Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS

 

Testo del Verbale

Data: 05/04/2016

LAVORO


Data: 5 aprile 2016

Orario: 11,30 – 13,30

Modalità di svolgimento: in presenza, presso la Presidenza Nazionale Uici, Via Borgognona 38, Roma

Elenco Partecipanti:
Stefano Tortini coordinatore
Mario Mirabile referente
Osvaldo Benzoni componente
Silvano Pasquini componente
Marilena Chiacchiari componente
Alessandro Mosca componente
Pietro Puddu componente
Emanuele Ceccarelli segretario

Ordine del giorno:
La riunione del Comitato ha previsto la discussione dei seguenti punti all’Ordine del Giorno:
1. insediamento della Commissione;
2. comunicazioni del coordinatore;
3. programmazione delle attività per l’anno 2016;
4. ipotesi di ripartizione territoriale delle competenze tra i componenti la Commissione;
5. varie ed eventuali.
Riferimenti protocolli lettere di convocazione:
2844/2016 del 26/02/2016 e 3471/2016 del 10/03/2016 (comunicazione relativa al cambio data di convocazione della Commissione- NUOVA DATA)

Verbale della riunione:
Il Vicepresidente Stefano Tortini, quale coordinatore della Commissione, introduce i lavori richiamando i punti previsti all’Ordine del Giorno; invita i componenti a fare una presentazione di se stessi e propone di procedere ad una discussione generale, accogliendo eventuali suggerimenti su temi che poi raccomanderà all’attenzione della Direzione Nazionale Uici. Riferisce dello stato dell’arte circa l’aggiornamento delle leggi speciali n. 113/1985 e n. 29/1994; illustra le intese raggiunte con il Ministero della Giustizia, per accelerare l’iter amministrativo di messa sotto contratto di quanti vengano avviati al lavoro come centralinisti telefonici presso tale Dicastero, in termini di semplificazione documentale in fase di istruttoria, nella speranza di poter riproporre tale soluzione anche ad altre Amministrazioni interessate all’avviamento di centralinisti non vedenti; si lavora con il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali per monitorare l’attuazione del Job Acts (prestando attenzione in particolare agli artt. 12 e 13 del Decreto Legislativo n. 151 del 14-09-2015) e comunica ai presenti di aver ottenuto, dalla Direzione Inclusione al lavoro, la emanazione della nota circolare ministeriale n. 7 dell’11-02-2016 recante le prime istruzioni operative per consentire una gestione uniforme del collocamento al lavoro dei centralinisti non vedenti; informa, infine, di essersi interessato con la Direzione Centrale del Personale INPS per la soluzione, per le vie brevi, di due analoghi casi di esclusione, da parte dell’INPS regionale con motivazioni passibili di ricorso giudiziario, di personale non vedente dalla partecipazione ad un bando di telelavoro.
Tra le questioni richiamate, la Commissione, così individuata come prima seduta di lavoro, parte dalla questione relativa al beneficio di maggiorazione figurativa di cui alla legge n. 113/1985 art. 9 comma 2 e della legge n. 120/1991 art. 2, in seno al disegno di legge Atto Camera 1779, presso il Comitato Ristretto della Commissione Lavoro Camera.
Il Vicepresidente avanza la possibilità che la DN si esprima sullo stralcio, dal disegno di Legge 1779, della parte relativa all’art. 3-benefici previdenziali per agevolarne la discussione parlamentare, con la garanzia però di riproporre la questione della copertura economica della agevolazione previdenziale, sotto altra formula.

Ad avviso di tutti i presenti, l’obiettivo, che la Commissione Lavoro dovrà porsi nel prossimo quinquennio, sarà quello di puntare alla massima occupazione di persone ipovedenti e non vedenti, di rafforzare i rapporti con i centri per l’impiego e gli ispettorati del lavoro e, più in generale, di creare un sistema virtuoso ed efficiente che sappia dare risposte concrete a quanti cercano un’occupazione.
Si discute quindi, delle funzioni avocate alla Commissione stessa:
• propositiva, di indirizzo generale per il futuro;
• di risoluzione di criticità che si verificano sul territorio, di cui si faranno portavoce i neo referenti territoriali di Commissione;
• di colloquiare con le istituzioni, condividendo le notizie con gli altri membri.

Si discute anche della urgenza di un cambio metodologico di approccio che l’Unione dovrà avere rapportandosi con il mondo del lavoro, guardando con interesse a piani di formazione particolare e specifica sia nei confronti di coloro che già hanno un’occupazione, sia rivolgendosi a coloro che ne sono alla ricerca.
In tale ambito, Osvaldo Benzoni propone l’ABI come un esempio di datore di lavoro attento alle esigenze e alle problematiche dei non vedenti.

Su proposta di Osvaldo Benzoni, si fa avanti anche l’idea di organizzare un Convegno, in collaborazione con l’I.Ri.Fo.R. e i principali Istituti di formazione, per la cui fattibilità logistico-organizzativa si rimanda ad altra seduta.

Il Vicepresidente Tortini suggerisce infine, come da punto 4 all’Ordine del giorno, di dividere il territorio per zone di interesse:
• Osvaldo Benzoni per Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia;
• Silvano Pasquini per Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria;
• Stefano Tortini per Emilia Romagna, Toscana e Lazio;
• Mario Mirabile per Campania, Puglia e Basilicata;
• Marilena Chiacchieri per Molise, Abruzzo, Marche e Umbria;
• Alessandro Mosca per Calabria e Sicilia;
• Pietro Puddu per Sardegna.
La Commissione accetta.

Il Vicepresidente Tortini propone al responsabile di Commissione, Mario Mirabile, di rappresentarlo in sua vece alle riunioni presso l’Osservatorio Nazionale della Disabilità.
Mario Mirabile accetta.

Vengono, infine, definiti gli impegni della Commissione fino alla prossima riunione, che avverrà on-line tramite Talkyoo presumibilmente nel mese di maggio 2016:
1. aprire una cartella Dropbox, dove condividere il materiale di Commissione;
2. prendere contatti con i Presidenti regionali Uici, per ottenere un quadro della situazione occupazionale sul territorio di competenza; ogni singolo componente redigerà un report che veicolerà a tutta la Commissione; si valuterà l’ipotesi di redigere un questionario, previe intese con la Commissione Nuove Attività Lavorative, già impegnata in tal senso;
3. reperire i nominativi dei Direttori delle nascenti Agenzie Lavoro.

A chiusura della riunione, il Vicepresidente ricorda che è sempre aperta la possibilità, per ciascun componente, di inviare le proprie proposte alla Commissione, che saranno oggetto di discussione nelle successive sedute.
Alle ore 13,30 termina la riunione, di cui si redige il presente verbale.


Emanuele CECCARELLI
LAPR (EC/ec)

Download del File del Verbale

Scelta Rapida