Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS

 

Testo del Verbale

Data: 13/01/2011

Commissione nazionale per le pari opportunità uomo-donna


Il 13 gennaio, con inizio alle ore 15.45, si è riunita, in teleconferenza, utilizzando le linee telefoniche riservate alla rubrica "Parla con l'Unione", la commissione Nazionale per le Pari Opportunità uomo-donna, previa convocazione del 23 dicembre 2010.
Sono collegate telefonicamente:
Luisa Bartolucci, coordinatrice della commissione; Luciana Pericci, responsabile operativo; le componenti: Vanda Dignani, Flavia Navacchia, Erica Monteneri, Carmen Romeo; le due consulenti: Lidia Palma e Nicolina Di Ridolfo.
Sono presenti in studio: Mariolina Lombardi, in qualità di segretaria verbalizzante e Giacomo Elmi, per la messa a punto e gestione della teleconferenza.
La coordinatrice Luisa Bartolucci ringrazia le intervenute, in primo luogo, per aver accettato di essere parte della commissione, che dovrà compiere un percorso piuttosto complesso, cammino che, ci si augura sarà soprattutto proficuo. Spiega quindi, come tra quanti hanno domandato di far parte delle Commissioni Nazionali dell'Unione non vi fosse nessun soggetto maschile che abbia espresso il desiderio di entrare nella Commissione Pari Opportunità e riferisce di aver chiesto al Presidente di poter, in collaborazione con le commissarie, individuare la persona più idonea a rappresentare la componente maschile all'interno di questo consesso. Chiarisce altresì che la dottoressa Angela Pimpinella, verrà contattata onde poter avere anche il punto di vista delle donne sordocieche, come previsto nella risoluzione congressuale.
Invita dunque le componenti ed anche le consulenti ad attivarsi e a segnalare nominativi di persone di sesso maschile interessate a lavorare su tematiche connesse alle Pari Opportunità ed all'equilibrio della rappresentanza, all'interno della Commissione.
La coordinatrice chiede alle componenti ed alle consulenti di presentarsi, anche per conoscersi, giacché non tutte hanno avuto precedenti esperienze all'interno della commissione, o comunque non tutte si conoscono. Si decide che la Segretaria di commissione, sig.ra Lombardi, provvederà ad inviare a ciascun componente e consulente una e-mail contenente i recapiti telefonici e gli indirizzi di posta elettronica del gruppo, onde poter favorire i contatti tra le diverse commissarie. Terminate le presentazioni, si passa ad analizzare l'ordine del giorno.
La Commissione decide di aderire all'iniziativa, giunta ormai alla quarta edizione, denominata "Meeting online dei lettori di Kaleidos"
Si tratta di una trasmissione online organizzata dai settori Informazione e comunicazione, stampa Sonora e Libro Parlato in sinergia per l'appunto con la Commissione Per le Pari Opportunità.
Dopo ampia ed articolata discussione si decide di dedicare parte della trasmissione, che andrà in onda il giorno martedì otto marzo, con inizio alle ore 15.00, a diversi temi tra i quali: le fragilità maschili e femminili; le donne nella storia d'Italia; l'arte come tramite per l'integrazione sociale di ciechi ed ipovedenti.
Saranno inoltre presentati due progetti uno messo a punto dalla Sezione di Catania, relativo al volontariato, un secondo dalla sezione di Messina e dal Centro Helen Keller, dedicato all'arte terapia. Interverranno ospiti esterni al sodalizio, tra i quali professori universitari, giuristi, medici, giornalisti e scrittori. Luisa Bartolucci informa le intervenute che già ha iniziato, come settore informazione e comunicazione, a lavorare su ciò insieme ad Erica Monteneri.
Invita, comunque le componenti e le consulenti ad impegnarsi per contattare personalità del mondo della politica, della cultura, al fine di rendere il più possibile partecipata ed interessante la trasmissione in parola. Le componenti si impegnano a farle avere quanto prima nominativi di possibili ospiti.
Si decide inoltre che verranno organizzate diverse trasmissioni online, finalizzate alla formazione, alla informazione, al coinvolgimento del maggior numero di donne possibile, allo scambio di opinioni. Vengono proposti numerosi temi tra i quali: il ruolo delle donne all'interno dell'Unione, proposto da Luciana Pericci, donne, politica ed istituzioni, l'equilibrio della rappresentanza, a confronto con le commissioni esterne delle pari opportunità, l'eugenetica e le cellule staminali, proposto da Vanda Dignani, l'arte polisensoriale, proposto da Erica Monteneri, maternità responsabile ed adozioni, essere donne nella società di oggi, autostima, la cultura della prevenzione, le donne e la mobilità autonoma, ecc..
Dopo ampia discussione dalla quale emerge la necessità di coinvolgere nelle attività della commissione il maggior numero possibile di donne iscritte al sodalizio, la commissione propone la creazione di una rete delle donne dell'Unione, che dovrà avere tra i suoi punti di riferimento una lista di discussione, che potrebbe anche essere la già esistente uic-kaleidos.
Occorrerà in primo luogo approntare una circolare con la quale si chiederanno alle sezioni ed ai consigli regionali i nominativi delle componenti i comitati o le commissioni provinciali e regionali per le pari opportunità e dei rispettivi coordinatori. Laddove non fossero stati creati né comitati né commissioni, occorrerà intervenire tempestivamente. In primo luogo saranno i coordinatori e componenti i comitati o commissioni a costituire la rete, che però dovrà essere progressivamente allargata e della quale potranno far parte tutte quelle donne che ne faranno richiesta.come avvenuto in ambito europeo, bisognerà predisporre dei semplici moduli di iscrizione.
Tra gli obbiettivi che la commissione si propone per il 2011 vi sono inoltre:
- l'organizzazione in collaborazione con l'I.Ri.Fo.R. di corsi di leadership a livello nazionale, con docenti esterni al sodalizio, che svolgano quale primaria attività quella di tenere corsi di leadership, di programmazione neurolinguistica, oltre che di pubblic-speaking. I suddetti corsi andrebbero pubblicizzati nel dovuto tempo, visto che sono molte le donne interessate. Dunque la Commissione dovrà far sì che vengano diffusi i relativi comunicati sia a mezzo stampa che tramite le segreterie telefoniche ed i bollettini delle sezioni provinciali.
- l'organizzazione di un Corso di scrittura Creativa con docenti di livello; per il quale occorrerà stendere un apposito progetto, verificando se svolgerlo online o metà frontale e metà online.
- riuscire ad essere il più possibile vicini alla base, organizzando anche, ove possibile, seminari interregionali, lavorando sulla rete delle donne. A tale proposito il responsabile operativo Luciana Pericci, si riserva di preparare un apposito progetto, su cui discutere tutte insieme ed impegnarsi.
Vengono quindi stabilite le competenze territoriali:
Flavia Navacchia: Piemonte, Valle D'Aosta, Liguria;
Erica Monteneri: Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige;
Vanda Dignani con la collaborazione di Nicolina Di Ridolfo: Marche, Emilia Romagna e Umbria;
Carmen Romeo, con la collaborazione di Lidia Palma: Sicilia, Calabria, Sardegna, Puglia;
Luciana Pericci: Toscana, Abruzzo e Molise;
Luisa Bartolucci: Lazio, Campania, Basilicata
Naturalmente verrà emanata una circolare per dare la massima diffusione alle competenze in parola.
La coordinatrice invita comunque le commissarie e le due consulenti a segnalare ulteriori temi per l'organizzazione di trasmissioni online anche tramite e-mail.
Erica Monteneri concorda e esorta le colleghe anche ad organizzare dei gruppi di ascolto presso le sezioni od eventuali circoli culturali, come lei già da diverso tempo fa a Milano.
Luciana Pericci sottolinea l'importanza di inviare anche le registrazioni delle trasmissioni online tramite i cd. dichiara che da diverso tempo lei le richiede e le distribuisce tra i propri soci.
Carmen Romeo, da parte sua, sottolinea l'importanza di organizzare a livello locale dei workshop basati sul progetto intergen e di promuovere, in ambito nazionale, anche tramite trasmissioni, la cultura intergenerazionale.
Non essendovi altri punti da discutere e non avendo alcuno richiesto la parola la coordinatrice dichiara conclusi i lavori alle ore 17.45.

Download del File del Verbale

Scelta Rapida