Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS

 

Testo del Verbale

Data: 08/11/2017

AUSILI E TECNOLOGIE



Il giorno 08 Novembre 2017 alle ore 21,30 si è riunita in teleconferenza la Commissione Nazionale Ausili e Tecnologie.
Assente giustificato, Alberto Piovani.



Ordine del giorno:

1) attività 2017/2018
2) progetto formazione docenti
3) linee guida per elettrodomestici accessibili
4) partecipazione a fiere-eventi-convegni e tavole rotonde sulla disabilità
5) varie ed eventuali

La riunione inizia alle ore 21,30.

Il Coordinatore riferisce sul questionario online su tecnologie e lavoro, e comunica che la data di scadenza è fissata per il 31.12.2017.

De Rosa ci aggiorna sull’applicazione kippy for vodafone.
come da indicazioni ricevute in precedenza dalla commissione, ha contattato la vodafone circa il progetto kippy. ha parlato con il sig. vitale (indicazione fornitami dal dott. romano) e hanno concordato che De Rosa fornisse a lui i dati sui potenziali utenti detentori di cani guida che potrebbero essere interessati al progetto. a tal proposito ha chiesto dati precisi alla referente della commissione nazionale uici sui cani guida la quale gli ha dato indicazione che, gli utenti potenziali di questo servizio potrebbero essere circa un migliaio. non ha ancora fornito tale dato al sig. vitali, dal momento che lo stesso, nella conversazione telefonica intercorsa, gli ha chiesto risposte circa altri quesiti posti al dr. romano; più volte ha sollecitato tali risposte, ma senza ottenere risultati: pertanto la prossima settimana invierà una email al sig. vitali con i dati che gli ha richiesto ed indicandogli che per il resto non ha avuto riscontri dal dr. romano. nel colloquio telefonico con il sig. vitali ha riscontrato una certa apertura da parte di vodafone circa la possibilità di sperimentare la piattaforma kippy for vodafone.
Kippy è un GPS per cani, gatti e altri animali domestici, che ci permette di portare a giro i nostri amici a quattro zampe senza paura di perderli, e di poterli magari lasciare un po’ senza guinzaglio (ove consentito) avendo la certezza di sapere sempre dove si trovano. Si tratta di un accessorio da legare al collare, ed indicato per animali di almeno 5 Kg di peso, altrimenti tenerlo sempre addosso potrebbe essere un carico eccessivo (pesa poco più di 50 grammi) Il funzionamento è semplice: Kippy ottiene la posizione dai satelliti GPS e la trasmette su rete 2G grazie alla SIM integrata nel prodotto. In questo modo potremo tenere sotto controllo il nostro cane, gatto o quel che sia, da vari dispositivi: Android, iOS e PC in particolare, ma è in arrivo anche l’app per Windows Phone. Il funzionamento, indipendentemente dal mezzo utilizzato, è sostanzialmente analogo: avremo davanti una mappa (Google Maps) con la nostra posizione e quella del nostro animale.



Da smartphone è possibile anche avere una sorta di bussola che punta in direzione dell’animale stesso, in modo da farcelo trovare facilmente qualora l’avessimo perso di vista, ma soprattutto è possibile impostare dei geofence, dei “recinti virtuali” che faranno scattare un allarme, sotto forma di notifica, qualora l’animale dovesse uscirne. Kippy funziona in tutta Europa,

Turchia, India e Sud Africa dove c’è la rete GSM, quindi non avrete problemi nemmeno andando all’estero, anche se dovrete munirvi di connettività di rete per poterlo utilizzare.
Kippy costa 149€ e nel prezzo è incluso anche il primo anno del servizio di tracciamento; per gli anni successivi dovrete pagare 30€ ciascuno.

In riferimento al punto 1, si porteranno avanti i discorsi già intrapresi con: rilevatori, soluzioni per la rilevazione automatizzata delle presenze.
Giuseppe Fedele ci informa di aver compiuto un indagine su alcune soluzioni per la rilevazione automatizzata delle presenze. Indagine volta all'accessibilità e all'usabilità dei rilevatori in particolare e della rilevazione in generale.
Molti produttori dispongono di soluzioni basate su APP android e/o iOS che mettono a disposizione dell'utente un terminale virtuale sullo smartphone. Queste APP sono accessibili tramite i normali screenreader ma i datori di lavoro sono restii a adottarli per due motivi: il costo tutt'altro che trascurabile (costo iniziale più costo mensile del servizio) e la facile possibilità di "ingannare" il terminale e far apparire che si timbra in un posto mentre lo si fa quando si trova in un posto diverso.
Per ciò che concerne i rilevatori, Giuseppe Fedele ha analizzato alcuni prodotti di nuova generazione che sono poco accessibili e sono usabili con molta difficoltà.
Sostiene che la difficoltà sta nel fatto che, essendo completamente touch non c'è molto modo per usarli quando si deve inserire una causale mentre per le normali operazioni di timbratura non esistono grosse difficoltà nell'uso e alcuni hanno oltre al beep anche una sintesi vocale che dà alcune informazioni sulla transazione.
Giuseppe Fedele asserisce di aver provato il rilevatore della Trexon modello cosmo.

Luca Davanzo dovrà:
1) riprendere i contatti con solari per valutazione di marcatempo badge accessibile
2) reperire informazioni precise e contatti su lavatrice smartCandy Bianca, e lavatrice accessibile (a detta di alcuni ciechi) elettrolux

Riguardo al punto 2, dopo aver fatto girare la copia del progetto che riguarda la formazione docenti tra i componenti della commissione, si chiederà un parere a Marco Condidorio , componente della direzione Uici e Commissione Istruzione per sistemare al meglio il progetto. Al termine, tale documento sarà messo a disposizione dei referenti regionali della Commissione Ausili e nuove tecnologie per proporlo all’Irifor della propria Regione.

Riguardo al punto 3, l'argomento rimane in sospeso, perché siamo in fase di chiarimento con il neonato istituto nazionale di valutazione degli ausili e delle tecnologie; siamo in fase di definizione delle competenze.


In riferimento al punto 4, si chiederà, di volta in volta alla Presidenza dell’Uici, la partecipazione di un rappresentante della Commissione a manifestazioni relative ad Ausili e Nuove Tecnologie.

Infine, riguardo al punto 5, si segnala che sono state realizzate dimostrazioni del Bastone Elettronico Lions a Napoli e a Bologna con una buona rispondenza dei soci, e che prossimamente, saranno eseguite dimostrazioni del BEL anche a Roma, Milano e Reggio Calabria.
Riguardo il Consorzio payable: la buona notizia è che nella bozza di direttiva europea sull'accessibilità sono stati introdotti anche i terminali di pagamento come dispositivi da rendere obbligatoriamente accessibili.
Continua il percorso dellabozza di direttiva, attualmente sono in corso le trattative di negoziazione tra Parlamento ee consiglio Europeo.

Si terminano i lavori alle ore 23,00.
Verbalizza Il Referente
Giuseppe Fornaro

Download del File del Verbale

Scelta Rapida