Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS

 

Testo del Verbale

Data: 12/05/2016

TERZA ETA'


Verbale Commissione Nazionale Terza età
12 maggio 2016

Il giorno 12 maggio 2016 si è riunita, presso i locali della Presidenza Nazionale, la Commissione Nazionale Terza età per discutere il seguente

Ordine del Giorno:

1. Approvazione del verbale della seduta precedente.
2. Organizzazione del soggiorno marino Primo Sole presso il Centro Le Torri di Tirrenia.
3. Progetto di formazione del personale sanitario in tema di accoglienza di persone anziane con problemi di vista.
4. Progetto di promozione sul territorio di attività a favore delle persone ipovedenti.
5. Varie ed eventuali.

Sono presenti: la coordinatrice Katia Caravello, il referente Cesare Barca e i componenti Letizia Lecchi, Primitivo Masi, Nunziante Esposito e in collegamento telefonico Roberta Foresi.
Svolge attività di segretaria verbalizzante Simona Sciaudone.
La riunione è aperta dal componente dell’Ufficio di Presidenza Eugenio Saltarel, il quale sottolinea l’importanza che la Presidenza Nazionale conferisce ai lavori delle Commissioni Nazionali, che hanno il compito di indicare le strade per raggiungere gli obiettivi definiti dal XXIII Congresso Nazionale dello scorso novembre.
Saltarel comunica che raccoglierà le indicazioni pervenute da tutte le Commissioni Nazionali al fine di relazionare in merito al Consiglio e all’Assemblea Nazionale dei Quadri Dirigenti prevista per i primi di ottobre.
Saltarel tiene inoltre a precisare quanto sia fondamentale che le Commissioni Nazionali non lavorino separatamente, bensì, quando un tema interessa trasversalmente più commissioni – cosa che accade spesso – esse si coordinino al fine di portare avanti un lavoro condiviso ed unitario.
Cesare Barca, a tal proposito domanda a Saltarel come si dovrebbe concretizzare questa collaborazione tra commissioni: Saltarel risponde che, innanzitutto, devono essere i coordinatori a tenersi in contatto gli uni con gli altri e, se il caso lo richiede, si potranno anche organizzare riunioni di più commissioni insieme.
Cesare Barca propone l’inclusione della sig.ra Giovanna De Santis nella commissione: dopo un breve momento di confronto – sentito anche il parere di Eugenio Saltarel, che, pur non avendo nulla in contrario con l’ampliamento delle commissioni., raccomanda di non creare commissioni pletoriche – la coordinatrice ricorda che è possibile coinvolgere le persone motivate in attività specifiche senza che necessariamente debbano entrare a far parte di una commissione in pianta stabile e comunque si prende l’impegno di contattare la sig.ra De Santis.
Eventuale nomina ufficiale verrà fatta successivamente, contestualmente a quella di Nunziante Esposito.
A questo punto Saltarel lascia la riunione.

Punto 1) Approvazione del verbale della seduta precedente.
Il verbale della seduta del 15 marzo 2016 viene approvato all’unanimità.
Dando seguito a quanto previsto dallo stesso, viene determinata la suddivisione delle regioni di competenza di ciascun componente la commissione come segue:
• Cesare Barca: Friuli-Venezia-Giulia, Trentino-Alto-Adige e Veneto;
• Nunziante Esposito: Basilicata, Calabria, Campania e Sicilia;
• Roberta Foresi: Emilia-Romagna, Marche, Toscana e Umbria;
• Letizia Lecchi: Liguria, Lombardia, Piemonte e Valle d’Aosta;
• Primitivo Masi: Abruzzo, Lazio, Molise, Puglia e Sardegna.
Si concorda di preparare un comunicato per dare informazione di tale ripartizione territoriale e per chiedere che ciascun Consiglio Regionale segnali il nome ed i recapiti dei referenti regionali per gli anziani ed anticipare che saranno contattati dal componente della Commissione Nazionale competente per quel territorio.
Gli obiettivi di tale azione sono:
Stimolare chi non lo avesse ancora fatto a insediare le Commissioni Regionali anziani
dare inizio ad un proficuo e continuativo dialogo bidirezionale tra il livello nazionale e quello regionale. A tale scopo, i componenti della Commissione Nazionale dovranno richiedere che gli siano inviati gli ODG delle riunioni delle Commissioni Regionali ed i relativi verbali.
Sarebbe altresì opportuno che i componenti della Commissione Nazionale prendessero parte almeno alla prima riunione utile delle commissioni delle regioni di propria competenza.

Interviene alla riunione il Presidente Nazionale per portare il suo personale saluto.
Viene chiesto al Presidente se è ancora possibile richiedere al CDA dell’IRIFOR centrale di stanziare– in aggiunta a quanto previsto dalla richiesta di finanziamento già trasmessa – la cifra di €2.000,00 per finanziare le attività di carattere ricreativo in programma nei due soggiorni marini: il Presidente accoglie la proposta e chiede che gli sia inviato un promemoria in occasione della riunione del CDA dell’IRIFOR prevista per giovedì 19 maggio p.v..
Barca domanda al Presidente se è d’accordo a rendere gratuito il periodico Senior: valutate le difficoltà riscontrate dai lettori per pagare l’abbonamento di €5,00 e che tale importo non influisce nel bilancio dell’Unione, il Presidente si dichiara senza alcun dubbio favorevole e dispone perché sia preparato un comunicato a riguardo. Sempre Barca invita il Presidente a intervenire nella sala virtuale in una data a scelta tra il 20 e il 27 maggio 2016, dalle 18,00 alle 19,00: il Presidente accetta l’invito e si riserva di confermare una delle due date.
Il Presidente saluta e lascia la riunione.

Punto 2) Organizzazione soggiorno marino Primo sole
Katia Caravello introduce questo punto comunicando la richiesta di Ivan Barile – Direttore del Centro Olimpic Beach Le Torri di Tirrenia - di autorizzare la presenza di Giuseppe Cesena come aiuto al coordinatore del soggiorno marino a titolo gratuito (vitto e alloggio sarebbero a carico del Centro): dopo ampio dibattito, la Commissione arriva alla conclusione che la presenza del sig. Cesena non è necessaria e, conseguentemente, respinge la richiesta.
Caravello si impegna a scrivere a Ivan Barile una e-mail ufficiale per comunicargli la decisione della commissione.
Si passa quindi a trattare il tema delle attività ricreative da svolgere durante il soggiorno Primo Sole.
Si confermano le attività di docenza informatica, tornei di scopone scientifico e di show down, le serate danzanti, il karaoke e serate dedicate al racconto di sé.
Caravello comunica la sua presenza a Tirrenia dal 29 maggio al 10 giugno (il 10 e l’11 giugno dovrà lasciare il soggiorno per recarsi a Catania per impegni istituzionali ai quali non può mancare).
Caravello, inoltre, comunica la possibile visita del Presidente Nazionale.
Sono confermate le attività offerte dal Centro Olimpic Beach: aperitivo di benvenuto, cena di gala con cibi tipici Toscani e Trentini e concerto con pianista e cantante.
Sono ancora in fase di definizione:
l’escursione da organizzare per il lunedì o il martedì della seconda settimana: i componenti la commissione si sono impegnati a condividere delle proposte;
il concerto: Barca e Foresi si sono impegnati a segnalare dei nomi di artisti che potrebbero esibirsi gratuitamente o comunque a costi contenuti.
La sera del 29 maggio si svolgerà un incontro con tutti i partecipanti al soggiorno al fine di illustrare le attività in programma e per raccogliere eventuali proposte e suggerimenti. In quest’occasione si proporrà agli uditori anche la possibilità di organizzare momenti di approfondimento e dibattito su tematiche da loro stessi proposte e gli incontri di carattere psicologico realizzati nel soggiorno del settembre 2015.
Saranno fisicamente presenti al soggiorno, oltre alla coordinatrice Katia Caravello, anche Nunziante Esposito e Roberta Foresi.

Punto 3) progetto di formazione del personale sanitario in tema di accoglienza di persone anziane con problemi di vista
La discussione su questo punto si apre con la consegna da parte di Letizia Lecchi dell’opuscolo del Consiglio Regionale della Lombardia “Quando il malato non vede: che fare?” e con il resoconto di quanto è stato fatto in tema di accoglienza nelle strutture sanitarie di persone anziane con problemi di vista dalla sezione UICI di Brescia (La sezione ha tenuto presso la propria sede un corso con assegnazione di crediti ECM, per infermieri, assistenti sanitari, ostetriche, fisioterapisti, medici, tecnici di radiologia medica accreditato al Programma Regionale Lombardo di Educazione Continua in Medicina. Questo corso è stato organizzato in collaborazione con il Collegio IPASVI di Brescia. (L'IPASVI: acronimo di Infermieri professionali, assistenti sanitari e vigilatrici di infanzia). L’opuscolo è stato illustrato e consegnato anche in occasione di un convegno con assegnazione di crediti ai partecipanti: medici, infermieri ed operatori sanitari, che il collegio IPASVI ha organizzato in collaborazione con la nostra Unione e con l’associazione dei sordomuti, tenutosi presso la sede della UBIBANCA di Brescia. Ha tenuto pure un corso di formazione in una RSA che ospitava una persona non vedente . Sarà, inoltre, presente alla giornata internazionale dell’infermiere di sabato 14 maggio).
Dopo ampia discussione, si è giunti alla decisione di richiedere ufficialmente a tutti i Consigli Regionali UICI l’eventuale materiale che è stato prodotto (cartaceo e/o video) al fine di farne una sintesi che porti alla stesura di linee guida.
Al termine di questo lavoro, il tutto verrà presentato in un convegno nazionale rivolto a medici, infermieri ed operatori sanitari, nonché ai dirigenti dell’Unione; tale convegno si prevede di realizzarlo nel 2017.
Barca si impegna a stendere un progetto e di condividerlo con la commissione entro la fine di giugno, in tempo per sottoporlo alla Direzione Nazionale del 7 luglio. In caso di approvazione del progetto, al rientro dalla pausa estiva verrà diramato un comunicato per richiedere il materiale di cui sopra ai Consigli Regionali.

Punto 4) Progetto di promozione sul territorio di attività a favore delle persone ipovedenti
Barca ha illustrato il progetto Visal che ha condotto per l’EBU e, prendendo spunto da esso, si è pensato di individuare su tutto il territorio nazionale un gruppo di operatori delle nostre strutture che siano interessati ad essere formati su come aiutare le persone a recuperare le proprie abilità e aumentare la propria autostima.
Dopo un’attenta analisi, però, si è deciso di rimandare questo progetto ad un secondo momento e per ora di concentrarsi sullo sviluppo di quello descritto al punto 3.

Punto 5) varie ed eventuali
La coordinatrice ha proposto di programmare – indicativamente per la seconda metà di giugno – una trasmissione su Slash radio per presentare la commissione e le attività in programma.
Si è inoltre ipotizzato di realizzare altre due trasmissioni radiofoniche: una di presentazione del progetto Visal ed un’altra focalizzata sulla sala virtuale.
In generale, si ritiene opportuno che gli appuntamenti in radio abbiano un carattere continuativo e non sporadico.

Avendo esaurito tutti i punti all’ODG e non essendoci altre varie, la riunione si conclude alle ore 16,30.

La coordinatrice
Katia Caravello

Download del File del Verbale

Scelta Rapida