Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS

 

Testo del Verbale

Data: 30/03/2011

Commissione nazionale istruzione


Alle 9:00 del 30 marzo 2011, si riunisce, in conferenza telefonica, la Commissione Nazionale Istruzione, convocata con nota n. 6552 del 24 marzo 2011, per definire il Questionario, utile alla redazione del secondo «Libro bianco sull’educazione di ciechi in Italia».
Sono presenti i Commissari: Michele Corcio, Daniela Floriduz, Rita Puglisi e Claudio Signorini.
Sono assenti: il Coordinatore, Tommaso Daniele; i Commissari: Giovanni Loche, Giulia Pagoni ed Enzo Tioli; i consulenti: Enzo Bizzi e Franco Gatto.
Coordina l’incontro il Responsabile operativo della Commissione, Luciano Paschetta.
Partecipa Milena Ieni, docente distaccata presso la Sede Centrale dell’I.Ri.Fo.R.
Verbalizza Marinica Mecca.
Dopo aver accertata la ritualità della convocazione e aver preso atto della presenza dei convocati, il Responsabile dichiara aperta la seduta.
I lavori hanno inizio alle 9:15.

Viene esaminato il Questionario che fu utilizzato per la stesura del primo Libro bianco, attualizzato secondo le indicazioni pervenute da parte di quanti sono stati interessati alla modifica e alla integrazione delle domande originarie.
La Commissione concorda alcune ulteriori modifiche ed integrazioni e affida al Responsabile, a Marinica Mecca e a Milena Ieni il compito di apportare le correzioni convenute.
Il Questionario, nella versione rivista e corretta, è allegato al presente verbale e ne costituisce parte integrante.
Il Responsabile, nella doppia qualità di Direttore Centrale dell’I.Ri.Fo.R., chiarisce che, a far luogo dalla data di protocollo del presente atto, tutti i compiti e tutti gli adempimenti connessi alla stesura del nuovo Libro Bianco competeranno alla Sede Centrale dell’I.Ri.Fo.R.
Fa, quindi, presente quanto segue.
Il Questionario licenziato dalla Commissione sarà sottoposto ad ulteriori adattamenti, allo scopo di consentirne la compilazione on line e di permettere l’elaborazione elettronica dei dati raccolti.
Gli adattamenti saranno concordati dal Direttore insieme ai Commissari Daniela Floriduz e Claudio Signorini, a Milena Ieni e al tecnico o ai tecnici informatici che provvederanno alla digitalizzazione.
Le singole compilazioni saranno curate dal personale, dipendente dall’Unione, dall’I.Ri.Fo.R., dalla Biblioteca italiana per i ciechi, dalla Federazione nazionale delle istituzioni pro ciechi, dagli Istituti per ciechi, ordinariamente impegnato in attività connesse all’integrazione scolastica, e, in particolare, dal personale addetto ai Centri di consulenza tifloditattica.
La rilevazione sarà svolta nel mese di maggio e interesserà, presumibilmente, 800 allievi, posto che, secondo dati di fonte ministeriale, i bambini e i ragazzi con disabilità visiva, iscritti alla scuola dell’infanzia, alla scuola primaria e alla scuola secondaria, sono stati, nell’anno scolastico 2009/2010, 2.736.
L’elaborazione dei dati sarà avviata nel mese di settembre. La loro pubblicazione è prevista per la fine dell’anno in corso.
La Commissione sarà periodicamente informata dell’andamento della ricerca.
Null’altro essendo da discutere, il collegamento è tolto alle 11:00.


La verbalizzante Visto
Marinica Mecca Il Presidente Nazionale
Tommaso Daniele


--------------------------------------------------
Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti

I.Ri.Fo.R.

L’educazione dei ciechi in Italia

Questionario
Dati generali dell’alunno:
anno di nascita
sesso
comune di residenza
provincia di residenza
abita in zona:
urbana
rurale
vive in:
famiglia
comunità
il nucleo familiare è composto da:
padre
madre
…… fratelli (specificare il numero)
…… sorelle (specificare il numero)
è cieco assoluto
ha un residuo visivo:
fino a 1/20
fino a 1/10
fino a 2/10
fino a 3/10
la disabilità visiva è insorta:
alla nascita
successivamente
ha una ulteriore disabilità:
uditiva, di tipo:
lieve
medio
grave
motoria,di tipo:
lieve
medio
grave
relazionale, di tipo:
lieve
medio
grave
cognitiva, di tipo:
lieve
medio
grave
in famiglia è cieco assoluto o ha un residuo visivo fino a 3/10:
il padre
la madre
qualcuno dei fratelli o delle sorelle

Se l’alunno è cieco o ipovedente grave dalla nascita, i primi interventi educativi sono stati avviati:
entro il primo anno
nei primi tre anni
entro il sesto anno
dopo il sesto anno

Per avere consulenza/assistenza educativa, la famiglia si è rivolta a:
Comune
Provincia
Consorzi socio-sanitari
ASL
UICI
I.Ri.Fo.R
Ex istituto per ciechi
Centri di consulenza tiflodidattica
Centri di consulenza specifici
altre Associazioni di e per persone con disabilità visiva

L’alunno riceve supporto psicologico?

no

La famiglia dell’alunno riceve supporto psicologico?

no

L’alunno frequenta la scuola:
codice
denominazione
statale
paritaria
non statale

L’alunno frequenta:
asilo nido
scuola dell’infanzia
scuola primaria
scuola secondaria di 1° grado
scuola secondaria di 2° grado
corso di qualifica professionale regionale
altro

L’alunno ha iniziato il suo percorso educativo e/o scolastico, frequentando:
l’asilo nido
la scuola dell’infanzia
la scuola primaria
la scuola media

L’alunno è iscritto alla classe:
prima
seconda
terza
quarta
quinta

Se l’alunno frequenta un istituto di istruzione secondaria superiore, è iscritto:
liceo classico
liceo linguistico
liceo scientifico
liceo delle scienze umane
liceo artistico
liceo musicale
liceo psicopedagogico
liceo europeo
liceo tecnologico
istituti tecnici
istituti professionali
I.T.I.
I.T.C.
I.P.C.

L’alunno conosce il braille:
si
no

L’alunno usa:
libri tattili
libri giocattolo
libri in braille
libri a caratteri ingranditi
audiolibri
libri in formato elettronico

L’alunno legge:
testi scolastici
opere di narrativa, di poesia, di teatro, ecc.
saggistica
riviste

L’alunno usa:
mosaico logico
alfabetiere braille
cubaritmo
tavoletta braille
dattilobraille
quaderno per la scrittura in nero con righe a rilievo
lavagna luminosa
piano in gomma
piano in velcro o spugna
strumenti per il disegno geometrico
tavole a rilievo per lo studio delle scienze naturali
tavole a rilievo per lo studio dell’arte
cartine geografiche a rilievo monocromatiche
cartine geografiche a rilievo a colori
sussidi per l’apprendimento dell’aritmetica e dell’algebra
sussidi per l’apprendimento del disegno

L’alunno usa:
computer con sintesi vocale
computer con display braille
computer braille portatile
scanner
lettori vocali di test e file
lettore MP3
lettore daisy
computer con software ingrandente specifico
ingranditori ottici
ingranditori elettronici
occhiali prismatici/cannocchiale
software per la matematica
software per la musica
altri software specifici (specificare quali)

L’alunno usa:
testi scolastici/libri/riviste in braille forniti da:
BIC
UICI
scuola
altri
testi scolastici/libri/riviste a caratteri ingranditi forniti da
BIC
UICI
scuola
libreria
altri
testi scolastici/libri/riviste in formato elettronico forniti da:
BIC
UICI
libreria
on line
autoprodotti
testi scolastici/libri/riviste audio forniti da:
centro del libro parlato dell’UICI
altri centri del libro parlato
libreria
on line
autoprodotti

La classe dell’alunno:
è formata da …… allievi (specificare il numero)
accoglie complessivamente …… alunni con disabilità (specificare il numero)

Alla classe dell’alunno è assegnato un insegnante di sostegno

no
se sì, il sostegno è stato assegnato:
per …… ore (specificare il numero)
per un numero di ore:
uguale a quello richiesto
inferiore a quello richiesto
uguale a quello dell’anno precedente
inferiore a quello dell’anno precedente
superiore a quello dell’anno precedente
l’insegnante di sostegno è stato assegnato:
entro il primo mese dall’inizio dell’anno scolastico
dopo il primo mese
dopo il secondo mese
dopo il terzo mese
l’insegnante di sostegno assegnato:
conosce il braille:
si
no
è specializzato:
si
no
è di ruolo:
si
no
ha già operato a sostegno di un alunno con disabilità visiva
si, per …… anni (specificare il numero)
no

L’alunno fruisce di assistenza educativa in orario scolastico:

no
se sì:
per …… ore (specificare il numero)
l’assistenza è fornita da personale dipendente da:
Enti locali
UICI
I.Ri.Fo.R
genitori
altro

L’alunno fruisce di assistenza educativa domiciliare:

no
se sì:
per …… ore (specificare il numero)
l’assistenza è fornita da personale dipendente da:
Enti locali
UICI
I.Ri.Fo.R
genitori
altro

Il Piano Educativo Individualizzato dell’alunno è stato redatto da:
GLH d’istituto
docenti della classe
insegnante di sostegno
in collaborazione con la famiglia
si
no
in collaborazione con operatori dei servizi socio-sanitari
si
no
con la supervisione del dirigente scolastico

no

L’alunno segue la programmazione:
curriculare
curriculare semplificata
differenziata
in classe
nell’aula dedicata al sostegno

Per favorire l’alunno nei processi di apprendimento:
sono adottati particolari criteri didattici nelle discipline dell’area:
letteraria
linguistica
scientifica
tecnico-artistica
fisico-motoria
sono parzialmente sostituiti i contenuti programmatici delle discipline dell’area:
letteraria
linguistica
scientifica
tecnico-artistica
fisico-motoria

L’alunno è esonerato dalle:
lezioni di educazione fisica
lezioni di educazione tecnica
lezioni di educazione artistica
attività di laboratorio
prove scritte

L’alunno sostiene le prove INVALSI:

no
se no, perché:
non in grado
la classe non è coinvolta nella rilevazione

L’alunno partecipa ad attività organizzate dall’istituto in orario extrascolastico:

no
se no, per:
motivi di sicurezza
mancanza di assistenza
motivi personali/familiari
non sono presenti attività del genere

L’alunno partecipa a uscite didattiche e/o viaggi d’istruzione:

no
se no, per:
motivi di sicurezza
mancanza di assistenza
motivi personali/familiari
non sono presenti attività del genere

L’alunno partecipa ai giochi sportivi studenteschi:

no
se no, per:
motivi di sicurezza
mancanza di assistenza
motivi personali/familiari
non sono presenti attività del genere

Al di fuori della scuola, l’alunno incontra i compagni di classe o altri coetanei per:
studiare:
sempre
sovente
raramente
mai
trascorrere insieme il tempo libero:
sempre
sovente
raramente
mai

I genitori valutano il livello di integrazione con i compagni di classe:
ottimo
buono
insufficiente
scarso

L’alunno ritiene il livello di relazione con i compagni di classe:
ottimo
buono
insufficiente
scarso

L’alunno si muove autonomamente:
all’interno dell’aula
all’interno dell’edificio scolastico

L’alunno è in grado di recarsi a scuola autonomamente?

no
se sì:
a piedi
con i mezzi pubblici
utilizzando il bastone bianco
con il cane guida
senza ausili

L’alunno è autonomo nell’uso dei mezzi del trasporto pubblico?

no
se no, perché:
non in grado
per inadeguatezza dei sistemi di trasporto

L’alunno ha frequentato corsi di orientamento e mobilità:
si
no
solo in parte
se si, ha frequentato corsi finanziati da:
ASL
UICI
I.Ri.Fo.R.
altri

L’alunno partecipa volentieri a:
giochi di movimento:
si
no
giochi di gruppo:
si
no
giochi all’aperto:
si
no

L’alunno coltiva qualche hobby particolare:
si
no
se si, condivide le sue attività con:
familiari
amici

L’alunno:
usa la posta elettronica:
si
no
naviga in rete
si
no
partecipa a social network
si
no

L’alunno partecipa a dibattiti, conferenze, convegni, ecc.:
si
no
se si, partecipa con:
familiari
amici
da solo

L’alunno va a cinema, a teatro, a concerti, ecc.:
si
no
se si, va con:
familiari
amici
da solo

L’alunno frequenta musei naturali, della scienza, della tecnica, musei d’arte, aree archeologiche, ecc.:
si
no
se si, va nei luoghi d’arte con:
familiari
amici
da solo

L’alunno pratica qualche sport:
si
no
se si, fa sport con:
familiari
amici
da solo

L’alunno va in villeggiatura, in Italia o all’estero:
si
no
se si, va in vacanza con:
familiari
amici
da solo

L’alunno partecipa a vacanze-studio o campi-scuola:
si
no
se sì, partecipa ad iniziative organizzate da:
U.I.C.I
I.Ri.Fo.R
altre Associazioni di e per persone con disabilità visiva
altri

L’alunno frequenta gruppi organizzati?

no
se sì, frequenta gruppi:
culturali
politici
ambientalisti
parrocchiali
scoutistici
di volontariato
sportivi
di danza
altri

L’alunno partecipa ad attività organizzate dalla
UICI
altre Associazioni di e per persone con disabilità visiva


Download del File del Verbale

Scelta Rapida