Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS

 

Testo del Verbale

Data: 29/01/2012

Comitato nazionale giovani


Il giorno 29 febbraio 2012, alle ore 17,00, si riunisce on line, modalità talkyoo, il Comitato Nazionale dei Giovani dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, giusta convocazione in data 17.2.2012 prot. N. 2610, per discutere sul seguente ordine del giorno:
1. comunicazioni del Coordinatore Nazionale
2. riferimenti su organizzazione meeting per i giovani minorati della vista;
3. programmazione e scelta dei temi per le trasmissioni web radio;
4. Varie ed eventuali.
Sono presenti:
Giuseppe Bilotti responsabile-componente Direzione Nazionale
Francesca Sbianchi coordinatrice Comitato
Marta Ghelli componente
Cetty Giannone componente
Andrea Bazzano componente
Vincenzo Di Bari componente
Assente giustificate Donata Amendola.
Assiste ai lavori la segretaria del Comitato signora Anna Maria Sgroi.
Il Responsabile nazionale del Comitato Giovani, arch. Giuseppe Bilotti, porge il saluto agli intervenuti e rileva la componente Donata Amendola risulta assente già per la terza seduta; invita la coordinatrice Francesca Sbianchi a verificare con la componente Amendola se la stessa è ancora disponibile a far parte del Comitato.
Ha preso visione della bozza di progetto del meeting che il Comitato intende attuare e ricorda che, stante la situazione economica dell’Unione, bisognerà adoperarsi per ricercare più sponsor possibili; si potrebbe proporne la compartecipazione agli enti collegati all’Unione. Proporrà in Direzione l’iniziativa.
Bilotti comunica ancora che ha appena concluso la riunione con la Commissione Turismo Sociale e fruizione dei beni culturali dell’Unione, con la quale ha concordato di effettuare una riunione congiunta con il Comitato Giovani per unire le sinergie per l’organizzazione di iniziative di interesse comune.
Invita Marta Ghelli a prendere contatti con la componente della Direzione Nazionale Luisa Bartolucci, responsabile per la stampa associativa, al fine di calendarizzare gli incontri tematici, più volte sollecitati, sulla web radio.
Invita tutti i componenti ad adoperarsi per la redazione e la ricerca di articoli da inviare alla stampa associativa, non solo per la pubblicazione sulla rivista PUB, ma anche sulle altre testate.
Bilotti passa la parola alla coordinatrice Francesca Sbianchi per relazionare sull’attività svolta e sullo stato dell’arte della stesura del progetto per il meeting.
Sbianchi saluta i colleghi e conferma che il progetto, per la parte degli obiettivi e della motivazione è stato predisposto.
E’ stato, infatti, così modulato:
PROGETTO MEETING: VALORIZZAZIONE PERSONAE E SPORT
Nel meeting si tratterà della Valorizzazione Personale e dello Sport, entrambi aspetti fondamentali nella vita di ogni persona, ancorpiù per i giovani minorati della vista, quali strumenti per una piena integrazione.
Si prevede una fase iniziale comune sia per coloro che sceglieranno di partecipare alla fase seminariale dedicata alla valorizzazione personale che per chi aderirà alle attività sportive; L’apertura del meeting, nella mattina del primo giorno, prevede il saluto delle autorità, la presentazione del Comitato Nazionale Giovani e dei collaboratori; poi i partecipanti verranno suddivisi in due gruppi tematici: estetica e cura della persone – attività sportiva.
Le attività riprenderanno dopo pranzo presumibilmente alle ore 15; per entrambi i gruppi tematici ci sarà una trattazione prettamente teorica, la parte pratica si terrà in seconda giornata, mentre nella mattina del terzo giorno si concluderà con le testimonianze ed il confronto tra i partecipanti: obbiettivi raggiunti, prospettive future.

Valorizzazione personale
La Valorizzazione personale è fortemente legata al concetto di Autostima e di accettazione della propria fisicità; per questo si è ritenuta necessaria la presenza di uno Psicologo che faccia un intervento di approfondimento su questo importante tema.
Si è individuata la figura professionale altamente specializzata della dr.ssa Stefania Fortini, in carica al Polo Nazionale dell'Ipovisione del policlinico Gemelli di Roma che ha già collaborato nello scorso meeting facendo un intervento ricordato dai partecipanti con molta positività.
Per ciò che concerne l'ambito pratico questo verrà preceduto da informativa sulle principali caratteristiche dei trucchi e della cura della pelle per poi proseguire insegnando le varie tecniche per il make-up.
Dopo che i partecipanti avranno sperimentato queste tecniche si proseguirà il seminario con un modulo dedicato all'abbigliamento, scegliere il modo di vestirsi rispettando le proprie caratteristiche fisiche, valorizzandosi, imparare ad accostare i colori.
Collaboreranno la Signora Cavone Ilaria non-vedente con esperienza nel campo della moda e dell'estetica (è già intervenuta a diversi corsi simili a questo tra cui uno organizzato nella sezione di Bari) e la Signora Fiorini Pompea anch'essa non vedente che ha tenuto più di un corso nella sezione provinciale di Roma.
Riteniamo necessario che i partecipanti abbiano in dotazione i prodotti necessari per il make-up.
Finalità del corso
ñ attraverso una trattazione psicologica acquisire nozioni sull'autostima e la valorizzazione personale
ñ relazionarsi meglio con la propria fisicità
ñ imparare tecniche per truccarsi , familiarizzando con esse ed acquisendo dunque dimestichezza nell'utilizzarle
ñ acquisire maggiore autonomia personale
SPORT
Per quanto riguarda lo Sport, i lavori del primo incontro saranno basati sull'esposizione da parte degli istruttori e dei ragazzi che praticano le attività delle loro esperienze, saranno inoltre disponibili a rispondere alle domande degli uditori.
Nella successiva mattina i partecipanti verranno suddivisi in gruppi e a rotazione potranno provare tutte le discipline in programma.
Proponiamo cinque degli sport più diffusi ( Calcio, Baseball, nuoto, subacquea e vela)
Finalità del meeting
ñ comprendere l'importanza dello sport non solo da un punto di vista fisico ma anche e soprattutto psicologico
ñ Lo sport svolge una funzione fondamentale per l'orientamento e la mobilità , aiutando a muoversi meglio negli spazi, orientandosi con più tranquillità e serenità
ñ comprendere che lo sport può essere praticato non solo come semplice Hobby ma anche a livello agonistico
ñ favorire l'integrazione, poiché l'inserimento in un gruppo ed il confronto con i componenti è essenziale per tutti i ragazzi fornendo nuovi stimoli
ñ far provare ai giovani attività sportive non svolte in precedenza , o perché non presenti nelle loro zone di provenienza o per loro paure , stimolandoli quindi a superarle.

Sono stati attivati contatti con alcune società di produzione e distribuzione dei cosmetici. La società Collistar ha dichiarato la propria disponibilità a fornire i prodotti necessari; si dovrà predisporre la richiesta da inviare alla società.
Sono stati individuati cinque docenti per i quali si dovranno sostenere le spese di viaggio e soggiorno.
A proposito del preventivo e tenuto conto della carente situazione economica dell’Unione, Sbianchi accogliendo il suggerimento del responsabile nazionale Bilotti, ritiene che sarebbe auspicabile che gli Enti collaterali all’Unione trovassero la modalità di partecipare alla compartecipazione economica del meeting; il Comitato, tra l’altro si dichiara disponibile ad individua una sede alternativa al Centro Le Torri, per la realizzazione dell’evento.
Il Comitato inoltre, propone alla Direzione Nazionale di prevedere, in occasione del meeting, la riunione annuale dei responsabili regionali dei Comitati Giovani, considerato che gli stessi parteciperanno all’evento.
Se come di consueto la sede centrale si farà carico di parte delle spese per la realizzazione del meeting relative alla partecipazione dei docenti (previsti in 10 persone), i componenti il comitato nazionale (7 più accompagnatori), il coordinatore del comitato e la segreteria organizzativa ( 3 persone), per i viaggi ed il soggiorno si prevede una spesa di circa 7.000,00 euro.
Inoltre se, come di consueto il soggiorno dei partecipanti sarà a carico della sede centrale, si dovrà prevedere una spesa di €. 24.000,00. certamente l’auspicio che gli enti collaterali all’Unione diano la loro disponibilità economica ed anche organizzativa sarebbe auspicabile:
Esauriti gli argomenti all’ordine del giorno i lavori hanno termine alle ore 18,00.

Anna Maria Sgroi



Download del File del Verbale

Scelta Rapida