Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS

 

Testo del Verbale

Data: 17/03/2016

FAND, CONSULTE E ASSOCIAZIONI DELLA DISABILITA’


La Commissione Nazionale Fand, Consulte e associazioni della disabilità si è riunita il giorno 17 marzo presso la Presidenza Nazionale di via Borgognona 38 – 00187 Roma.
La Commissione si è insediata alle 11:15.
Hanno partecipato alla riunione il coordinatore Vincenzo Zoccano, il referente della Commissione Hubert Perfler e i seguenti componenti: Giuseppe Ambrosino, Francesco Barillà, Armando Giampieri e Nicola Stilla.
La riunione inizia con la presentazione dei componenti della commissione.
Comunicazioni del Coordinatore: l’obiettivo generale di lavoro è quello di orientare le politiche di UICI rispetto al rapporto con tutte le associazioni nazionali delle persone con disabilità.
Si sono descritti i seguenti punti come obiettivi specifici:

1. La riorganizzazione della Fand: la Commissione ritiene tale punto il più attuale e urgente. Si prevede di partire con un’indagine attraverso i Consigli Regionali UICI sui Presidenti Regionali per capire il loro ruolo e a che tipo di associazione appartengono. Lo scopo è quello di creare una comunicazione più sinergica, vale a dire una rete di consulenza tra i diversi territori nazionali, rapportandosi prima con la Fand Nazionale. Si ritiene inoltre necessario uno snellimento dell’iter burocratico della Fand in modo da rendere più semplice il dialogo tra le associazioni.

2. Il superamento delle due federazioni FAND e FISH con l’obiettivo ultimo di unirle, ragionando sul coinvolgimento istituzionale, enfatizzando i punti in comune sui quali lavorare insieme e avviando quindi un percorso di condivisione. Lo scopo è quello di migliorare la comunicazione e creare una struttura in cui le associazioni trovano un luogo consono alle proprie istanze.

3. Stabilire dei temi principali che potranno divenire le basi e i punti fermi di tutte le associazioni che fanno parte della FAND. Gli ambiti tematici sono i seguenti: scuola, lavoro, barriere architettoniche, della comunicazione e accessibilità, socio-sanitario. Questo discorso comporterebbe una revisione dello Statuto. La Commissione condivide l’idea di provare a dare un ruolo istituzionale alla FAND, in modo da avere una personalità giuridica.
4. I due componenti Francesco Barillà e Nicola Stilla condivideranno con la Commissione due documenti, rispettivamente una relazione e una relazione-proposta di Statuto. La relazione di Barillà sarà relativa alle attività dell’Unione di Reggio Calabria a favore degli alunni non vedenti e gli assistenti alla comunicazione, individuati dall’UIC. Questa relazione verrà successivamente condivisa con la Commissione istruzione e in seguito con la Fand Nazionale.

5. Viene condivisa la proposta di fare un riunione monotematica riguardante l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti e le associazioni di e per le persone con disabilità visiva, le quali sono tutte aderenti alla FISH. L’universo delle associazioni nazionali delle persone con disabilità risulta complesso e si ritiene opportuno differenziare da una parte le associazioni di volontariato che danno servizi e sostegno e dall’altra le associazioni di tutela che rappresentano la categoria. L’obiettivo è quello di trovare un punto di contatto.

6. La Commissione ha precisato il ruolo delle Consulte. Queste ultime sono organi consultivi degli enti pubblici, aventi parere consultivo. Il Direttivo viene eletto in base a uno Statuto di diritto privato.
Interviene alla riunione il terzo componente dell’Ufficio di Presidenza Eugenio Saltarel il quale porta i saluti della Direzione Nazionale.

La riunione si conclude alle 15:30.


La segretaria di Commissione

Claudia Sferrazza

Download del File del Verbale

Scelta Rapida