Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS

 

Testo del Verbale

Data: 15/06/2011

Commissione nazionale per l'autonomia e la mobilità


VERBALE DELLA RIUNIONE DELLA COMMISSIONE PER L’AUTONOMIA E LA MOBILITÀ
 
 
Il giorno 15 giugno 2011 si è riunita in teleconferenza la Commissione per l’autonomia e la mobilità dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, giusta convocazione del 17 maggio 2011, prot. n. 10421/2011.
Sono collegati l’Arch. Giuseppe Bilotti, coordinatore, il prof. Angelo Fiocco, il sig. Francesco Ioppolo, il sig. Hubert Perfler.
Le funzioni di segreteria sono svolte dal dr. Alessandro Locati.
Il coordinatore, che presiede la riunione, dopo avere accertato la ritualità della convocazione, dà atto della presenza di tutti i membri suddetti, procede all’insediamento della Commissione e dichiara aperta la seduta.
La riunione ha inizio alle ore 15.40.
Preliminarmente il coordinatore sollecita i componenti a trasmettere, come già convenuto nella precedente riunione, proposte e suggerimenti da inviare per iscritto alla Presidenza Nazionale che serviranno come base di partenza per i prossimi incontri.
Inoltre, il Coordinatore ricorda anche che le tematiche di maggiore interesse, sia nazionale sia locale, individuate dalla dirigenza associativa, sono le seguenti:
• introduzione di prototipi di macchine ibride non percepibili dai non vedenti (argomento trattato anche a livello di Commissione EBU);
• domotica, con particolare riferimento alla autonomia e mobilità domestica;
• fruizione dei beni culturali da parte dei non vedenti;
• fruizione delle aree turistiche e accessibilità degli spazi turistici.
Il componente Fiocco propone l’aggiunta di due argomenti di rilievo generale, vale a dire: l’accessibilità dei trasporti pubblici, in particolare delle stazioni ferroviarie, e i sistemi tattilo plantari dedicati alla deambulazione dei non vedenti.
Su questo punto il Coordinatore informa che, per il giorno 20 giugno, è stato convocato un incontro presso la sede delle Ferrovie dello Stato, al quale sono state invitate tutte le principali associazioni di disabili, compresa ovviamente l’Unione, nel corso del quale saranno trattate le tematiche di maggiore rilievo per l’accoglienza e il trasporto in treno delle persone disabili.
Per quanto concerne, invece, la problematica relativa agli ITT, viene ricordato che è da tempo in corso una ampia e prolungata discussione in sede UNI, nell’ambito della quale l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ha sostenuto la linea decisa in sede di Consiglio Nazionale, e dove non è ancora stato possibile raggiungere una posizione concordata con le altre associazioni di non vedenti, e pertanto non si sono ancora potute presentare proposte di integrazione alla normativa CEN, che sarà approvata a breve in sede europea, e alla quale l’Italia dovrà comunque adeguarsi.
Su tali basi, la Commissione concorda, quindi, di soprassedere sulla discussione di questo argomento, pur di rilievo fondamentale, fino a quando non sia stata raggiunta una posizione unitaria a livello di Istituto di Unificazione.
Nel corso della riunione, il coordinatore si allontana brevemente per partecipare ad un incontro con rappresentanti pubblici del settore trasporti, e la presidenza della riunione viene assunta temporaneamente dal componente Perfler.
Per quanto concerne, poi, il modello operativo da adottare in concreto, i componenti concordano di organizzare l’attività della Commissione su successive riunioni monotematiche nel corso delle quali sviluppare adeguatamente un solo argomento fra quelli ritenuti di maggior interesse, in modo tale da approfondirlo in maniera esaustiva, eventualmente anche con l’ausilio di contributi qualificati di esperti esterni.
Tali incontri avverranno con cadenza orientativamente mensile, ed ogni singolo argomento sarà analizzato, anche per settori omogenei, eventualmente nel corso di più riunioni successive. In tale modo sarà possibile individuare soluzioni concrete e efficacemente percorribili, da proporre alla dirigenza associativa, per cercare di soddisfare le concrete esigenze degli utenti ciechi ed ipovedenti.
Il primo di tali incontri avverrà nella seconda metà del mese di settembre in data da definirsi, che sarà comunicata in tempo utile ai componenti la Commissione.
Per quanto concerne, infine, la partecipazione al forum di discussione organizzato dalla Presidenza Nazionale, viene ricordato che lo stesso è già attivo sul sito internet dell’Unione, ed è coordinato dal Prof. Lucchese dell’Università “La Sapienza” di Roma che si avvale della collaborazione di esperti del settore. La partecipazione, ovviamente, è libera, e le modalità di iscrizione sono state diffuse con circolare  n. 155/2011.
Le tematiche di riferimento, che serviranno da base di discussione sono state individuate nell’accessibilità ai trasporti pubblici, nell’autonomia domestica e nella fruizione dei beni culturali. In generale saranno compiuti riferimenti anche a problematiche specifiche della ipovisione.
I componenti la Commissione parteciperanno al suddetto forum intervenendo con proprie riflessioni sugli argomenti predetti.
Dopo la discussione di quest’ultimo punto, il coordinatore dichiara conclusa la riunione. La Commissione si scioglie alle ore 16.30.
 
​Alessandro Locati
 
Scelta Rapida