Logo dell'UIC Logo TUV

Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - ONLUS-APS

 

Corriere Braille

torna alla visualizzazione del numero 16 del Corriere Braille

Numero 16 del 2019

Titolo: Il Libro Parlato dona 120 libri al comune di Copertino

Autore: Redazionale


Articolo:
In una serata all'insegna della lettura e dell'ascolto di bellissime voci, è stata siglata la donazione di opere a beneficio del comune salentino. Il libro è un dono per i lettori: lo sa bene il Centro Nazionale del Libro Parlato, che da decenni si impegna nella registrazione di audiolibri a favore dei ciechi e delle persone con difficoltà di lettura, perseguendo l'intento di diffondere la parola scritta e di creare vere e proprie visioni uditive, grazie alle storie lette e raccontate da magnifiche voci.
Audiolibri a beneficio dei non vedenti, ma non solo. Si riconferma infatti il rapporto di amicizia e collaborazione fra la sezione di Lecce del Centro Nazionale del Libro Parlato e il comune di Copertino.
Martedì 26 marzo la sezione salentina ha donato 120 libri alla Biblioteca Comunale di Copertino, alla presenza di Vincenzo Massa, Coordinatore Nazionale del settore informazione e comunicazione del Cnlp e di Cosimo Lupo, assessore alla Cultura di Copertino, che hanno firmato l'intesa. I 120 volumi si aggiungono ai 600 libri già offerti negli ultimi anni dalla sezione del Cnlp di Lecce all'amministrazione copertinese, senza dimenticare le donazioni di libri e la collaborazione incessante che la sezione salentina intrattiene con numerosi altri comuni della provincia. Nella serata, che ha visto protagonisti sul palco anche il Presidente della Sezione di Lecce dell'Unione Italiana Ciechi Salvatore Peluso, il responsabile tecnico nazionale del Cnlp Giacomo Elmi e il dottor Antonio Donno, fruitore degli audiolibri del Centro Nazionale del Libro Parlato, i temi principali sono stati l'importanza della voce e della lettura per l'ascolto e la comprensione del testo da parte dei non vedenti. A tale scopo, gli allievi della scuola di teatro Scena Muta, tra cui la lettrice della sezione di Lecce del Libro Parlato Luana Chiriatti, si sono esibiti nella lettura di brani tratti dal testo «Da lontano sembrano mosche». A seguire, il gran finale con le evocative interpretazioni di due voci che collaborano da diversi anni con la sezione di Lecce del Centro Nazionale del Libro Parlato: Giuliana Paciolla e Ivan Raganato. Un ascolto che ha lasciato tutti i presenti ad occhi chiusi... e a bocca aperta.



Torna alla pagina iniziale della consultazione delle riviste

Oppure effettua una ricerca per:


Scelta Rapida