Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS

 

Testo del Verbale

Data: 15/03/2016

AUTONOMIA, MOBILITA’ E VITA INDIPENDENTE


Verbale della Commissione Autonomia, Mobilità e Vita Indipendente
Il giorno 15 marzo 2016 alle ore 11,30, presso gli uffici della presidenza nazionale dell’UICI, si riunisce la Commissione Autonomia, Mobilità e Vita Indipendente, giusta convocazione in data 24 febbraio 2016 prot. N. 2725, per discutere sul seguente ordine del giorno:
1. Insediamento della Commissione
2. Comunicazioni della Coordinatrice
3. Individuazione linee programmatiche: si allega stralcio del documento congressuale elaborato dall’apposita Commissione
4. Varie ed eventuali.
Sono presenti:
Annita Ventura coordinatore
Fabrizio Marini referente
Manuela Storani componente
Gaetano Marchetto “”
Domenico Ietto “”
Interviene alla riunione il Componente l’Ufficio di Presidenza Nazionale UCI, Eugenio Saltarel.
Assiste ai lavori con funzione di segretaria la signora Anna Maria Sgroi.
Saltarel saluta i presenti, anche a nome della presidenza nazionale, li ringrazia per aver accettato la nomina a componenti della Commissione Autonomia, Mobilità e Vita Indipendente. Il riconoscimento delle specifiche competenze sulle tematiche la commissione affronterà sono stati pienamente riconosciuti.
Saltarel continua, spiegando il regolamento per lo svolgimento delle commissioni, stabilito dalla direzione nazionale.
Le attività delle commissioni, che dovranno prendere in esame la mozione congressuale del 2015, saranno propositive e di indirizzo per il Consiglio e la Direzione Nazionali.
La Coordinatrice della Commissione, signora Annita Ventura, nel salutare e ringraziare i colleghi per la partecipazione, illustra, riassumendo, gli argomenti dibattuti nella riunione del 18 febbraio u.s., convocata dalla Presidenza Nazionale, dove hanno partecipato tutti i coordinatori delle commissioni nazionali ed il personale che ne curerà la segreteria. Le commissioni dovranno tenere presente gli obbiettivi indicati nelle mozioni congressuali nella programmazione delle attività. Gli indirizzi di attività saranno sottoposti all’attenzione della Direzione Nazionale che ne valuterà l’operatività.
Gli ambiti di attività della commissione Autonomia, Mobilità e Vita Indipendente sono di importanza vitale per i minorati della vista; bisognerà individuare progetti da realizzare anche territorialmente.
Gli ambiti di interesse della Commissione si collegano ad attività di altre Commissioni Nazionali, vedi Ausilii e Tecnologie, Istruzione, Lavoro.
Prosegue la Ventura con l’aggiornamento alla Commissione sulle tematiche del percorso tattilo-plantare LVE e della INMACI.
I componenti la Commissione intervenendo al dibattito, aperto dalla Coordinatrice, presentano la loro attività a livello territoriale nell’ambito dell’UICI.
Vengono fatte raccomandazioni sugli interventi che la commissione dovrà operare, a favore dei non vedenti, sulle attività della vita quotidiana, la formazione e l’istruzione e, in particolar modo, sulla interpretazione dell’ormai famosa circolare “Sirchia” per l’intervento degli Enti Locali alla partecipazione della spesa sui corsi di autonomia e mobilità.
Alle ore 13,30 i lavori vengono interrotti per la pausa pranzo, il componente l’Ufficio di Presidenza, Saltarel Eugenio, lascia la seduta augurando buon proseguimento dei lavori..
Alla ripresa dei lavori, ore 14,15, la signora Ventura fa il punto della situazione dei tanti argomenti presi in esame nella mattinata e propone un indirizzo programmatico per le attività che ogni componente potrebbe svolgere in seno alla Commissione, compatibile con la propria formazione.
Si ripartiscono così i primi ambiti operativi:
Manuela Storani: linee guida per a formazione di operatori di O&M e sull’intervento precoce;
Domenico Ietto: ricerca documentazione per l’interpretazione e l’attuazione delle direttive emanata dal Ministero della Sanità con la circolare “Sirchia”;
Gaetano Marchetto: verifica attuazione legge Stanca sulla accessibilità siti web, indicare proposta per istituzione presso strutture ospedaliere di uno Sportello Amico, dedicato ai minorati della vista o comunque a persone in situazioni di handicap.
Fabrizio Marini: indirizzi per la segnalazione nel codice della strada dei percorsi tattilo-plantari e ricerca di documentazione per la loro utilizzazione.
Vengo inoltre individuati i seguenti argomenti sui quali la Commissione dovrà lavorare:
- Disciplinare un decalogo per la formazione degli operatori del trasporto pubblico
- Nelle strutture pubbliche istituzione di uno sportello amico dedicato per la richiesta di informazioni
- Raccomandazione a RFI e gestione aeroporti per la vocalizzazione dei monitor informativi e per RFI segnalazione vocale della carrozza necessaria per i viaggiatori non vedenti che viaggiano senza assistenza
- Audiodescrizione dei films inserita nella produzione
- Incentivare l’avvicinamento alla attività sportiva da parte dei non vedenti, collaborando con la preposta commissione nazionale
- Allacciare rapporti con le grandi aziende produttrici di elettrodomestici per la vocalizazzione degli stessi richiedendo agli enti certificatori l’osservanza delle norme sull’accessibilità
- Intervento sui produttori per la segnalazione acustica delle auto ibride
- Formazione al personale sanitario, su come relazionarsi con i pazienti minorati della vista
- Segnalare all’ANCI ed alla Conferenza Stato Regioni, l’opportunità di inserire nelle gare di appalto per l’acquisto dei mezzi pubblici il requisito di accessibilità delle autovetture.
Alle ore 15,30, essendo esaurita la trattazione degli argomenti all’ordine del giorno la Coordinatrice della Commissione, Annita Ventura, dichiara chiusi i lavori.

La segretaria di commissione
Anna Maria Sgroi

Download del File del Verbale

Scelta Rapida