicazione della Legge N. 68/1999 (vedi comunicato UICI N. 141/2014 del 28 agosto 2014).
In programma presumibilmente per il mese di ottobre, sempre via web con la rubrica “Parla con l’Unione”, ci sarà un’altra conversazione tematica sul lavoro, per voce di un referente dal mondo delle Organizzazioni sindacali (sono in corso i contatti con CGIL, CISL e UIL PA, per ottenerne la disponibilità).
L’intenzione dell’avvocato Colombo è quella di organizzazione un ciclo di lezioni sui temi più caldi del lavoro, coinvolgendo nell’iniziativa personalità di spicco del mondo della politica, del sindacato e dell’imprenditoria (ricordiamo la partecipazione dell’Onorevole Gribaudo all’incontro dello scorso 16 luglio), perché possano condividere con tutta la nostra base associativa le loro esperienze, a seconda dei loro talenti e competenze.

La dottoressa Leporini ha lasciato la riunione alle ore 16,05, per improrogabili impegni precedentemente presi.
La discussione è proseguita sull’ipotesi, avanzata sempre dall’avvocato Colombo, di un corso di formazione, da proporre all’I.Ri.Fo.R. per il finanziamento, così articolato: si tratterebbe di preparare personale volontario, di base presso le Sezioni provinciali UICI, a svolgere attività di mediazione al lavoro, attraverso la realizzazione di un efficace incrocio tra le disponibilità e le caratteristiche degli inoccupati con difficoltà visive in cerca di lavoro e le richieste delle Aziende in loco.
Servizi erogabili direttamente in Sezione:
• esame e valutazione delle candidature di soci e non, in relazione alle richieste di personale avanzate dalle aziende;
• colloquio diretto con gli utenti non vedenti che accedono direttamente al servizio e che si propongono per le offerte di lavoro pubblicizzate in sede UICI, al fine di verificare la corrispondenza dei requisiti con quelli richiesti dall’Azienda;
• invio dei curricula alle Aziende;
• monitoraggio degli esiti dei colloqui di assunzione svolti dalle Aziende nei confronti del personale segnalato dall’UICI;
• consulenza in materia di contrattualistica e di normativa in tema di mercato del lavoro.
Riconoscendo la qualità dei servizi resi come elemento prioritario e strategico per il successo dell’Unione sul territorio, tale corso fa capo , in ogni caso, ad un progetto ambizioso che richiederebbe innanzi tutto il coinvolgimento di personale professionalizzato in Presidenza Nazionale, in grado di coordinare la sperimentazione del sistema di recruitment a livello periferico, e poi l’individuazione da parte dei Presidenti sezionali di aspiranti volontari particolarmente affezionati all’Unione.
La Commissione si è riproposta di affrontare la questione in altra occasione, forte dell’attenzione che tale progetto ha sollevato tra tutti i presenti.

Presi in esame tutti gli argomenti all’ordine del giorno, i presenti si sono congedati alle ore
16,40.

Roma, 02/09/2014
Emanuele Ceccarelli
Segretario di Commissione


Download del File del Verbale

Scelta Rapida